-
-
797 m
147 m
0
2,8
5,6
11,29 km

Visto 8 volte, scaricato 1 volte

vicino Cornino, Friuli Venezia Giulia (Italia)

Sompcornino - sentiero 817 - Cla da Lai - sentiero 817 - Somp il Ciul - sentiero 817 - Ledrania - sentiero 817-818 - Via Forchia - sentiero 818 - Bivacco Tamars - sentiero 818 - Stavoli Val - sentiero 817-818 - Ledrania - sentiero 817 - Somp il Ciul - sentiero 817 - Sompcornino

Attraversato il ponte sul Tagliamento, nei pressi di Cimano, si giunge di fronte all’albergo Ai Glicini, in loc. Cornino, frazione di Forgaria nel Friuli (UD). Da qui si svolta a dx su SP22 proseguendo per circa 900 metri fino al parcheggio del centro visite Progetto Grifone. Si risale Via Sompcornino fino ad incrociare l’inizio di Via della Resistenza. E’ possibile prendere il primo imbocco, percorrendone la parte alta, oppure il successivo nei pressi di un piccolo parcheggio. La partenza, priva di segnaletica, ha inizio nei pressi della mulattiera delimitata dalla staccionata in legno. Superato il primo strappetto si svolta subito a dx seguendo i segnavia scoloriti e mantenendo, ai bivi successivi, la direzione che punta verso monte. Il sentiero, delimitato a tratti da muretti a secco, via via si fa più chiaro e marcato, agevolatoda alcune tabelle della Riserva Naturale che indicano la corretta direzione verso Monte Prat e Ledrania. Una di queste è posizionata al bivio con il sentiero Pai Strii, deviazione poco frequentata a giudicare dallo stato di conservazione. Raggiunta la base del ghiaione il sentiero si caratterizza da lunghi gradoni che salgono serpeggiando i pendii detritici, per poi inoltrarsi nel costone boscoso rivestito da una vegetazione arborea con macchie di leccio. Nei pressi dell’ultimo tornante è posizionata una piccola madonnina. Dal sovrastante balcone panoramico di Somp il Ciuc (600 m), presso la grande croce, la vista si apre verso la piana del Tagliamento ed il monte di Ragogna. Durante la salita non è raro ammirare il volo di qualche corvo imperiale e soprattutto del grifone, splendido rapace dall’imponente apertura alare reintrodotto qui a partire dagli anni 80. Vale la pena una breve deviazione per curiosare attorno al bel borgo posto sul limitare dell’altopiano. Alcune di queste abitazioni, recuperate e mantenute in maniera esemplare, fanno parte dell’albergo diffuso Monte Prat. Si prosegue ora in leggera salita su strada asfaltata fino all'imminente nucleo di Ledrania. Il segnavia 817-818 guida tra le case e sale nel bosco fino ad attraversare la strada in prossimità degli stavoli Val. ll sentiero continua dalla parte opposta per sbucare nuovamente sull'asfalto vicino ad un altro gruppo di case. Si prosegue a dx ed ignorata qualsiasi deviazione si mantiene la strada asfaltata in direzione Monte Prat (Via Forchia) per circa 1.3 km fino ad incontrare, a sx, la deviazione che indica Peonis – Somp Cornino (sentiero 818). Scesi per 700 m lungo la comoda carrareccia si incontra il cartello che indica, a sx, il piccolo bivacco Tamars, posto sopra una bucolica valletta erbosa racchiusa tra gli alberi. Si tratta di un magnifica ed accogliente baita privata aperta a tutti gli escursionisti. Dal bivacco si riparte in discesa intercettando nuovamente la carrareccia (Via Landri). Dopo altri 600 metri si incontra la deviazione a sx per sentiero 818. Questo taglia il versante SE sbucando nuovamente sulla strada incrociata più volte. Si scende a dx di poche centinaia di metri e, superati gli stavoli Val, ci si ricongiunge con la traccia di salita.

Commenti

    You can or this trail