Tempo in movimento  un'ora 32 minuti

Tempo  un'ora 48 minuti

Coordinate 900

Caricato 23 marzo 2019

Recorded marzo 2019

-
-
906 m
779 m
0
1,3
2,6
5,14 km

Visto 39 volte, scaricato 2 volte

vicino Colla, Calabria (Italia)

Il sentiero si trova nella frazione di Colla nel comune di Soveria Mannelli (CZ).
Il tracciato é lungo al in circa 5,14 Km e vi è un dislivello di circa 161 m, il sentiero è facile anche se a tratti bisogna fare delle salite.
Il sentiero attraversa il paese di Colla per poi spostarsi nei boschi intorno, in questo sentiero si evidenzia la natura locale, infatti tralasciando i diversi alberi che ci sono si passa al interno di un abetaia e della pineta comunale.
Inoltre chi vuole può visitare una piccola cascata di 2 m circa e vedere ciò che resta di un immenso Cerro secolare, alla fine del percorso si passa in un Castagneto e si rientra nel paese.
Il paese di Colla è conosciuto anche per via della storia del brigante Pietro Bianco, dato che é stato scovato in una grotta insieme alla sua compagna Generosa Cardamome proprio a Colla (al epoca facente parte del comune di Castagna).
L' abetaia é una parte del bosco dove vi sono diversi abeti, di un età che si deduce tra i 35 e i 40 anni.
"A turre dei raghi" e attualmente un rudere di un ricovero per animali, e come magazzino per derrate agricole.
Questa cascata si trova scendendo dalla "Turra dei raghi" in una zona un po nascosta e imboscata. La cascata non è molto alta, misura più o meno un 2 m, d' estate la portata d' acqua non è molta, ma di inverno la portata d' acqua è maggiore.
Questo Cerro o "Cariglio" è particolarmente vecchio, anche se ora è rimasto soltanto il fusto si può vedere dalle foto precedenti e dal fusto stesso la sua maestosità. È sicuro che questo albero ha più di 100 anni, infatti deduciamo che abbia un età di 150 o più anni.
Questa Pineta è di proprietà del comune di Soveria Mannelli, all interno vi sono dei pini che hanno un età di 70 anni circa. All ingresso della pineta si possono trovare degli alberi che sono rimasti seccati per colpa della processionaria del pino
Questo insieme di alberi di castagni la si trova scendendo dopo la pineta comunale, la razza dei castagni è quella che è in quasi tutte le nostre zone, ovvero "Castanea Sativa". Tra questi castagni se ne può trovare anche qualcuno secolare. L' unica cosa che non è molto piacevole e il fatto che queste castagne sono abbandonate a se stesse
Questo insieme di alberi di castagni la si trova scendendo dopo la pineta comunale, la razza dei castagni è quella che è in quasi tutte le nostre zone, ovvero "Castanea Sativa". Tra questi castagni se ne può trovare anche qualcuno secolare. L' unica cosa che non è molto piacevole e il fatto che queste castagne sono abbandonate a se stesse
Il calvario di "Passatella" è un semplice calvario, scendendo dal sentiero lo si trova prima del paese. Lo ho messo come Waypoint semplicemente perché è bello per farci una foto.
Colla é una frazione del comune di Soveria Mannelli. Non è un paese molto grande anzi è un piccolissimo borgo e nel proprio territorio vivono 265 abitanti, e costruito sul lato di una collina, da qui appunto si crede prenda il nome Colla dato che in nel dialetto locale "Na colla" vuol dire proprio una collina. Non vi sono molti edifici da ricordare al di fuori della chiesa dedicata alla madonna del rosario e del buon consiglio. Le case del paese sono costruite molto vicine tra di loro a modi "Vinelle". Come un quasi tutti i paese della zona ormai nella zona vecchia non ci abita più quasi nessuno dato che la popolazione si è sposata più ai confini del paese dove prima avevano le campagne. Nel XVI secolo nella zona vi è stato un tremendi terremoto che ha distrutto completamente il paese, le case più vecchie che ci sono oggi infatti sono relativamente moderne dato che sono state costruite dopo il terremoto appunto. Nel XIX secolo durante il periodo brigantaggio é stato scovato a Colla (all' epoca facente parte del comune di Castagna) in una grotta il brigante Pietro Bianco e la sua compagna Generosa Cardamone, che verrano poi giustiziati dalla guardia Nazionale. Colla al giorno nostro e un paese molto tranquillo e silenzioso con un gran numero di persone devoti alla vita agricola.
"A funtana de Pettinaru" è una fontana situata nella parte bassa del paese, prende questo nome dalla zona in cui si trova "Pettinaru" appunto. In passato veniva usata per faccende quotidiane come prendere l' acqua e lavare i panni. Al giorno d oggi la fontana è un po trascurata e l' acqua ha un sapore non molto gustoso, tuttavia l' acqua é potabile ovviamente.

Commenti

    You can or this trail