-
-
2.344 m
1.429 m
0
2,5
5,0
10,09 km

Visto 982 volte, scaricato 12 volte

vicino Cusio, Lombardia (Italia)

Tranquillissima gita con partenza in prossimita' di una curva (quota 1500 circa) della strada che conduce ai piani dell'Avaro da cui si prende a sinistra un sentiero con segnalazione: Rifugio Benigni . Si segue a lungo questo bellissimo sentiero pianeggiante che si sviluppa con direzione nord nel bosco a quota 1.550 m circa; si oltrepassa una vallata con acqua e iscrizioni incise nella roccia e poco dopo si sbuca sul pianoro di Casera Valletto. Poco oltre il sentiero attraversa il valloncello del Valletto e sull'altro versante va' a raggiungere uno sperone roccioso sul quale e' posto un palo per linea da alta tensione. Subito dopo questo sentiero si unisce alla mulattiera che sale da Ornica (cartelli indicatori), e per essa, oltrepassando la sorgente fonte S.Carlo , si guadagna il pianoro erboso sotto il Passo di Salmurano . Seguendo sempre la mulattiera si arriva cosi', con un ampio giro, proprio sotto il Passo stesso che non si deve raggiungere , ma proseguire sulla traccia che si congiunge al sentiero 101 che si segue fino ad arrivare alla base di un canale roccioso dal quale scende acqua. Con un po' di fatica e facendo attenzione ai sassi mobili ci si arrampica lungo questo canale; al suo termine (80/100 metri) si lascia a sinistra il 101 che sale ai ruderi di Baita Mezzaluna e si prende la traccia di destra (cartelli indicatori). Il sentiero qui vince un tratto di pendio erboso: in alto due o tre tornanti conducono in breve al pianoro roccioso sul quale e' posto il piccolo Rifugio Benigni (2.222 m). Il Lago Piazzotti (2.224 m) è a pochi minuti dal rifugio in direzione ovest: bellissima conca quasi circolare circondata da turride creste rocciose. La Cima Piazzotti ( o Cima di Val Pianella ) si eleva a sud/ovest ed e' ben visibile dal Lago perche' sormontata da una croce. Dal Lago si prende a salire per canaletti erbosi verso sud/ovest; si sbuca cosi' in un circo ghiaioso con piccolo laghetto, poi per pendii di macereti e in ultimo per la cresta settentrionale si raggiunge la vetta, con croce in alluminio (2.349 m). Rientro al rifugio per una pausa ristoratrice , e via al punto di partenza con una piccola deviazione proprio dopo il rifugio con discesa verso il p.so di Salmurano dal ripidissimo 'sentiero delle capre' alternativa al canalino roccioso di andata per poi ripercorrere a ritroso la via descritta in salita .

Commenti

    You can or this trail