Tempo  4 ore 21 minuti

Coordinate 1413

Caricato 6 febbraio 2018

Recorded febbraio 2018

-
-
540 m
68 m
0
4,0
8,0
15,9 km

Visto 546 volte, scaricato 19 volte

vicino Bagni, Piemonte (Italia)

DA ACQUI AL MONTE CAPRIOLO(546 m.)
(anello delle ginestre)
---------------------------------------------------------------------
INTRODUZIONE
Il nostro percorso odierno,nella sua parte finale,coincide con il sentiero naturalistico-archeologico “lungo Bormida” che passa accanto ai resti dell’acquedotto romano.
ACQUEDOTTO ROMANO:
E’ uno dei simboli di Acqui e risale all’epoca della Roma imperiale.
Esso riforniva di acqua la città prendendola dal torrente Erro, nei pressi di Cartosio ,con un percorso di 12 km.
La condotta dell’acqua effettuava un percorso sotterraneo lungo la valle dell’Erro per,poi, scavalcare il fondovalle della valle del fiume Bormida, sorretta da arcate appoggiate su alti pilastri in muratura.
----------------------------------------------
ACQUI
In questi luoghi ,vicino al fiume Bormida, si erano insediati,già nell’età del bronzo,popolazioni Liguri(in particolare della tribù degli Statielli).
Tra il II e il I secolo avanti Cristo ,si andò formando il centro urbano romano di Aquae Statiellae.
Con la costruzione della via Aemilia Scauri che univa Derthona con Vada Sabatia(Vado,Savona),passando per Acqui,attraversando la valle Bormida e superando l’appennino ligure in corrispondenza del passo di Cadibona,l’importanza della città crebbe notevolmente.
In età imperiale questa strada fu ampiamente ristrutturata e divenne la via Julia Augusta,una importantissima via consolare romana che permetteva un buon collegamento stradale tra Roma,la Liguria di Ponente,la Gallia Meridionale e la Spagna(passando per Pisa,Piacenza,Tortona e Acqui).
------------------------------------------------------------------------------------------
PERCORSO

Il nostro percorso odierno segue il sentiero CAI n.531 da Acqui alle cascine Croce e Battistassa.
Qui lascia il sentiero 531 e prosegue sul sentiero n. 531 C fino al monte Capriolo e a Cavatore.
Da Cavatore ritorna ad Acqui sul sentiero CAI n. 537.
------------------------------
Lasciata l’auto in zona Bagni si imbocca la strada per Lussito-Ovrano.
Si superano gli alberghi e si svolta a dex su stradina asfaltata.
Percorsi 50 metri, si svolta a six su sterrata.
Da qui si prosegue su un sentiero che attraversando zone boschive raggiunge una stradina asfaltata dove si svolta a six e,percorsi 150 metri, a dex per proseguire ancora su sentiero.
Si raggiunge la sommità del monte Stregone che ha numerosi alti tralicci con antenne.
Si prosegue,poi, in strada Montera da dove si svolta a dex su strada inghiaiata.
Percorsi 150 metri,si svolta a dex su sentiero che sale, attraversando aree boschive, fino alla sommità del monte Marino.
Da qui si prosegue su sentiero pianeggiante lasciando a dex il sentiero CAI n.531 A(scorciatoia per tornare ad Acqui).
Si passa accanto al castello di Ovrano proseguendo,poi, su sterrata inghiaiata.
Al successivo incrocio si svolta a six e,percorsi pochi metri,a dex a salire su sterrata.
Sterrata che si snoda per un lungo tratto lungo il crinale spartiacque tra la valle del torrente Visone(a six) e la valle del rio Rovanasco (a dex).
Si passa alla dex delle cascine Bricco e si raggiunge stradina asfaltata alle pendici del monte Feriei,
Si svolta a dex ,a scendere.
Percorsi 250 metri si svolta a six su sterrata che,passando sul versante dex del monte Feriei ,arriva nei pressi delle cascine Croce(superando anche un piccolo calanco).
Al bivio di località Croce ,lasciamo il sentiero 531 e svoltiamo a dex su sterrata seguendo la segnaletica CAI n. 531 C.
Si passa accanto a un cascinale recintato e si sale fino alla sommità del monte Capriolo.
Da qui si scende su stradina asfaltata che, passando accanto al maneggio della scuderia di cavalli Valle Ferri ,va ad attraversare la provinciale per salire,poi, a Cavatore.
Da Cavatore si segue la segnaletica del sentiero CAI n. 537 che scende fino ad Acqui..
Si passa alla six del cimitero e si prosegue su stradina asfaltata.
Si arriva in località cascina Nuova.
Si va a six.
In località Mergolo ,la stradina diviene sterrata e,percorsi 100 metri, si svolta a dex ,a scendere,.
In questo tratto(500 metri circa) non c’è un sentiero riconoscibile sul terreno ma solamente tracce e ,a volte,neppure quelle.
Occorre procedere cercando sempre la successiva tacca segnaletica e consultando spesso il GPS.
Si attraversa una boscaglia e si passa accanto alla recinzione del frutteto della cascina Borona.
Si raggiunge stradina asfaltata ,si svolta a dex e,percorsi 300 metri, si arriva ad attraversare la Acqui--Sassello.
Si ritorna ad Acqui percorrendo la ciclo-pedonale lungoBormida che passa accanto ai ruderi dell’acquedotto romano.
Gruppo foto(uno)
Monte Marino
Castello di Ovrano
Cascine Bricco
Gruppo foto(due)
Bivio sent n.531 e n.531 C
Salita al monte Capriolo
Monte Capriolo
Cavatore
Località Mergolo
Recinzione cascina Borona
LungoBormida
Acquedotto romano

Commenti

    You can or this trail