• Foto di CASTELLI ROMANI: ALLA CROCE DEL TUSCOLO
  • Foto di CASTELLI ROMANI: ALLA CROCE DEL TUSCOLO
  • Foto di CASTELLI ROMANI: ALLA CROCE DEL TUSCOLO
  • Foto di CASTELLI ROMANI: ALLA CROCE DEL TUSCOLO
  • Foto di CASTELLI ROMANI: ALLA CROCE DEL TUSCOLO
  • Foto di CASTELLI ROMANI: ALLA CROCE DEL TUSCOLO

Difficoltà tecnica   Facile

Tempo  4 ore 37 minuti

Coordinate 884

Uploaded 15 agosto 2014

Recorded agosto 2014

-
-
698 m
537 m
0
1,9
3,8
7,55 km

Visto 2550 volte, scaricato 36 volte

vicino Montecompatri, Lazio (Italia)

Mappa usata: Carta Escursionistica 1:25.000 edita dal Parco Castelli Romani
Luogo di partenza: Montecompatri (ROMA)
Luogo di arrivo: idem
Percorso tipo: E
Dati GPS rilevati: Ore 4,30 Disliv. salita e discesa m 505

DESCRIZIONE
La partenza è da Montecompatri, Piazza Garibaldi, di fronte alla fontana dell’Angelo. Si attraversa Borgo Missori, uno dei quattro Borghi di Montecompatri, prendendo via Tuscolo. La si percorre fino alla fine, quando diventa una scalinata. In cima alla scalinata, sulla destra, si trova una restaurata e ben conservata cisterna romana.
Entrati sulla strada asfaltata che collega San Silvestro a Montecompatri, la si percorre verso destra in salita, passando davanti alla varie stazioni in tufo della Via Crucis e alla cappella della Madonna del Castagno.
A San Silvestro noi abbiamo ignorato le tabelle CAI per il sent. 503, ma abbiamo preso la più ampia carrrareccia parallela sulla destra che passa adiacente ad un serbatoio dell’acquedotto.
Più avanti incontriamo il Centro ippico “Collina degli asinelli” (con cavalli ed asini di diverse taglie, adatte soprattutto ai bambini) e poco dopo l’incrocio tra i sentieri CAI 503 e 503/a.
Prendiamo il sent. 503/a verso destra segnato poco e male e, avendo sempre ben visibile la Croce del Tuscolo, aggiriamo il monte lasciandoselo sulla nostra sinistra. Percorriamo un tratto di sentiero lungo le mura del Convento di Camaldoli fino ad un bivio: a diritto, in discesa, si va a Frascati, mentre a sinistra, in salita, si va sul Tuscolo dove troviamo un teatro romano, vari scavi iniziati ed abbandonati, la Croce in ferro sulla vetta. L’ambiente una volta era molto suggestivo, perché ben curato. Oggi…..lasciamo perdere, anche se vale ancora la pena arrivarci.
Per il ritorno, dalla Croce scendiamo per un ripido sentiero non segnato, ma ben intuibile, verso la base del Tuscolo fino ad incrociare il sentiero che abbiamo percorso all’andata. Siamo in mezzo a dei campi una volta adibiti a pascolo, quindi con visibilità evidente su dove ci troviamo e dove dobbiamo andare. Notevoli alcuni alberi sparsi di vario tipo.

Commenti

    You can or this trail