Tempo  4 ore 47 minuti

Coordinate 2201

Caricato 12 luglio 2019

Recorded luglio 2019

-
-
990 m
412 m
0
4,8
9,6
19,22 km

Visto 17 volte, scaricato 1 volte

vicino Sala, Toscana (Italia)

Crasciana Casabasciana

A volte i percorsi si scelgono per il paesaggio e le particolarità naturalistiche, oppure per l’impegno richiesto e le difficoltà con le quali confrontarsi, a volte per l’interesse storico o per l’antico mistero che aleggia intorno. Questo percorso avrebbe tutte le caratteristiche enunciate ma è stato scelto semplicemente per i “curiosi” nomi dei due paesi raggiunti dal tracciato ad anello: Crasciana e Casabasciana, vi sembra poco? Il centurione romano Carsius, per meriti di guerra, ricevette dei terreni a poca distanza da Bagni di Lucca sulle pendici del Monte Cerratella e vi fondò una piccola comunità che nel periodo medioevale prese il nome di Carciana, attualmente diventata Crasciana, lambita dai torrenti Legara e Granchia. Casabasciana, di origine romana da capanna o casa del colono Bassius, dà notizie di sé fino dall’anno 918 con i nomi di Casaniccio e Casabasciana. Questo borgo, al pari di Crasciana, rivestiva una importanza strategica trovandosi sulla direttrice che dalla Val di Lima portava in Valdinievole dopo l’attraversamento del Monte Battifolle. Il 16 Luglio si festeggiano i patroni del Paese S.S. Quirico e Giulitta, titolari della Pieve sorta sui resti del più antico Oratorio di San Pietro. Crasciana e Casabasciana hanno sempre manifestato un certo antagonismo campanilistico, proprio per questioni di altezza dei rispettivi campanili, sfociato inevitabilmente in accese e divertenti burle. Non contenti dell’anello faremo due deviazioni: la prima per raggiungere la Pieve Vecchia che, sorta un centinaio di metri più in basso di Casabasciana per volere di Matilde di Canossa, conserva la struttura romanica del XII° Secolo e la seconda per toccare l’antica Chiesa di San Frediano, detta anche del Santo alla Villa, di cui abbiamo notizie fino dal 918, posizionata circa duecento metri sotto Crasciana. Coloro che volessero visitare queste terre sono pregati di munirsi di vocabolario italiano/toscano/latino specifico con accento lucchese altrimenti dovranno farsi capire a gesti… ma dai… stavo scherzando! Eh però, che carattere fumino.

Ritengo opportuno dare delle raccomandazioni:

1) Attenzione al collegamento Casabasciana - Crasciana, non ho capito bene dove dovevo andare (vedi il doppio "anda-rianda")
2) Attenzione alla lunga e ripida discesa effettuata al ritorno (dopo il giro di boa)
3) Attenzione ai cinghiali (specialmente quando ci sono i piccoli)

Commenti

    You can or this trail