Tempo  2 ore 58 minuti

Coordinate 1732

Caricato 25 marzo 2019

Recorded marzo 2019

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
378 m
175 m
0
3,7
7,3
14,69 km

Visto 71 volte, scaricato 4 volte

vicino Grazzano Badoglio, Piemonte (Italia)

Giro tratto dalla pagina Facebook "Camminando nel Monferrato" a cui abbiamo poi apportato alcune modifiche.

Lasciata l'auto in Piazza Cotti a Grazzano Badoglio prendiamo Via Pietro Badoglio e continuiamo dritti in Via Roma.
Svoltiamo poi a sinistra in Via Einaudi (indicazioni Cascine Piccinini) e dopo circa 200 metri teniamo la destra su stradina asfaltata in discesa, che dopo poco diventa sterrata.
All'incrocio teniamo leggermente la destra (vedi waypoint 4) e continuiamo in piano, tirando dritto al successivo bivio per risalire dolcemente fino a Cascina San Pietro e proseguendo fino ad incrociare l'asfalto di Strada Santa Maria.
Attraversiamo la strada e continuiamo su sterrato, ora in discesa, che descrive un'ampia curva a destra prima di toccare asfalto in prossimità di Cascina San Martino.
Andiamo a destra e poi tiriamo dritto, abbandonando subito l'asfalto per risalire lo sterrato tra le vigne.
Giunti ad una cascina in cima alla collinetta ritroviamo l'asfalto, che seguiamo fino ad arrivare sulla SP30.
Svoltiamo a sinistra e dopo circa 100 metri andiamo a destra in Strada Pozzetta, scendendo nella valle con bella vista sul Moncalvo, Crea e le colline intorno.
Seguiamo la strada (che diventa sterrata per un tratto) e, passata una sede del Consorzio Comuni Acquedotto Monferrato, ci immettiamo sulla SP457.
Andiamo a destra e poi ancora a destra imboccando il viale di accesso all'hotel ristorante Cascina Spinerola.
Arrivati alla struttura la aggiriamo sulla destra, passando sul retro, sfruttando un tratto erboso tra la proprietà ed il campo sottostante.
Attraversato un primo tratturo ci troviamo davanti una vigna, prendiamo il filare dritto di fronte a noi, attraversiamo un secondo tratturo per proseguire ancora lungo il filare fin che la vigna non termina incrociando un terzo tratturo.
Andiamo a destra in discesa e, giunti nel fondovalle, svoltiamo ancora a destra e tiriamo poi dritto all'incrocio seguente.
Dopo circa 500 metri, all'altezza di una cascina isolata, svoltiamo a sinistra e, sempre tenendo la sinistra, superiamo una vigna puntando in basso una villetta bianca.
Giunti al fondo e guadagnato l'inghiaiato che serve l'abitazione, andiamo a sinistra per incrociare la SP31.
Attraversiamo la provinciale per prendere un asfalto secondario che risale alla frazione di Patro.
All'abitato svoltiamo a destra, passiamo la Chiesa di Santa Croce e continuiamo salire tra le case fino a giungere ad un bivio, dove teniamo la destra (indicazioni Azienda Agricola Veglio).
Passata l'azienda, la strada diventa incementata per superare con due tornanti un breve ma ripido strappetto e poi inghiaiata.
Superiamo alcuni bei cascinotti e un altro breve strappo per raggiungere Via Pininfarina, praticamente di fronte al ristorante Natalina. Andiamo a sinistra, seguendo l'asfalto che sale ancora un poco per raggiungere la Stele Badoglio in località Madonna dei Monti.
Dopo circa 150 metri svoltiamo a destra in Strada Oliva e cominciamo a perdere quota, prima su asfalto e poi su sterrato, fino a incrociare la SP30b.
Andiamo a destra e poi subito a sinistra per prendere un tratturo che scende verso la tenuta Pracalliano.
Scesi nei pressi di un laghetto andiamo a destra fino a che il tratturo non termina in un campo.
A questo punto bisogna tenere la sinistra e proseguire a bordo campo, fino a trovare il punto più comodo per risalire la riva (sarà mezzo metro) che ci separa dallo sterro che ci interessa.
Noi abbiamo provato un punto buono dopo circa 150 metri, ma abbiamo poi visto che si può anche seguire il campo fino a che la riva non si azzera.
In un modo o nell'altro, guadagnato lo sterro continuiamo in leggera discesa e svoltiamo a destra su tratturo erboso in prossimità di una vigna (vedi waypoint 40) per risalirla seguendone il contorno.
Giunti ad un miglior sterrato andiamo a destra e con un'ultima salita ci immettiamo in Strada Fittaria, che seguiamo fino a rientrare a Grazzano Badoglio e chiudere l'anello.

Percorso il 10 Marzo 2019
Piazza Cotti, Grazzano Badoglio, partenza
Via Roma, Grazzano Badoglio
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Vista su Moncalvo e dintorni
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Hotel ristorante Spinerola
Passaggio dietro la Spinerola
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Patro
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Stele Badoglio
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Lasciata la tenuta Pracalliano alle spalle, il tratturo va a morire nel campo. Appena sopra, però, c'è quello che interessa a noi. Bisogna quindi seguire la riva fino a trovare il punto giusto per risalirla.
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Un tratto del percorso
Strada Fittaria, Grazzano Badoglio
Via Mameli, rientro a Grazzano Badoglio

1 comment

  • Foto di paretifrancesco

    paretifrancesco 7-apr-2019

    I have followed this trail  verificato  View more

    Percorso senza grande interesse.

You can or this trail