-
-
1.658 m
951 m
0
7,5
15
30,04 km

Visualizzato 41 volte, scaricato 2 volte

vicino a Campigna, Emilia-Romagna (Italia)

Da CAMPIGNA prendere il sentiero 253 (strada forestale) ,al primo incrocio a sinistra , al secondo incrocio ( ponticello di legno ) si prosegue diritto in salita su 251 fino al parcheggio dei FANGACCI., qui andare a sinistra e seguire la asfaltata che tutta in salita ci porta alla base militare dove si incontra il GEA 00 Si va a destra e si segue il GEA 00 che in salita ci permette di arrivare sul M. FALCO ,si prosegue sempre sul crinale su GEA 00, all’ incrocio con la deviazione per il M. FALTERONA proseguire diritto seguendo il crinale che è il sentiero CT 4, si scende fino ad incontrare un incrocio qui si continua diritto seguendo sempre il sentiero 4 e rimanendo sul crinale o leggermente sotto. Ad un nuovo incrocio si va a destra su un largo sentiero 3 che con corti saliscendi ci porta al LAGO DEGLI IDOLI, continuare sul sentiero 3 che poco dopo ad un incrocio si abbandona per andare a sinistra sul sentiero 2, questo bel sentiero tutto in discesa ci permette di arrivare al RIFUGIO VITARETA, si segue la strada sterrata per circa 50 m poi si abbandona per andare a destra sempre sul sentiero 2, si incontra di nuovo la strada sterrata che si segue andando a destra poi si lascia e dopo 50 m si arriva alla BOCCA PECORINA dove il panorama diventa bello , in lontananza si vede tutto il crinale del PRATOMAGNO. Si va a sinistra per ritornare sulla strada sterrata, subito dopo si passa vicino ad una fonte e poco dopo sulla sinistra c’ è il RIFUGIO LAGO, si prosegue sempre su strada e sempre in discesa arrivati all’ incrocio si abbandona la strada sterrata principale e si va a sinistra su una strada forestale, si incomincia a salire fino al POGGIO GARBELLO, ora la strada scende e poi spiana un po’, si passa vicino ad un bivacco, dopo poco su una curva c’ è anche una sorgente, ora si scende fino ad arrivare al RIFUGIO DI CA’ OIA, anche qui c’ è una fontanina. Si va sinistra e si segue il sentiero 82 che in ripida salita , costeggiando un fosso ci riporta sulla strada forestale che si attraverserà per proseguire sempre su l sentiero 82 e he in salita ci porta al RIFUGIO MORGANTE, qui andando a sinistra su un accenno di sentiero NON SEGNATO si può ritornare sulla strada forestale che tutta in salita passando in mezzo a bellissimi alberi di abeti e anche faggi ci permette di arrivare sul crinale dove si incontra il sentiero 82. Proseguire per la strada sterrata fino al PASSO DEL GIOGARELLO dove si abbandona la strada per andare a sinistra sul sentiero 86, subito dopo su un prato si prosegue diritto sempre su 86 che in salita ci porta sul crinale, qui si abbandona il sentiero e si segue il crinale a destra su un piccolo sentiero NON SEGNATO che ci porta fino sul M. GABRENDO. SI scende sui prati della BURRAIA dove si incontra il GEA 00, si prende la strada forestale che è il sentiero 253 e che in discesa ci porta sulla strada asfaltata, si segue la strada andando a destra e dopo circa 300 m si lascia per andare a sinistra sul sentiero 247 A che in discesa e con piccoli tratti in salita, rimanendo sempre sotto la strada ci porta sul PASSO DELLA CALLA . Ora io ho seguito la strada provinciale fino a CAMPIGNA

Commenti

    Puoi o a questo percorso