-
-
2.412 m
1.597 m
0
3,3
6,6
13,13 km

Visto 390 volte, scaricato 14 volte

vicino Pezzo, Lombardia (Italia)

Il Bivacco Linge è situato nella Valle delle Messi in una piana erbosa ai piedi diPunta di Pietra Rossa
Arrivati a Ponte di Legno si prende la strada che porta al Gavia si prende a sx per S.Apollonia
dopo 900 metri arriva all'area di sosta attrezzata Silizzi (mt 1600) lasciamo pertanto la macchina nel vasto parcheggio sterrato in fondo
Seguendo i segnavia bianco-rossi con il n. 58 ci incamminiamo in leggera salita su di una stradina sterrata che costeggia il Torrente Frigidolfo
Sulla destra si stacca il sentiero n. 57 (m. 1715). I segnavia indicano a destra: Lago Nero a ore 2, Passo Gavia a ore 2.30,
Rifugio Bonetta a ore 3; diritto: Bivacco Linge a ore 2
Si prosegue diritti in un bosco di larici e con affluenti a destra e a sinistra del torrente con cascate di ogni dimensione e bellezza,
fino ad arrrivare al rifugio Valmaza (mt 1998) pausa per un mangiare qualcosa e si riparte per il bivacco .
Qui il sentieri si fa più ripido e zizzagando nella valle si arriva in un pianoro e si scorge il Bivacco (mt 2289)
Proseguiamo con il sentiero n. 2 dietro al bivacco verso destra salendo tra l'erba e iniziando ad attraversare verso destra la testata della valle.
Percorriamo un tratto in leggera salita superato un tornante riprendiamo a salire a zig-zag in modo abbastanza ripido..
Dopo un tratto in salita, ne alterniamo altri quasi in piano o con poca pendenza. Davanti verso destra cominciamo a vedere
la statale del Gavia riconoscibile dalla gallerie e con alcuni saliscendi iniziamo ad aggirare verso destra uno spallone roccioso.
Il sentiero alla destra precipita ripidamente dopo una breve salita proseguiamo con minore pendenza
Aiutati da una catena, fissata alla parete a sinistra, saliamo ripidamente un tratto esposto al termine della catena continuiamo
a salire ripidamente tra le pietre a zig zag agevolati da alcuni rudimentali gradini.
Il sentiero ora prosegue su fondo sterrato tra l'erba e poi diventa assai ripido e continua con alcuni zig-zag
Percorriamo ora un lungo tratto con parecchi saliscendi. La parte esposta è terminata. In basso a destra vediamo il Rifugio Valmalza.
Dopo pochi passi in discesa su fondo roccioso, con minore pendenza superiamo un rivolo e attraversiamo un pantano
camminando su delle pietre ben sistemate poco più avanti, con una passerella realizzata con tre assi di legno, attraversiamo un torrente
torniamo a salire tra i prati, poi quasi in piano guadiamo un ruscello proseguiamo con altri saliscendi fino al guado di un torrente.
Saliamo camminando tra pietre e roccette poi, con minore pendenza, arriviamo in vista del lato sud del
Lago Nero dove c'è una piccola diga (mt 2400) Pausa pranzo e ripartenza
Qui ci immettiamo su di una stradina sterrata che costeggia il lato destro (est) del lago. Una freccia indica davanti il sentiero n. 57.
Guadiamo il torrente emissario del lago e proseguiamo quasi in piano con alcune semicurve. I segnavia indicano i sentieri n. 2 e n. 57.
Proseguiamo con lievi saliscendi. Davanti è ben visibile la statale del Passo Gavia.
con il sentiero n. 57 che ci condurrà sulla stradina sterrata n. 58 e quindi all'area sosta Silizzi.

Commenti

    You can or this trail