Scarica

Distanza

20,37 km

Dislivello positivo

392 m

Difficoltà tecnica

Facile

Dislivello negativo

392 m

Altitudine massima

349 m

Trailrank

71 4,7

Altitudine minima

85 m

Tipo di percorso

Anello

Tempo in movimento

4 ore 57 minuti

Tempo

5 ore 55 minuti

Coordinate

3619

Caricato

17 ottobre 2021

Registrato

ottobre 2021
  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     

Crea la tua lista di percorsi

Organizza i percorsi che ti piacciono in liste e condividile con i tuoi amici.

Passa a Wikiloc Premium Passa a Premium per rimuovere gli annunci
Crea la tua lista di percorsi Crea la tua lista di percorsi
Condividi
-
-
349 m
85 m
20,37 km

Visualizzato 1352 volte, scaricato 23 volte

vicino a Castel San Pietro Terme, Emilia-Romagna (Italia)

Facile percorso che si snoda inizialmente sul fondovalle del torrente Sillaro e successivamente risale le colline di Dozza ricche di vigneti e, inaspettate,di alcune coltivazioni a ulivo.
Non manca una visita a Dozza, borgo che conserva intatto il tessuto edilizio medievale e dove ,dagli anni 60,si svolge con frequenza biennale la manifestazione del "Muro dipinto . Il susseguirsi di questi eventi ha fatto sì che i muri del paese siano costellati di murales taluni di pregevole fattura, vere opere d'arte.
Si procede su sentieri, carrarecce, strade sterrate e strade asfaltate, quest'ultime generalmente a traffico veicolare praticamente assente.
Lungo il percorso si trova indicazione di 3 itinerari: il percorso brigata Maiella, il sentiero del vino nel territorio di Dozza, ed il cammino di Sant'Antonio. Va detto che per quest'ultimo vi sono tracciati contrastanti tra quanto riportato nel sito ufficiale e la segnaletica trovata in loco, peraltro conforme a quanto riportato sulle Open Street Maps (0SM).
Questo a dire che, pur non utilizzando sentieri CAI, ci si muove sempre su percorsi pubblici o resi fruibili.

DESCRIZIONE DEL PERCORSO
Da Castel San Pietro Terme ci si dirige verso il parco che costeggia la parte orografica sinistra del torrente Sillaro, fino a raggiungere un ponte pedonale che lo attraversa.
Qui si passa sul lato orografico destro del Sillaro, muovendosi sul percorso " Brigata Maiella "per circa 1,8 km al termine dei quali è possibile procedere per circa 700 m su una carrareccia che corre poco più distante dal Sillaro o proseguire sul sentiero più vicino al torrente. La carrareccia andrà comunque abbandonata per ritornare sul citato sentiero poiché si entrerebbe in terreno privato dove alcune centinaia di metri dopo vi sono dei cani liberi.
Percorsi ulteriori 2,5 km circa, si abbandona il Fondo Valle del Sillaro, iniziando a percorrere poco dopo parte del tracciato del Cammino di Sant'Antonio. Dopo breve inizia un tratto di salita abbastanza erta dove sulla sinistra è possibile osservare una bella zona calanchiva.
Terminata la salita si raggiunge la strada asfaltata via San Martino. Qui vi è una incongruenza tra la segnaletica del cammino, che indicherebbe di procedere sulla destra e le OSM che indicano di procedere a sinistra. Si imbocca comunque sulla sinistra via San Martino, strada asfaltata a traffico veicolare praticamente nullo, che si segue per poco più di 3 km fino a raggiungere il borgo di Dozza, che merita una visita.
Ritornati su via San Martino, dopo circa un centinaio di metri, si imbocca sulla destra via Poggiaccio, che si segue per un paio di centinaio di metri, passando davanti alla chiesa di San Michele, poco oltre la quale, in corrispondenza di un cartello della "strada dei vini" si imbocca via Tomba.
Qui si entra nella zona delle sabbie gialle il cui colore è dovuto alla presenza di ossidi di ferro. E' questo un elemento geologico risalente al Pleistocene ,significativo del territorio.La zona è ricca di vigneti e, inaspettati, uliveti.
Si procede per circa 1,3 km fino ad incontrare via Loreta Berlina, asfaltata sulla sinistra e sterrata sulla destra. La si imbocca sulla destra costeggiando per poco più di un chilometro sempre vitigni e uliveti.
Ignorare la traccia GPS sulla sinistra che riporterebbe al percorso già effettuato.
Si raggiunge così Rio Sabbioso, un affluente del Sillaro, che si segue per ulteriori 1,2 km, procedendo in parte su sentiero. Dalle caratteristiche osservate questo tratto ricco di vegetazione spontanea potrebbe essere soggetto a inerbimento.
Terminato il tratto a sentiero si prosegue per circa 900 m su strade asfaltate a traffico veicolare molto modesto, inizialmente via Paniga e poi via Mascarelle .
Successivamente ci si immette su via Riniera, a traffico veicolare decisamente più sostenuto, che si segue per circa 1,5 km fino a incontrare sulla sinistra la Strada Comunale Orto (così indicata sulle mappe di Google,) che in poche centinaia di metri raggiunge il greto del Sillaro. Qui , se il regime delle acque lo permette è possibile guadare il torrente per giungere in breve al centro storico di Castel San Pietro. In caso contrario si seguirà lo stradello che risale il torrente, raggiungendo dopo circa 700 metri il ponte pedonale attraversato inizialmente, e da qui ritornare al punto di partenza procedendo sul cammino dell'andata.
Parcheggio

parcheggio

  • Foto di parcheggio
comodo parcheggio
Intersezione

a sin -sentiero

  • Foto di a sin -sentiero
Lasciare Viale delle Terme e imboccare il sentiero, entrando nel parco del Lungo Sillaro
Ponte

a sin: ponte sul Sillaro

  • Foto di a sin: ponte sul Sillaro
attraversare il Sillaro sul ponte
Waypoint

carrareccia

  • Foto di carrareccia
Si procede su comoda carrareccia lungo il corso orografico destro del Sillaro
Fiume

greto del Sillaro

  • Foto di greto del Sillaro
Sillaro
Intersezione

Bivio: vedi note

  • Foto di Bivio: vedi note
qui termina il tratto "Percorso Brigata Maiella è possibile: 1)proseguire sul sentiero più vicino al Sillaro 2) seguire, come fatto,sulla destra la carrareccia che corre un poco più lontano dal Sillaro-; il sentiero precedente andrà comunque ripreso circa 500m oltre ( cartello con proprietà privata; dopo altri 500m circa nucleo abitativo con cani liberi)
Intersezione

a dx -sentierino di collegamento

  • Foto di a dx -sentierino di collegamento
Sentierino in discesa sulla destra per ricollegarsi al tracciato più vicino al Sillaro
Panorama

vista sui colli

  • Foto di vista sui colli
Intersezione

A sin- Cammino di Sant'Antonio

  • Foto di A sin- Cammino di Sant'Antonio
Innesto sul Cammino di Sant'Antonio: proseguire sulla destra
Intersezione

A sin- inizio salita

  • Foto di A sin- inizio salita
qui inizia un tratto di circa 600m di salita inizialmente molto erta
Panorama

vista calanchi

  • Foto di vista calanchi
vista calanchi
Intersezione

a sin: Bivio critico

  • Foto di a sin: Bivio critico
proseguire in via San Martino sulla sinistra: NB cartello " cammino di San Antonio" che indica di proseguire sulla destra probabilmente è stato girato.
Intersezione

a sin (dopo la salita)

  • Foto di a sin (dopo la salita)
proseguire in questa direzione
Panorama

valle del Sillaro

  • Foto di valle del Sillaro
valle del Sillaro
Castello

La rocca di Dozza

  • Foto di La rocca di Dozza
La rocca di Dozza
Foto

Dozza

  • Foto di Dozza
case policrome
Foto

Dozza

  • Foto di Dozza
Fontana

Fontana

  • Foto di Fontana
unica fontana trovata nel percorso
Intersezione

a dx- via Poggiaccio

  • Foto di a dx- via Poggiaccio
Al ritorno da Dozza a destra in via Poggiaccio, verso San Michele
Sito religioso

Sito religioso

  • Foto di Sito religioso
San Michele
Intersezione

A sinistra-via Tomba

  • Foto di A sinistra-via Tomba
lasciare via Poggiaccio e proseguire sulla sinistra in via Tomba, seguendo le indicazioni "sentiero del vino"
Albero

Ulivi e sabbie gialle

  • Foto di Ulivi e sabbie gialle
Uliveto a ridosso di una scarpata di sabbie gialle, elemento geologico caratteristico di questa zona
Intersezione

a dx : Bivio critico

  • Foto di a dx : Bivio critico
Bivio critico imboccare la carrareccia sterrata sulla destra ( via Loreta Berlina- Rif Google e OSM) . Qui si abbandona il sentiero del vino NB non procedere a sinistra in salita
Waypoint

aspetto percorso

  • Foto di aspetto percorso
Si procede su stradello agricolo al lato di vigneti e oliveti
Intersezione

a dx-via Croce Conta

  • Foto di a dx-via Croce Conta
A destra su strada asfaltata_ via Croce Conta
Intersezione

a sin-sentiero

  • Foto di a sin-sentiero
Lasciare la strada asfaltata ( via Croce Conta) e imboccare sulla sinistra il sentiero che costeggia il Rio Sabbioso
Ponte

Attraversamento Rio Sabbioso

  • Foto di Attraversamento Rio Sabbioso
Attraversamento Rio Sabbioso su stradello
Waypoint

aspetto sentiero

  • Foto di aspetto sentiero
si procede su sentiero che corre tra vegetazione e che costeggia il Rio Sabbioso
Intersezione

a dx- via Paniga

  • Foto di a dx- via Paniga
Girare stretto a destra su strada asfaltata (via Paniga)
Intersezione

A sin- via Mascarelle

  • Foto di A sin- via Mascarelle
A sinistra in via Mascarelle
Intersezione

a dx- via Riniera

  • Foto di a dx- via Riniera
Proseguire sulla destra-via Riniera
Intersezione

Imboccare lo stradello sulla sinistra

  • Foto di Imboccare lo stradello sulla sinistra
lasciare via Riniera e imboccare lo stradello sull sinistra ( Strada comunale Orto: rif Google)
Fiume

Guado opzionale

  • Foto di Guado opzionale
guado sul Sillaro NB se il regime idrico non lo permette è possibile, proseguendo sulla sinistra lungo il sentiero che costeggia il Sillaro raggiungere il ponte pedonale attraversato inizialmente e da qui tornare alla partenza per lo stesso cammino
Intersezione

a sin

  • Foto di a sin
a sinistra , passando sotto l'arco

2 commenti

Puoi o a questo percorso