Cortix
71 14 0
  • Foto di Culmine S.Pietro-Monte Due Mani
  • Foto di Culmine S.Pietro-Monte Due Mani
  • Foto di Culmine S.Pietro-Monte Due Mani
  • Foto di Culmine S.Pietro-Monte Due Mani

Tempo  4 ore 10 minuti

Coordinate 15045

Uploaded 11 agosto 2014

Recorded agosto 2014

-
-
1.672 m
1.244 m
0
2,9
5,8
11,55 km

Visto 947 volte, scaricato 21 volte

vicino Avolasio, Lombardia (Italia)

Tempo di ascesa: 1h53'35"
Lunghezza tratto di ascesa: 5 030 m
Dislivello in salita: 872 m (dati Google Earth)

Passaggi principali: Baite di Muschiada, Bocchetta di Redondello, Bocchetta di Desio (Baite di Desio), Cascina Pramira, Bivacco Locatelli-Scaioli-Milani

Partendo dalla Culmine S.Pietro si percorre un primo tratto di 2 220 metri, con fondo molto buono e nessuna difficoltà di aderenza con il terreno, che porta ad un bivio al quale bisogna tenere la destra (in questo punto è presente anche una stanga). Fino a qui non ci sono salite degne di nota, solo poco più di 150 m di dislivello in salita ma neanche 100 m di aumento di quota.
Poco dopo si raggiungono le baite di Muschiada presso le quali è posto un cartello che indica la salita al Monte Due Mani; qui si inverte la rotta con un tornante secco verso destra. In breve tempo si raggiunge la Bocchetta di Redondello (quota 1 354 m) dopo aver percorso la prima salita ripida del percorso. Ancora pochi metri di salita e si sfiora quota 1 400 m.
Da qui parte un tratto di 600 m tutto in discesa ma senza particolari difficoltà, serve solo un po' di attenzione in caso di umido; si giunge dunque alle Alpi di Desio. Qui NON bisogna tenere la destra dato che il sentiero da quella parte termina a Maggio di Cremeno. Ancora mezzo chilometro praticamente pianeggiante e si arriva alla Cascina Pramira (quota 1 330 m) punto di partenza della ripida salita finale.
Serve poco più di un chilometro di salita (e 300 m di dislivello) per raggiungere da qui il Bivacco Locatelli-Scaioli-Milani se si decide nel tratto finale di tenere la sinistra, ovvero allungare la strada ma percorrere il sentiero meno ripido. Qui il fondo cambia totalmente: è perlopiù sassoso e in molti tratti molto stretto, angusto e pieno di curve, ad ogni modo non pericoloso. Il bivacco è posto a 1 630 m di altitudine e con un centinaio di metri di strada si raggiunge la vetta a quota 1 666 m.

Commenti

    You can or this trail