Tempo in movimento  4 ore 17 minuti

Tempo  7 ore 55 minuti

Coordinate 2606

Caricato 18 luglio 2018

Recorded luglio 2018

-
-
2.731 m
1.801 m
0
3,6
7,2
14,4 km

Visto 334 volte, scaricato 11 volte

vicino Passo Croce d'Aune, Veneto (Italia)

Classico percorso che da Croce d’Aune sale al rifugio Dal Piaz sulle Vette Feltrine

ATTENZIONE non so che ci ha preso all’App oggi ma ha sbagliato tutte le quote: Croce d’Aune e’ a m. 1015 e il Rifugio a 1993 metri.

Il rifugio Dap Piaz e’ servito da una vecchia strada militare adesso diventata strada forestale ovviamente chiusa al traffico ma per salire si utilizza il piu’ diretto Sentiero 801 del Cai,

Partendo dal parcheggio a croce d’aune si attraversa il paesetto per una strada asfalta per poi prendere la forestale che si abbandona poco dopo per il sentiero 801 che sale abbastanza ripido in mezzo al bosco fino a ricongiungersi con la strada forestale il loc Colle Cavai punto di partenza di una vecchia teleferica. Da li il bosco cessa e si cammina attraversando pendii erbosi con vista sulle maestose vette feltrine. Seguito per un tratto la strada la si abbandona per un ripido sentiero molto scosceso che sale fino al crinale da dove di gode di una bella vista della valle del Piave. Da li’ il sentiero prosegue su per lo spigolo sempre più stretto fino ad una paretina rocciosa da superare arrampicando per un paio di metri. Io non me la sono sentita e sono tornato indietro a prendere il sentiero di sinistra che ritorna sulla strada. Da qui camminando a tratti sulla strada e a tratti su per sentieri si raggiunge il rifugio Dal Piaz.
Mangiato qualcosa si prosegue per un centinaio di metri dietro il rifugio fino a raggiungere una selletta che da accesso alla Busa Delle Vette: vasto anfiteatro famoso per la varietà delle piante che vi fioriscono.

Ritornati al rifugio abbiamo iniziato la discesa percorrendo per il primo tratto un sentiero piu’ agevole di quello utilizzato per la salita.

Comunque dato il dislivello e le condizioni non ottimali del percorso giunti quasi alla fine per dare requie alle ginocchia molto affaticate abbiamo preferito abbandonare il sentiero per proseguire per la strada forestale, piu’ lunga ma molto più “dolce”

Commenti

    You can or this trail