Tempo in movimento  3 ore 21 minuti

Tempo  7 ore 41 minuti

Coordinate 2118

Uploaded 3 agosto 2018

Recorded agosto 2018

-
-
1.071 m
185 m
0
3,0
6,0
12,03 km

Visto 397 volte, scaricato 4 volte

vicino Volče, Tolmin (Slovenija)

Il trekking ripercorre il percorso fatto dall’allora tenente Erwig Rommel e I suoi uomini del battaglione da montagna del Würrtemberg che nei tre giorni della battaglia di Caporetto iniziata il 24/10/1917 attaccò e conquisto’ tre linee di difesa italiane ponendo le basi alla sua leggenda.

ATTENZIONE: il percorso non è segnato e si snoda in parte per sentieri appena accennati spesso interrotti da alberi caduti e con tratti impercorribili che bisogna bypassare salendo per il bosco. Quindi adatto ad ESCURSIONISTI ESPERTI

Si parte dalla chiesetta San Daniele dove passava la prima linea italiana debolmente presidiata che venne annientata dal violento bombardamento. Si attraversa il paesetto di Volzana e proseguendo a destra per una stradina asfaltata e poi prendendo una sterrata che diventa un sentiero che sale il pendio di Costa Raunza fino ad arrivare al paesino di Foni attualmente disabitato. Durante il percoso si incrociano le postazioni della seconda linea di difesa infiltrata ed aggirata dalle truppe di Rommel. A Foni ci fu una resistenza di un battaglione della brigata Napoli fino a sera. Rommel comunque con il grosso dei suoi aggirò il punto di resistenza continuando verso il monte Piatto. Dal paese il sentiero comincia a salire molto ripido fino a giungere il passo Zagradan dove era posizionata la terza linea di difesa presidiata da due battaglioni della Brigata Napoli inspiegabilmente ancora acquartierati nei baraccamenti nel pendio opposto con sulle trincee poche vedette subito neutralizzate dagli attaccanti. Il giorno dopo la Brigata tento’ un inutile contrattacco contro il crinale ormai presidiato dai tedeschi che costò un elevato numero di morti.
Rommel e i suoi soldati dormirono bagnati fradici per la pioggia nel bosco sotto il passo..Noi invece scendiamo per la strada asfaltata fino al rifugio Solarie dove ceniamo e pernottiamo.

Sulle vicende di Caporetto sono stati scritti moltissimi libri: per Rommel consiglio il suo libro “fanterie all’assalto” pubblicato nel 1937

Trekking di tre giorni organizzato dalla Pro Loco delle Valli del Natisone http://www.nediskedoline.it/wpnediske/. Guida lo scrittore e storico della prima guerra mondiale Marco Pascoli che ci ha illustrato la strategia generale dell’attacco e sul terreno le varie fasi della battaglia.
  • Foto di Vozana
  • Foto di Colle di santa maria testa di ponte austriaca ad di qua dell’isonzo
  • Foto di Mrzli
  • Foto di Chiesa di San Daniele
  • Foto di Chiesa di Vozana
  • Foto di Salita per la mulattiera
  • Foto di Postazione artiglieria: riservetta munizioni
  • Foto di Salita per un sentiero non sempre agevole
  • Foto di Ad un certo punto il sentiero sparisce fra i rovi e bisogna tagliare su per il costone
  • Foto di La linea dei monti sull’altro versante dell’Isonzo
  • Foto di La linea dei monti sull’altro versante dell’Isonzo
  • Foto di Postazione di mitragliatrice della seconda linea italiana
  • Foto di Monte Nero
  • Foto di Valle dell’Isonzo con in fondo Caporetto
  • Foto di Foni
  • Foto di Postazione artiglieria italiana terza linea  su passo zagradan
  • Foto di Tabella con la descrizione della battaglia sulla terza linea al passo Zagradan

Commenti

    You can or this trail