Tempo in movimento  2 ore 50 minuti

Tempo  5 ore 27 minuti

Coordinate 1966

Uploaded 19 agosto 2018

Recorded agosto 2018

-
-
2.343 m
1.366 m
0
2,8
5,6
11,11 km

Visto 57 volte, scaricato 3 volte

vicino Bieltshocke, Valle d’Aosta (Italia)

Parcheggiata l'auto nel parcheggio dell'impianto sciistico di Weissmatten, si attraversa il ponte sul Lys.
Si prende la pista sotto ai piloni dello ski-lift. Quando si incontra il ponte di legno dello ski-lift, chiuso d'estate, si prosegue a destra lungo il torrentello e al terzo ponte lo si attraversa.
Si prende subito a destra in direzione della strada asfaltata che si attraversa e si percorre per circa 20m verso sinistra, fin dove inizia la mulattiera ben segnalata che porta al colle della Ranzola (segnavia 3). L'itinerario si svolge in bel bosco di pini e larici, su comoda mulattiera ben tracciata e manutenuta.
Ad un certo punto nel bosco si incontra un bivio (waypoint) dove si prende a destra.
Prima del colle si incontrano l'Alpe Ranzola inferiore (bel panorama sul Monte Rosa) e poco prima dell'Alpe Ranzola superiore il bosco si apre in ampio pascolo. Da qui si vede già il colle e la cappelletta.
Al colle (2171m), un possente muretto separa le due valli. Si prende a sinistra su sentiero evidente che in circa 30' porta in vetta.
Dalla cima ci sono diverse possibilità: ritornare per il medesimo sentiero, oppure scendere dal lato opposto. Seguendo quest'ultimo percorso si raggiunge un quadrivio: poco sotto il colle della Guarda (evidente, con due gendarmi di roccia - nella traccia la deviazione fino al colle) si può continuare lungo il sentiero principale, che passa accanto ad un laghetto ormai quasi completamente prosciugato e arriva poi alla stazione superiore della seggiovia, oppure - ed è l'itinerario della traccia - si continua diritto su una traccia di sentiero (segnavia 1) che conduce al colle a fianco delle antenne, da qui si scende per traccia di sentiero piuttosto accidentato, fino a raggiungere un ampio prato dove in agosto fioriscono migliaia di esemplari di genziana purpurea.
Da qui il sentiero diventa più agevole, fino a incontrare, sul margine del bosco, il sentiero più ampio che si è lasciato al colle della Guarda.
In breve si raggiunge la stazione superiore della seggiovia. Da qui si scende seguendo il segnavia 2, che attraversa più volte la pista da sci e in alcuni tratti la percorre, fino a raggiungere la strada asfaltata dove in salita si è iniziata la mulattiera nel bosco, poco sopra allo ski-lift. Da qui si ridiscende per il medesimo sentiero fino al parcheggio

Commenti

    You can or this trail