Scarica

Distanza

15,95 km

Dislivello positivo

951 m

Difficoltà tecnica

Facile

Dislivello negativo

951 m

Altitudine massima

1.406 m

Trailrank

38

Altitudine minima

709 m

Tipo di percorso

Anello
  • Foto di Carpegna da Scavolino (Anello dei 3 passi)
  • Foto di Carpegna da Scavolino (Anello dei 3 passi)
  • Foto di Carpegna da Scavolino (Anello dei 3 passi)
  • Foto di Carpegna da Scavolino (Anello dei 3 passi)
  • Foto di Carpegna da Scavolino (Anello dei 3 passi)

Tempo

6 ore 34 minuti

Coordinate

1780

Caricato

11 maggio 2020

Registrato

maggio 2020
Lascia il primo applauso
2 commenti
Condividi
-
-
1.406 m
709 m
15,95 km

Visualizzato 229 volte, scaricato 10 volte

vicino a Scavolino, Marche (Italia)

Anello alternativo ed allenante che percorre in salita e in discesa tutti i sentieri occidentali di accesso ai prati sommitali del monte Carpegna. Si parte come al solito dal paese di Scavolino, parcheggiando a lato del campo sportivo, ma invece di prendere la forestale in direzione della montagna, torniamo indietro e percorriamo la strada asfaltate per qualche centinaio di metri, fino ad un bivio che ci permetterà di "imboscarci" seguendo un largo e comodo sentiero.

Dopo un paio di piccoli guadi, ad un bivio prendiamo il sentiero in direzione "celletta", e lo seguiamo percorrendo a mezzacosta le pendici del Monte Palazzolo costeggiando un simpatico torrentello, sbucando infine alla maestà costruita sulla sella tra il Palazzolo e il Carpegna. Da qui, per largo sentiero che passa prima su prati e poi per bosco, raggiungiamo lo scenico Passo del Trabocchetto.

Da qui potremmo puntare alla testa del monte risalendo i comodi prati sommitali, ma decidiamo invece di ridiscendere il canalino franoso, raggiungere l'imbocco del sentiero per il Passo dei Ladri, per poi risalire la china a passi piccoli e costanti, approfittando delle pause per riprendere fiato per ammirare l'affascinante bosco che ci circonda, fino a risbucare di nuovo sui prati.

Pochi passi ancora e arriviamo al bivacco/rifugio Fontanelle, dove facciamo una piccola pausa ristoratrice. Di nuovo in marcia per raggiungere il cippo di vetta, attraversando i prati rigogliosi e fioriti, dopodichè torniamo indietro verso l'imboccatura del Sentiero dei Contrabbandieri, un altro ripido e affascinante percorso che ridiscende una bellissima faggeta e attraversa delle piccole cascate (breve tratto attrezzato con cordino), prima di ritornare alle macchine concludendo l'anello.

2 commenti

  • Foto di Patikr Trek

    Patikr Trek 13 set 2020

    Ma il cordino era ben evidente? Possibile che non l'abbia notato proprio?
    Ho fatto il sentiero dei contrabbandieri nello stesso tuo verso (settembre 2020) ma in quel punto dall'altra parte ho trovato solo una parete quasi verticale, tra l'altro molto più in alto e distanziata.
    Penso proprio che sia franato un altro pezzo perché non si capiva neppure la direzione da prendere.

  • Foto di jackcoach

    jackcoach 14 set 2020

    Ciao Patrick, sì di solito ben evidente, bisogna scendere qualche passo, guadare il fossarello e risalire sul sentiero aiutandosi col cordino. Non so dirti se nel frattempo qualcosa è franato, la prosecuzione del sentiero si dovrebbe distinguere chiaramente a distanza di una decina di metri. Ciao e buon cammino!

Puoi o a questo percorso