• Foto di Cascata di Cusano (o Lejo)
  • Foto di Cascata di Cusano (o Lejo)
  • Foto di Cascata di Cusano (o Lejo)
  • Foto di Cascata di Cusano (o Lejo)
  • Foto di Cascata di Cusano (o Lejo)
  • Foto di Cascata di Cusano (o Lejo)

Difficoltà tecnica   Medio

Tempo  39 minuti

Coordinate 100

Uploaded 31 agosto 2017

Recorded agosto 2017

-
-
352 m
283 m
0
0,2
0,4
0,85 km

Visto 380 volte, scaricato 21 volte

vicino Abbateggio, Abruzzo (Italia)

Percorso abbastanza selvaggio, non facile da trovare (se cercate “cascate di Lejo” con il navigatore, Google vi portera’ al sentiero per le Miniere del Pilone
- vedi mia traccia https://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=19486767 - dovete cercare “cascate di Cusano” o, meglio, inserire le coordinate esatte ) ed il fatto di avere come obiettivo una cascata induce molte persone ad immaginare che si tratti di camminare su una comoda stradina.. Niente di tutto questo ! Oltre il parcheggio presso un uliveto (NON parcheggiare sotto gli ulivi, NON sono un ombrellone per auto !), si inizia a scendere per un sentiero nei campi che, presto, diventa ripido e conduce al greto del torrente. Qui l’ambiente si fa spettacolare ma occorre una certa abilita’ a proseguire tra i massi dell’alveo, ponendo attenzione in qualche tratto dove occorre l’uso delle mani per appoggiarsi e scavalcare alcuni sassoni. In genere, anche in una stagione secca come questa, si trova acqua lungo il fosso che, comunque, non impedisce di proseguire. Tra alte pareti con vegetazione lussureggiante si giunge in un punto un po’ delicato, proprio prima della grande pozza che occorrera’ guadare. Si deve passare sopra o di fianco un roccione in alto a dx, (breve, ma leggermente esposto verso il fiume) per poi scendere in prossimita’ della pozza, dove ci si preparera’ ad immergersi nell’acqua (fredda !) almeno fino alla pancia, per sbucare dopo alcuni metri nella splendida spiaggetta che fa parte dell’anfiteatro roccioso della cascata. Posto magnifico ! L’acqua forma una piscina dal colore verde smeraldo e ci si puo’ bagnare sotto il getto della cascata. Dopo una piacevole sosta, si ritorna indietro per la via gia’ percorsa. Escursione a/r, i dati GPS si riferiscono alla sola andata. A proposito.. siccome l’escursione porta via una mattinata, a poca distanza si trova il Parco delle sorgenti del Lavino. Troverete scritto un po’ di tutto su questo posto, ma vale la pena visitarlo. Se non ci si limita all’area picnic, ovviamente piena di gente, ma ci si allontana lungo il sentiero che conduce al vecchio mulino, l’ambiente si fara’ suggestivo e le celesti acque sulfuree renderanno l’atmosfera molto particolare.

Commenti

    You can or this trail