Tempo in movimento  2 ore 33 minuti

Tempo  5 ore 26 minuti

Coordinate 1718

Caricato 13 gennaio 2021

Registrato gennaio 2021

  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
-
-
502 m
197 m
0
2,3
4,6
9,2 km

Visualizzato 1046 volte, scaricato 44 volte

vicino a Farfa, Lazio (Italia)

Il trekking di oggi ci porta dritti dritti nel medioevo, a poco meno di 1h da Roma. Partendo dalla stupefacente Abbazia di Farfa ci inerpicheremo sulle pendici del monte Acuziano dove una serie di eremi e chiese ridotti in rovina ci porteranno indietro nel tempo. Partendo dal parcheggio dell'abbazia (Waypoint #2) si costeggia l'ingresso e, attraversando la provinciale per Fara Sabina (Strada degli Inglesi) si imbocca il sentiero contrassegnato (waypoint #4). Il tratturo si arrampica per circa 15 minuti sul versante in ombra dell'Acuziano per scollinare presso un fontanile (waypoint #8). Sulla dx della vasca parte un sentiero su prato segnalato per gli eremi che costeggerà dapprima due tralicci abbandonati (waypoint #9) e poi i resti di un edificato (waypoint #11), attraversando un piccolo bosco. In poco più di 10 minuti si arriverà ad un affaccio sul borgo di Fara in Sabina da dove, in alto a dx, si scorgeranno le rovine dell'abbazia di San Martino. Altri 5 minuti riprendendo il sentiero e si arriverà alla suddetta abbazia, in cima al monte Acuziano, a circa 500m di quota. Spettacolo meraviglioso a 360° dopo soli 60/70 minuti dalla partenza. Dalla cima riparte il sentiero contrassegnato 351 che, scendendo gradualmente sul versante opposto alla partenza, arriverà in pochi minuti ai ruderi della chiesa di San Crocefisso, delle mura romane e, sorpresa meravigliosa, la cripta sotterranea, una vera chicca (waypoint #15-22). Foto di rito e poi ripercorrere lo stesso percorso fino a tornare al fontanile dal quale, stavolta, dovremo procedere in discesa alla dx fino ad arrivare, dopo poche decine di metri, ad un cancello che ci divide dalla asfaltata. Superato si attraversa il quadrivio per imboccare nuovamente il 351 a salire verso Fara Sabina (Waypoint #23-24) raggiunta in poco più di 10 minuti. Entrando dalla porta principale si attraversa interamente il borgo fino al belvedere sulla piazza del Duomo, con la bellissima cisterna Farnese e il campanile (waypoint #25-27). Da qui prenderemo la via del ritorno scendendo per via IV novembre che, in leggera discesa, si inoltrerà in un'area attrezzata (utile per la sosta pranzo) per sbucare su Via dei Villini e poi Via Regina Elena. Da qui, prendendo Via San Fiano in pochi minuti si ritornerà al sentiero 351 (waypoint da #28-32) dell'andata che stavolta percorreremo in discesa direzione Farfa fino al quadrivio asfaltato. Superato nuovamente il cancello faremo in senso inverso il tratto che in circa 15 minuti di discesa ci farà sbucare nuovamente presso l'abbazia di Farfa.
Un percorso di circa 9km con un dislivello di 500m, piuttosto regolare e senza particolari difficoltà, adatto a chi comunque ha buona attitudine al cammino outdoor.
Buoni passi!
Waypoint

Ingresso abbazia, inizio percorso.

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Il sentiero sale a dx

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Fontanile (bivio sentieristica 351 e 351a)

Waypoint

Costeggiare i due tralicci elettrici e salire.

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Primi ruderi verso San Martino

Waypoint

Panorama dai ruderi del convento

Waypoint

Ruderi dell'abbazia.

Waypoint

Interno dell'abbazia

Waypoint

Ruderi di San crocefisso

Waypoint

Ruderi di San crocefisso

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Imbocco cripta.

Waypoint

Cripta.

Waypoint

Mura romane

Waypoint

Imbocco sentiero 351 per salire a farà Sabina

Waypoint

Cima del sentiero 351 e arrivo sotto le mura di fara Sabina

Waypoint

Scorcio da fara verso l'abbazia di San Martino

Waypoint

Ingresso nelle mura di fara

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Torre campanaria

Waypoint

Scendere per via IV novembre

Waypoint

Al belvedere imboccare via Regina Elena

Waypoint

Bivio, proseguire a sx

Waypoint

Segnavia

Waypoint

Scalinata con segnavia

Waypoint

Incontri simpatici sulla via del ritorno.

6 commenti

  • Foto di izzetta

    izzetta 15-feb-2021

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Ho fatto questo percorso qualche giorno fa e devo ringraziarti per questa bellissima scoperta! Gli eremi e la cripta sono stupendi, il borgo di Fara Sabina idem. Aggiungo che ho incontrato un paio di cani da pastore che girano liberi all'imbocco del sentiero verso Fara Sabina. Abbaiano, ma sono tranquilli e si fanno accarezzare.

  • Foto di daniele galimberti

    daniele galimberti 15-feb-2021

    Ciao Izzetta, felice di esserti stato di aiuto. Ho trovato anch'io in un paio d'occasioni due cagnetti che si scaldavano lì all'incrocio, sull'asfalto irradiato dal sole, li ho corrotti con due carezze e un pezzo di panino. Contento che il giro ti sia piaciuto.

  • Foto di alessandra.cipiaceviaggiare

    alessandra.cipiaceviaggiare 2-mar-2021

    Ho seguito questo percorso  verificato  Vedi altro

    percorso perfettamente descritto e facile da seguire, al paese siamo tornati indietro senza fare il giro largo. Bella escursione panoramica, anche se per i miei gusti preferisco le zone etrusche alla Sabina :)

  • Foto di daniele galimberti

    daniele galimberti 3-mar-2021

    Ciao Alessandra! Hai un carattere più...vulcanico che calcareo, allora! ;). Felice di esserti stato di aiuto, alla prossima!

  • Foto di giovcanto

    giovcanto 21-mag-2021

    Daniele, sei un omeopata?

  • Foto di daniele galimberti

    daniele galimberti 21-mag-2021

    giovcanto ciao, veramente no. Sono un architetto con la passione di consumare le scarpe.

Puoi o a questo percorso