Tempo  8 ore 10 minuti

Coordinate 1378

Caricato 24 luglio 2020

Registrato luglio 2020

-
-
2.160 m
1.282 m
0
4,2
8,4
16,88 km

Visualizzato 119 volte, scaricato 2 volte

vicino a Il Troccolo, Emilia-Romagna (Italia)

Bellissimo trekking sul comprensorio Abetone – Cimone, con panorami meravigliosi. Ho considerato questa escursione per esperti per breve tratto attrezzato con catena per la discesa del Monte Libro Aperto, classificato EE. Inoltre anche il sentiero CAI n°493 risulta molto ripido nel tratto boschivo e particolarmente scivoloso in caso di pioggia, da tenere anche in considerazione la portata del Rio Acquicciola che va attraversato poco prima del termine dell’escursione. La durata dell’escursione risulta particolarmente lunga in quanto sono stato fermo all’interno della cappellina sul Monte Cimone per circa 2 ore (due) per un forte temporale che mi ha fatto modificare anche la seconda parte dell’escursione programmata.
Dalla località Bellagamba (mt.1299), un’azienda agricola fra verdi campi ai piedi del Monte Libro Aperto, inizio il mio trekking con il sentiero CAI n°495 in ascesa verso il Rifugio Casetta di Lapo – Verginetta (mt.1503) dove mi innesto sul CAI n°00 (E 1 – Alta Via dei Parchi). Il sentiero si fa più ripido, fra verdi prati e splendidi panorami giungo ai piedi del Monte Libro Aperto. Per chi non vuol fare il tratto attrezzato che discende dalla cima può prendere il facile sentiero sulla sinistra che aggira la sommità ricollegandosi con il sentiero CAI n°447. Prendo il sentiero CAI n°447, sale ancor più ripido l’ultimo tratto fino alla cima del Libro Aperto (mt. 1936), il panorama a 360° è magnifico. Discendo la cima dalla parte opposta lungo il tratto attrezzato con catena e alcuni facili passaggi su roccette, seguo il CAI n°447 sul bellissimo crinale con ampi panorami, passo Monte Lagoni (mt.1962), davanti a me in lontananza l’inconfondibile sagoma del Monte Cimone. Proseguo su lo spartiacque con i prativi versanti, supero Monte La Piazza (mt.1870), di nuovo in salita aggiro il Monte Cimoncino (mt.2117) ed arrivo sulla cima del Monte Cimone (mt.2165) la massima quota di questa escursione, grandioso il panorama fino all’infinito. E’ il maggior rilievo dell’Appennino Settentrionale, vi si trova una cappella in pietra con cupola, molteplici antenne per le telecomunicazioni militari, una stazione meteorologica, un osservatorio climatico del CNR, una piazzola per eliporto. Un improvviso e forte temporale e la nebbia mi bloccano sulla cima per circa due ore costringendomi a ritornare sui miei passi e cambiare il percorso dell’escursione. Discendo il versante di nuovo sul CAI n°447, al termine del tratto pianeggiante prima di risalire verso il Monte Lagoni prendo sulla mia destra una traccia di sentiero non marcato ma ben evidente che taglia il versante ricollegandosi dopo circa 600 metri con il sentiero CAI n°493 che inizia dalla cima del Monte Lagoni e conduce a Bellagamba. Il sentiero discende inizialmente in obliquo sul ripido versante, successivamente segue in pendenza il displuvio ed entra in ambiente boschivo (da prestare molta attenzione in caso di pioggia e/o terreno bagnato). Nei pressi di Bellagamba il sentiero costeggia e attraversa il Rio Acquicciola, prestare attenzione ai periodi piovosi sulla portata dell’acqua. Arrivo a Bellagamba dove termino il mio trekking.
Foto

.

Foto

.

Foto

.

Foto

.

Foto

.

Foto

.

Foto

.

Foto

.

Vetta

MONTE CIMONE

Vetta

MONTE LIBRO APERTO

Rifugio custodito

RIFUGIO VERGINETTA

Commenti

    Puoi o a questo percorso