Tempo  un'ora 23 minuti

Coordinate 414

Caricato 17 ottobre 2017

Registrato settembre 2017

-
-
417 m
222 m
0
2,1
4,2
8,37 km

Visualizzato 691 volte, scaricato 17 volte

vicino a Sortino, Sicilia (Italia)

|
Mostra originale
... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ...
ITINERARIO
Sortino-Pantálica [37.141738, 15.037317] | Strade Regionale 11 "Via Pantálica" | Controllo di accesso | Necropoli | Torrent Calcinara

fonte
Nel tredicesimo secolo aC, in fuga dai siciliani, il popolo che abitava in riva al mare andò a nascondersi nel rilievo aspro e aspro delle montagne della Valle Anapo, dove il fiume omonimo e il suo affluente Calcinara hanno Apri pozzi profondi di pareti verticali. Qui si stabilirono e crearono una grande agglomerazione: Pántica, di cui rimangono solo la vasta necropoli, le fondamenta dell'Anaktoron e alcuni templi rupestri dell'era bizantina. Più tardi, durante il Medioevo, prima dell'arrivo di nuovi invasori, i coloni che erano tornati sulla costa dovettero rifugiarsi nuovamente a Pantálica.

Alla fine del secolo scorso, Paolo Orsi, famoso antropologo per questa e altre opere in Sicilia, riaccese il nostro interesse per uno dei siti archeologici più affascinanti della Sicilia: la Necropoli di Pantálica, i cui resti fanno parte del Patrimonio Mondiale.

Sebbene la maggior parte degli spazi, scavati nelle pareti verticali e inaccessibile a occhio nudo costituiti da una cabina, le case sono state trovate con diverse unità e anche disposti in diversi livelli. Sono state contate oltre 5 mila tombe che perforano le pareti ripide del canyon e si estendono su una vasta area che non possiamo esplorare in un solo giorno. Ci sono fino a sette percorsi con la loro partenza in punti diversi. Visiteremo i sentieri che vanno nella zona della Necropoli settentrionale.

La visita
Torna sulla strada. Abbiamo lasciato Comiso in direzione di Siracusa. Un'aria calda avvolge il paesaggio. Solo all'interno dell'auto evitiamo l'intenso calore siciliano. Marciamo sulla statale SS514, secondo il gps il modo più veloce. Davanti, occupando l'orizzonte come un enorme drago, sorge l'Etna. Lasciamo Francofonte da parte, e oltre Lentini il nostro percorso gira verso la E45, autostrada che corre parallela alla costa. Mentre andiamo nel tempo, per vedere il segnale di Sortino-Pantanal, senza pensare molto siamo andati in quella direzione.

Ci spostiamo lungo una strada secondaria che attraversa un paesaggio inospitale e solitario. Abbiamo attraversato Sortino attento agli indicatori profusi di Pantálica. Questi ci guidano verso il fondo di un burrone e poi saliamo su un altopiano e avanziamo tra campi di mandorli e ulivi. Quando crediamo già di esserci perduti, diamo il controllo e l'accesso allo stand.

Abbiamo costeggiato la macchina e siamo usciti nel paesaggio torrido. Un personaggio abbronzato al sole di giorni, con espressione amichevole, indica la via. Dall'ombra all'ombra, evitando i fichi d'india, percorriamo la strada polverosa che diventa presto un sentiero. Questo avvicina le talee offrendo eccellenti visioni dell'ambiente. Dall'altro lato, separati dal burrone, vediamo più persone, quelle che vengono da Ferla, a sud. Osserviamo le abitazioni scolpite nella roccia, vediamo i segni lasciati dalle cime, sbirciamo nella sua bocca oscura, e ci interrogiamo sulla vita che hanno vissuto quelli che vivevano qui ... Intorno a noi, sui muri terrazzati su cui cresce l'edera, Vedi una moltitudine di finestre vuote e nere, una città abbandonata. Seguiamo il sentiero, ora più stretto e tortuoso, per scendere in un ripido pendio verso il fondo della gola dove le acque fresche e le acque blu-verdi del fiume Calcinara, l'ombra di vecchi alberi di fico, cenere e salici creano un'oasi di pace. Alcuni approfittano di questa oasi per fare il bagno. Non è il mio caso quindi, anche se ora i raggi del sole cadono a terra, devo tornare sui miei passi * prima che l'auto che deve portarci a Siracusa sia fondata.

(*) Il totale del percorso a piedi è 2,4 km, il resto della pista è quello che devi seguire da o per Sortino

PASSO PER PASSO | WAYPOINTS
Accesso al Pantanal del Nord | ACCESSO
Mirador del Cañón | PUNTO DI VISTA
Cueva dei Pipistrelli | CAVE DEI PIPISTRELLI
Necropoli di Pentalica | PANTALICA
Torrente Calcinara | Calcinara
Patrono di Santa Sofia di Sortino | SANTA SOFIA
Sortino, direzione Pantálica | SORTINO
... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ...
NOTE
Sortino
Città di Siracusa di non più di diecimila abitanti. Ha una grande fama il miele Sortino, utilizzato in innumerevoli ricette nella produzione di dolci, nonché in formule segrete per ottenere liquori come il celebre "Re Spiritu fascitrari". Gli accessi a Pántlica da Sortino sono di 6,8 km dalla SP-29; di Ferla: 13,3 km con SP-29, e
20,2 km da SP-29 e Via Pantálica SR-11

L'attuale Sicilia, Trinacria in latino o Sikelia, come la chiamavano gli antichi greci, è una regione insulare italiana, separata dalla Calabria, nella Repubblica continentale italiana, dai tre chilometri dello Stretto di Messina.

Di Trinacria è anche noto il simbolo delle tre gambe che su uno sfondo rosso e giallo sembra la bandiera siciliana.

La capitale della regione è Palermo, a nord dell'isola; e come città importante dobbiamo citare Catania, a sud; entrambi con aeroporto internazionale.

La Sicilia si trova in un'area ad alto rischio sismico. Il suo sollievo è, in generale, montuoso. L'Etna si distingue, vulcano attivo, con 3323 metri sul livello del mare.

Tra i personaggi siciliani più noti sono: Luigi Pirandello, Salvatore Quasimodo, Leonardo Sciascia, Giuseppe Tomasi di Lampedusa e Andrea Calogero Camirelli, scrittori; Alessandro Scarlatti e Vincenzo Bellini, compositori; Frank Capra, regista. Di origine siciliana sono: Frank Zappa, Frank Sinatra, Martin Scorsese, Al Pacino, Liza Minnelli, Chick Corea e Stefani Joanne Angelina Germanotta, meglio conosciuta come Lady Gaga ...

Gratuito: l'ingresso a musei, monumenti, parchi e scavi archeologici è gratuito la prima domenica di ogni mese, grazie al Ministero della Cultura e del Turismo italiano . Inoltre, in altri luoghi come il Teatro Greco di Taormina, se il giorno della tua visita coincide con il tuo compleanno, ti permettono anche l'accesso gratuito.
... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ...
Museo

ACCESO

Control de acceso al sector de la Necrópolis Norte de Pantálica
Panorama

MIRADOR

Excelente panorámica sobre el Valle del Anapo
Grotta

CUEVA

Cueva dei Pipistrelli
Museo

PANTALICA

Necrópolis de Pantálica Norte
Fiume

CALCINARA

Torrente Calcinara, afluente del Anapo
Sito religioso

WR SANTA SOFIA

Iglesia barroca de Santa Sofía, patrona de Sortino
|
Mostra originale
Waypoint

WR SORTINO VIA PANTALICA

Direzione per Pantálica. Una strada contorta di 6,2 km ci porta a controllare l'accesso al settore settentrionale della Necropoli di Pantálica

Commenti

    Puoi o a questo percorso