Tempo  5 ore 17 minuti

Coordinate 1056

Caricato 10 marzo 2021

Registrato agosto 2011

  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
-
-
2.801 m
1.926 m
0
3,1
6,2
12,5 km

Visualizzato 217 volte, scaricato 9 volte

vicino a Passolanciano-Maielletta, Abruzzo (Italia)

Sito: http://www.borntotrek.it/
Facebook: https://www.facebook.com/groups/29827788471/
- - - lasciate un feedback per migliorare la descrizione - - -

Lunghezza: 12 km
Dislivello complessivo: 1350mt (-500mt)
Durata: 5h 30m
Grado di difficoltà: E+
Data ultima modifica: Marzo 2021
Punto di partenza: Blockhouse – Rifugio Bruno Pomilio (1980mt)
Punto di arrivo: Bivacco Pelino – Monte Amaro (2.783mt)
Gruppo Montuoso: Majella
Tipo di percorso: Traversata

Premessa: La Majella non è la montagna più alta degli Appennini ma sicuramente è il massiccio più imponente del centro Italia; La sua lunga dorsale si estende da Nord verso Sud offrendo al centro Italia l'alta via più lunga e più alta di tutto l'Appennino. Sebbene i sentieri principali non presentino passaggi tecnici le distanze e le altitudini richiedono un buon allenamento e un altrettanto buona tempra mentale, il tracciato che dal rifugio Bruno Pomilio (Blockhouse) conduce al Monte Amaro ne è un esempio.
Il Monte Amaro è la vetta più elevata della Majella (2.783mt) e dalla cima si possono scorgere magnifici panorami sulle montagne vicine e sul mar Adriatico. La presenza del bivacco Pelino sulla vetta permette per chi vuole di smorzare a metà l'escursione al Monte Amaro che, se fatta in un'unica giornata andata e ritorno, risulterebbe estremamente impegnativa con oltre 23Km di lunghezza e 1.800mt di dislivello. Pernottare al bivacco permette anche di valutare la percorrenza di sentieri alternativi lungo il ritorno, ad esempio salendo sulla Cima delle Murelle. Piccola accortezza nel bivaccare al Pelino sta nel fare una telefonata o mandare una mail al CAI di Sulmona (o in alternativa al CAI di Guardiagrele o all'Ente parco) per sapere se altre persone hanno preventivato di bivaccare in vetta. Non è raro, soprattutto nei week end estivi, di trovare i 10 posti disponibili del bivacco tutti occupati rischiando di dover dormire a terra o addirittura esternamente all’addiaccio. In caso estremo è bene sapere della presenza del “vicino” Rifugio Manzini (30m di cammino) dotato di qualche piccolo confort in più a partire dal camino.
Il massiccio della Majella, data la sua estensione, conserva un ambiente di flora e fauna tra i più vari e nutriti del centro Italia; non è difficile incontrare branchi di Camosci o di vedere Stelle Alpine, per non parlare dello spettacolo che si può gustare dalla vetta, fiabeschi tramonti a filo di Appennini e calde albe sbrilluccicanti sul Mare Adriatico.
Ultimo appunto, la strada di Blockhouse è la più alta del centro Italia.

Descrizione: Dal rifugio Bruno Pomilio (1.980mt) si segue la strada che risale il crinale per circa 2Km fino ad una bacheca di legno dove finisce la strada e diparte a sinistra di questa un sentiero che segue a mezza costa in mezzo a pini mughi, profumati ma alle volte invadenti, il susseguirsi di saliscendi tra cui spicca il Monte Cavallo (2.171mt). Lasciato sulla sinistra orografica il sentiero 4 si prosegue sempre in cresta fino a raggiungere una fontanella alla Sella di Acquaviva. Il sentiero fino ad ora percorso agevolmente lascia spazio a...
Continua a leggere la descrizione dettagliata, scaricare mappe topografice e traccia GPS ai seguenti link:
https://www.borntotrek.it/index.php/percorsi-offcanvas/trekking-offcanvas/115-trk-045-monte-amaro
Rifugio custodito

Rifugio Bruno Pomilio (Blockhouse)

Dal rifugio Bruno Pomilio (1.980mt) si segue la strada che risale il crinale per circa 2Km fino ad una bacheca di legno dove finisce la strada e diparte a sinistra di questa un sentiero che segue a mezza costa in mezzo a pini mughi, profumati ma alle volte invadenti
Waypoint

Saliscendi tra pini mughi

in mezzo a pini mughi, profumati ma alle volte invadenti, il susseguirsi di saliscendi tra cui spicca il Monte Cavallo (2.171mt)
Vetta

Monte Cavallo

Monte Cavallo (2.171mt)
Fontana

Fontanella

fontanella alla Sella di Acquaviva. Il sentiero fino ad ora percorso agevolmente lascia spazio al tratto più pendente dell’escursione, alzando lo sguardo è possibile vedere nitidamente il sentiero n.1 che risale il ripido crinale
Vetta

cima delle Murelle

La Cima delle Murelle si lascia ammirare sulla sinistra
Vetta

Monte Focalone

Dopo 400mt di salita il tratto più ripido lascia spazio ad un altopiano più tenero che conduce comodamente in vetta al Monte Focalone (2.676mt)
Vetta

Monte Acquaviva

Waypoint

cima Pomilio

Cima Pomilio
Waypoint

Tre Portoni

Tre_Portoni
Rifugio non gestito

Bivacco Pelino

Bivacco Pelino e vetta del Monte Amaro (2.793mt)
Vetta

cima del Monte Amaro

cima del Monte Amaro (2.793mt)
Rifugio non gestito

Rifugio Manzini

Nel caso il bivacco Pelino fosse tutto occupato, situazione possibile soprattutto nei fine settimana estivi, c’è la possibilità in mezz'ora di tempo di raggiungere il Rifugio Manzini, meno suggestivo, meno panoramico ma più protetto, grande ed ospitale con maggiori confort (tra cui acqua corrente) e camino. Per raggiungerlo si scende leggermente dalla vetta per il sentiero appena percorso per poi staccarsi e tenersi a destra sul filo di cresta dove sono ben visibili diversi tracciati di sentieri che si ricongiungono in uno solo che scende dritto verso la sella sottostante (2.600mt ca.), da qui si prosegue nella discesa mirando direttamente verso il rifugio. Per l’eventuale deviazione mettere in preventivo 250mt di dislivello in discesa in più.

9 commenti

  • Foto di p.diabolik

    p.diabolik 10-mar-2021

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Un'avventura degna delle più grandi trame delle sorelle Giussani! Bellissima esperienza

  • Foto di Antonio.BTT

    Antonio.BTT 10-mar-2021

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    il Monte Amaro è proprio... AMARO! distanze davvero lunghe da non sottovalutare ma la Majella è un gioiello

  • Foto di Barbara.Vit

    Barbara.Vit 10-mar-2021

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Che panorami! abbastanza impegnativo ma la vista è sempre impegnata ad ammirare l'ambiente e la mente si distrae dalla fatica

  • Foto di A.Manzo

    A.Manzo 10-mar-2021

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Esperienza spettacolare, occhio ai pini mughi capaci di urtare anche l'escursionista più possente :) mi sono beccato certe frustate da quello davanti... Per gli amanti di Pino Silvestre

  • Foto di 82paolo

    82paolo 10-mar-2021

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Descrizione precisa, belle zone!

  • Foto di Fanta.F

    Fanta.F 10-mar-2021

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Traccia affidabile!

  • Foto di Fabri Pasca

    Fabri Pasca 10-mar-2021

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    eh beh! La Majella è la Majella, posti selvaggi dove si respira a pieno il contatto con la natura che ti circonda!

  • Foto di Casinista

    Casinista 6-apr-2021

    Bellissimo percorso. Da provare

  • Foto di Er Biondo

    Er Biondo 17-mag-2021

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    La Majella è eccezionale!

Puoi o a questo percorso