Scarica

Distanza

17,86 km

Dislivello positivo

1.001 m

Difficoltà tecnica

Difficile

Dislivello negativo

994 m

Altitudine massima

1.386 m

Trailrank

67

Altitudine minima

682 m

Tipo di percorso

Anello

Tempo in movimento

3 ore 34 minuti

Tempo

7 ore 21 minuti

Coordinate

3069

Caricato

14 ottobre 2021

Registrato

ottobre 2021
Lascia il primo applauso
Condividi
-
-
1.386 m
682 m
17,86 km

Visualizzato 92 volte, scaricato 2 volte

vicino a Fiume d'Isola, Toscana (Italia)

Uno dei giri più famosi e allo stesso tempo più affascinanti dell’intero Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Naturalmente a seconda del tempo a disposizione, il gruppo, il meteo, etc, è possibile decidere il punto di partenza…da Badia o più su.

Noi decidiamo di lasciare l’auto a metà strada ossia davanti al Ristorante Capanno (Comune di Badia Prataglia AR), poco sopra le Tre Cascate. Il sentiero è molto chiaro e segue le indicazioni CAI dapprima attraverso il tranquillo sentiero natura che si trova qui attorno e, dopo aver attraversato per poche decine di metri la strada asfaltata, prosegue sempre in leggera salita nel consueto ambiente di faggeta.

Giunti in località Fangacci possiamo valutare se compiere una breve deviazione (circa un’ora tra a/r, forse più) verso il famoso “balcone” panoramico di Monte Penna. Visto il tempo atmosferico non ottimale in mattinata decidiamo di proseguire il nostro giro, scendendo il sentiero CAI lungo il celeberrimo Fosso degli Scalandrini. La cascata omonima in questo periodo come è ovvio che sia non è al massimo della sua portata d’acqua…continuando la discesa ci ritroviamo infine a ricongiungerci con il bivio degli Acuti, per poi proseguire fino al cuore della Foresta della Lama, considerata il centro e cuore pulsante delle Foreste Casentinesi. Qui possiamo notare la casa della Forestale, il bivacco Tiglie’ e la caratteristica Chiesa all’epoca costruita per i lavoratori impiegati qui e le loro famiglie.

La Foresta della Lama è considerata dal punto di vista naturalistico uno dei luoghi più interessanti del Parco, sia per la vegetazione estremamente varia, ma anche in virtù delle numerosi specie animali ivi compresi gli anfibi (come l'ululone, la salamandrina e il tritone crestato) che si possono trovare in quest'area. Ma la Lama ha un'importanza anche sotto il profilo storico. Qui ad inizio '900 venne costruita una ferrovia decauville per il trasporto del legname tra la piana della Lama e la località Cancellino. La ferrovia è stata smantellata quando il trasporto alternativo con altri mezzi venne ritenuto meno dispendioso, ma tracce della sede ferroviaria sono ancora visibili. Uno dei ponti sul vecchio tracciato è stato realizzato (i parapetti) con i binari della ferrovia. Infine, come reca la targa presente sulla facciata laterale della Chiesa della Lama, da qui passarono i generali inglesi che durante la II guerra mondiale vennero accolti e soccorsi dapprima alla Seghettina e poi, dopo essere passati di qui, riuscirono a ricongiungersi agli Alleati oltrepassando la Linea Gotica e il fronte nemico.

Dopo una breve pausa iniziamo la lunga e costante risalita di un paio d’ore lungo il Fosso dei Forconali, raggiungendo dapprima il Passo della Bertesca e da lì a breve la Crocina.

Da qui seguiamo l’indicazione CAI per Campo dell’Agio, con una piccola deviazione per la Buca delle Fate, ed infine tornando verso il punto di partenza svoltando per Capanno (CAI 84). Ritrovato il bivio lasciato all’andata lo riprendiamo solo per pochi metri, per poi scendere fino al Ristorante attraversando l’ultima parte del sentiero natura.

Il video su Relive: https://www.relive.cc/view/v1Ow3EwMeEO

Mostra di più external

Intersezione

Si segue il sentiero CAI a destra, anche se quello a sinistra (sentiero E1) porta comunque allo stesso punto del primo

Waypoint

Ponticello Castagna

Ci troviamo sul sentiero natura
Intersezione

Risaliamo per poche decine di metri sulla strada asfaltata

Intersezione

Riprendiamo il CAI 72 in direzione Fangacci

Waypoint

Rifugio Fangacci

Intersezione

Iniziamo a scendere verso la Lama lungo il Fosso degli Scalandrini

Waypoint

Waypoint

Ponte

Ponte

Ponte

Secondo ponte

Cascata

Cascata degli Scalandrini

Panorama

Punto panoramico verso la Diga di Ridracoli

Cascata

Cascatella

Intersezione

Dopo il bivio svoltare a destra verso la Lama

Fiume

I corsi d’acqua della Foresta della Lama

Fiume

Corso d’acqua

Fontana

Fonte di Francesco (unico rifornimento d’acqua della giornata)

Waypoint

Foresta della Lama

Rifugio non gestito

Bivacco Tiglie’

Sito religioso

Chiesa della Lama

Intersezione

Riprendiamo il cammino in direzione Bertesca/Crocina

Albero

Molto bella anche questa parte di bosco

Waypoint

Risalendo il sentiero CAI lungo il Fosso dei Forconali

Waypoint

Passo della Bertesca

1250 m s.l.m
Intersezione

Seguire per il passo della Crocina

Waypoint

Passo della Crocina (1384 m s.l.m)

Intersezione

Seguire il sentiero CAI 64 per Campo dell’Agio

Waypoint

Waypoint

Intersezione

Deviazione per la Buca delle Fate

Waypoint

Waypoint

Intersezione

Segui 84A per Capanno

Waypoint

All’interno della stupenda faggeta

Ponte

Ponte

Intersezione

Percorrere il sentiero Natura fino a sbucare sulla strada asfaltata

Waypoint

Interessanti pannelli illustrativi lungo il sentiero natura sopra Capanno

Intersezione

Si torna al punto di partenza

Commenti

    Puoi o a questo percorso