Tempo  4 ore 43 minuti

Coordinate 4935

Uploaded 30 settembre 2018

Recorded settembre 2018

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1.253 m
328 m
0
2,6
5,2
10,31 km

Visto 795 volte, scaricato 42 volte

vicino Civate, Lombardia (Italia)

Gita effettuata il 30 Settembre 2018.

Lascio l'auto presso un parcheggio in via del Rii a Civate e risalgo via del Pozzo che mi porta presso la frazione omonima sede anche del ristorante Crotto del Capraio.
Dopo la frazione si arriva presso un bivio dove trovo numerosi cartelli segnalatori dei percorsi disponibili in zona.
Decido di seguire la mulattiera che va a destra in direzione del Cornizzolo e del Monte Birone.
La mulattiera inizia in piano su un bel fondo sassoso e poi con pendenza bassa sino all'arrivo presso un bivio. A sinistra si sale per il santuario di San Pietro al Monte, mentre a destra si sale per il Corno Birone. Io imbocco quest'ultimo che sale con pendenza lieve e poi prosegue per tutta la salita su sentiero con pendenza elevata con qualche tratto di sassi sconnessi e qualche facile roccetta sino all'arrivo presso la sella tra il Monte Rai e il Corno Birone.
Purtroppo, il tempo non è dalla mia parte oggi.Arrivato alla sella il panorama si presenta molto nebbioso a causa di nuvole basse proprio in cima, e in questo ambiente fosco, giro a destra percorrendo lo stretto ma facile tratto in cresta che mi porta presso la croce che orna il Corno Birone.
Si vede che il panorama da qui deve essere splendido in una giornata serena, ma purtroppo, non è oggi il caso. Faccio qualche foto, e ritorno sui miei passi un pò deluso sino a tornare presso il bivio dove imbocco il sentiero che sale in direzione del Monte Rai.
Risalgo gli ultimi metri con qualche roccetta ed arrivo sul sentiero che sale su prato lungo il pianore erboso sede del monte Rai. Purtroppo, qui la nebbia è anche più spessa che sul Corno Birone.
Si vede a malapena la piccola croce della cima e il sentiero che scende in direzione del Rifugio SEC, e allora decido di scendere subito lungo quest'ultimo sino ad arrivare presso la strada di cemento che sale da Eupilo.
La percorro in direzione Ovest ed arrivo in breve al Rifugio dove, nonostante la giornata nebbiosa, trovo parecchia gente, un pò infreddolita.
Visto la folla, e visto che la nebbia si è diradata un pò, decido di imboccare subito il facile sentiero che in 15 minuti, mi porta in cima al Monte Cornizzolo sotto l'enorme croce che ne adorna la cima.
Qui , si riesce a godere un pò del bel panorama che si potrebbe vedere in una bella giornata soleggiata, e pertanto, mi cambio la maglietta ormai madida di sudore e mi metto addosso tutto quello che mi sono portato nello zaino.
Senza sole, la temperatura è di circa 8/9° e qui, decido di consumare il pranzo è di riposarmi dopo la pesante salita.
Dopo un 'ora, del sole non se ne vede l'ombra, e un pò infreddolito, decido di imboccare la via del ritorno scendendo presso il rifugio e imboccando il sentiero che da esso parte in discesa in direzione del Santuario di San Pietro al Monte.
Il percorso scende con qualche roccetta e con pendenza media nel bosco con qualche rara apertura sul vallone tra il Cornizzolo e il Monte Rai, ed in breve raggiungo la piana del santuario abbastanza piena di gente e bambini urlanti.Da qual che ho capito, oggi c'era una specie di raduno con annessa messa, pertanto non mi fermo e proseguo in discesa lungo i gradini di pietra della bella mulattiera che, in breve tempo mi riporta al bivio percorso all'andata sino alla frazione Pozzo da dove ritorno velocemente presso il parcheggio di partenza.

Difficoltà:
I sentieri da me percorsi sono tutti di tipo E. Alcune roccette e qualche tratto leggermente esposto presso la cresta del Monte Birone.

I miei tempi:
Dal parcheggio al Corno Birone: 1ora e 35 minuti
Dal Corno Birone al Monte Rai: 30 minuti
Dal Monte Rai al Rifugio S.E.C: 20 minuti
Dal S.E.C. al Conizzolo: 15 minuti
Dal Cornizzolo al parcheggio di partenza: 1 ora e 30 minuti.

Buon divertimento.

6 commenti

  • Marco Bassi 1-ott-2018

    I have followed this trail  View more

    Bella la salita al Monte Birone.
    Mi manca come esperienza.La prossima volta farò questo giro.

  • Foto di Elena Sofia

    Elena Sofia 1-ott-2018

    I have followed this trail  View more

    Sono stata molte volte in questa zona, ma sono sempre salita da Canzo.
    Prima o poi proverò anche la salita da Civate.
    Ciao

  • Bellimbusto78 1-ott-2018

    I have followed this trail  View more

    Il Cornizzolo è una delle mie montagne preferite.
    Panorama splendido su tutta la pianura padana.

  • Il Necchi 1-ott-2018

    I have followed this trail  View more

    Un unico anello per dominarli tutti....
    Bel giro e ottima spiegazione.
    Grazie.

  • Foto di Lupomaso

    Lupomaso 23-ott-2018

    I have followed this trail  verificato  View more

    Se L'alfiere dice che un percorso è di difficoltà media, vuol dire che vi è effettivamente qualcosa di più complesso da affrontare. Tale concetto avrei dovuto valutarlo meglio prima di partire alla volta del Cornizzolo nel suo percorso apparentemente più ostico con partenza da Civate. Sono stati infatti molti a suggerirmi questa meta designandola come facile e spettacolare: "Il Cornizzolo? E' facilissimo e arrivi su che nemmeno te ne accorgi", dicevano. Soltanto dopo ho compreso che tutte queste persone si riferifano all'arrivo in vetta tramite la comoda (ma poco emozionante), strada asfaltata con partenza da Eupilio, ma non mi sono pentito di aver intrapreso la salita con un percorso "alternativo".

    Ad ogni modo, sono andato esattamente una settimana dopo l'upload del percorso e ho trovato un tempo MAGNIFICO, il che mi ha aiutato a vivere un'esperienza a tuttotondo. Il percorso si è dimostrato avventuroso e davvero impegnativo per la mia abilità. Devo dire che il panorama è eccezionale, ma mi sono spaventato più volte nel corso del tragitto. Il sentiero infatti, sembra essere uno dei più impervi e spericolati del monte poiché prevede sezioni strette a diretto contatto con lo "strapiombo". Nulla di davvero pericoloso: basta fare molta attenzione a non inciampare e a mettere i piedi nel posto giusto.

    A rendere le cose però tremendamente "complesse" (complesse dal mio punto di vista), ci pensa una pendenza davvero impegnativa e che mi ha messo alle strette più volte. Se l'Alfiere ci ha messo un'ora emmezza per arrivare in cima al Corno Birone, io ve ne ho messe quasi quattro. Avevo infatti sottovalutato la pendenza del Cornizzolo e decisamente sottovalutato la pendenza del percorso condiviso dall'Alfiere. Sono però davvero felice di avercela fatta, anche se devo segnalare alcune criticità che potrebbero essere utili ai principianti come me:

    - Vi sono alcune sezioni di roccette che, nonostante la loro "facilità", potrebbero davvero insidiare a causa della stanchezza accumulata
    - In fase di ritorno, alcune sezioni risultano impegnative e difficili da superare senza prima analizzare terreno e rocce
    - Il Rifugio S.E.C. offre cibo a prezzi molto ragionevoli
    - L'intero percorso è da me giudicato come "Scivoloso" a causa della grande presenza di sassi e piccole pietraie: fare attenzione a intraprendere l'impresa con la calzatura adeguata!

    In definitiva, posso consigliare questo percorso a tutti coloro che vogliono sperimentare qualcosa di impegnativo, ma che effettivamente è eseguibile da tutti coloro che si sentono in buona salute. Se sono riuscito ad arrivare in cima è perché non vi sono sezioni particolarmente tecniche, ma se siete dei neofiti o comunque fuori allenamento, potreste trovare questo tragitto molto stancante e, a tratti, frustrante. Tuttavia, l'emozione di arrivare in cima alle tre vette sapendo di esser partiti dalla base è sicuramente impagabile, così come lo è il panorama nell'intero percorso.

    Consigliato!

  • Foto di alfiere nero

    alfiere nero 24-ott-2018

    Ciao Lupomaso.Complimenti per l'ottimo commento di questa pagina e per quello della gita sul monte Barro.
    Sei stato molto esaustivo ed è sempre utile avere l'opinione di un'altro punto di vista su una gita. Soprattuto se fatto da una persona nuova a questo tipo di esperienze.
    Dal tuo scritto traspare che sei rimasto molto soddisfatto di questi percorsi grazie soprattutto alle difficoltà che hai descritto e che hai affrontato superandole con successo esattamente come capita a me quando affronto un nuovo tragitto. Questo è il motivo per cui condivido le mie escursioni su questo sito e spero che tu ti possa divertire anche con le altre. Ciao.

You can or this trail