Tempo  21 ore 34 minuti

Coordinate 1216

Caricato 3 luglio 2016

Recorded luglio 2016

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
2.488 m
1.318 m
0
6,2
12
24,89 km

Visto 4439 volte, scaricato 120 volte

vicino Castelluccio, Umbria (Italia)

Bella ed irripetibile.
Idea è di pernottare sopra al rifugio Zilioli.
Quindi siamo attrezzati per 2 giorni sacchi a pelo e la tenda. Un carico consistente dato la distanza e il dislivello da superare.

Partenza da sotto Castelluccio di Norcia.
Una salita lenta comoda e graduale che ci porta fino su 1935 a Forca Viola (confine Umbria/Marche). Da qui c'è un incrocio sentiero, imbocchiamo per andare al Lago di Pilato. Si scende un po di quota per poi risalire, versante opposto si possono ammirare Monte Torrone Vettore Sibilla e la valle.
Procediamo in attesa di vedere il lago, 4-5 volte pensavamo di essere arrivati ma superato il picco non è stato così. Infine eccolo bello e solo, sono le 19:30 non ci sono altri pazzi come noi quassù.
Sulla destra del Lago domina il Pizzo del Diavolo, alcune parti di roccia imponenti sembrano staccarsi dalle crepe che si vedono sui lati.
Incrociando altri escursionisti, ore prima, da loro abbiamo saputo di una grotta, questa si trova proprio sotto il Pizzo ed è usata, si capisce dai resti trovati, come rifugio per dormire.
Lago con acqua trasparente pace assoluta, il calderone che lo contiene ci isola da tutto il mondo, si intravede sopra il Pizzo un deltaplano.
Da 1941 si sale fino rifugio Zilioli 2250, con già 12 km già fatti e il carico sulle spalle la salita molto scomoda sdrucciolevole non è stata facile. Arrivati su molto stanchi.
Breve cambio di panni, montaggio tenda al di sopra del rifugio Zilioli, serata calda anche sui 2250 metri. Io non ho neanche mangiato per riposare, la notte precedente ho lavorato e non vedevo l'ora di dormire.
Nottata passata tranquilla, assenza vento e niente altro, verso l'una giù nelle vallate si sentono fuochi artificio. Mettiamo ma non servirà la sveglia alle 5.
Alle 4:30 apro gli occhi da dentro la tenda si intuisce che l'alba è vicina.
Apro la tenda e la luna in basso sull' orizzonte mi da il buongiorno.
Colazione e via scaliamo il Vettore, percorso agevole e comodo ci portano in una mezzora circa su sopra i 2476.
In tempo per vedere l'Alba, il sole maestoso si alza sull'Adriatico.
La luce del mattino rendono atmosfera ancora di più suggestiva. Il panorama è stupendo tutto intorno bel visibile, tra cui il Gran Sasso. Vi lascio immaginare che sensazioni.
Senza fretta riscendiamo incontrando i primi escursionisti che salgono.
Il tempo di sistemare le cose e ripiegare la tenda, ore 7:30 uno alla volta ne arrivano molti altri, con uno di questi colloquiamo, ci chiede consiglio per come scendere al lago, ha fretta deve rientrare per vedere il palio di Siena.
Ore 7:55 si riparte direzione le creste, qui ho dovuto dare il massimo scoprendo una volta di più il mio limite, le vertigini. Se non era per Stefania non ce l'avrei fatta.
Le creste e in special modo la cresta del Redentore non sono un percorso per tutti, per circa 2 km si cammina sopra una lama, paragone appropriato perchè, in cresta si ha disposizione neanche mezzo metro di sentiero, lato destro e sinistro dislivelli da paura. Da una parte la piana di Castelluccio e dall'altra il Lago di Pilato, inciampare qui vuol dire cadere nei strapiombi. In questi tratti ho fatto poche foto, capirete il motivo.
Ecco perchè lo definita irripetibile, non credo faro queste creste un'altra volta.
Finalmente superiamo ultimo picco, torno sereno e nella via del ritorno riprendo fare foto, beccando anche un Daino che si avventura su queste quote.
Si torna giù consapevole di aver superato me stesso.


Orario inizio: 07/01/2016 14:52

Orario fine: 07/02/2016 12:26

Distanza: 24,9 km (21:34)

Tempo movimento: 16:32

Velocità media: 1,15 km/h

Velocità media mov.: 1,5 km/h

Max. Velocità: 12,18km/h

Altitudine minima: 1317 m

Altitudine massima: 2487 m

Velocità di salita: 239,2 m/h

Velocità di discesa: -272 m/h

Dislivello positivo: 1636 m

Perdita di elevazione: -1640 m

Tempo di salita: 06:50

Tempo di discesa: 06:01

View more external

1 comment

  • Foto di ceci72

    ceci72 6-set-2016

    I have followed this trail  View more

    Con la fiorita e il lago di Pilato visto dall'alto non ha nulla da invidiare

You can or this trail