-
-
1.042 m
464 m
0
4,5
9,0
17,96 km

Visto 93 volte, scaricato 7 volte

vicino Poggio Lastra, Emilia-Romagna (Italia)

Partenza da Bottega, si abbandona subito la mulattiera di Casanova, per seguire da Trapisa il "sentiero del partigiano" (segnato con delle stelle rosse).
Giunti a ca del Tosco, il sentiero gira a destra verso la Casaccia; noi invece seguiamo un'esile traccia che risale la vallata fino a portarci sul crinale che porta direttamente a Casanova dell'Alpe. Qualche incertezza sulla risalita, dovuta a diversi alberi caduti. Prestare attenzione al fango, il vecchio sentiero è molto stretto in certi punti (se perdete la traccia, dirigetevi sempre sul crinale che si vede davanti a voi).
Si possono ammirare panorami mozzafiato mentre si risale il crinale.
Dopo una meritata pausa a Casanova, si prende la strada bianca direzione Romiceto, per poi abbandonarla dopo circa 500 metri per scendere sulla destra. Si procede a zig zag intorno ad un vrcchio torrente (ora secco), passando per Valdora. Si continua in ripida discesa, finché la splendida cascata del molino di Carpanone ci appare.
Da qui si risale la valle fino alla Ceoce Fabbri (strada forestale). Per accorciare il tragitto, si abbandona la strada per arrivare al rudere le Grigiole (stupendo il bosco in questa zona).
Si procede verso la siepe dell'orso, scendendo sul crinale dei Roncacci in ripida discesa fino a Ricavoli. Da qui non ci sono difficoltà particolari.

2 commenti

  • Foto di fede171

    fede171 22-lug-2018

    I have followed this trail  View more

    Percorso completamente da seguire per intero con un GPS, purtroppo il tracciato è pochissimo segnalato e il bosco per quanto magnifico (amo quelle zone in maniera impressionante....) nel giro di non so quanti anni potrebbe diventare impraticabile.

  • Foto di gluca90

    gluca90 22-lug-2018

    Ciao,
    si, purtroppo certi tratti sono stati cancellati, e si deve essere escursionisti esperti per trovare passaggi "alternativi".
    In ogni caso i crinali che si seguono sono molto belli. Ogni volta che ci passiamo cerchiamo di pulire e creare i passaggi, nella speranza di avere anche una collaborazione dagli altri escursionisti amanti della vallata di pietrapazza e delle foreste casentinesi.
    Buon Trek!

You can or this trail