-
-
2.592 m
1.389 m
0
5,0
10,0
19,97 km

Visto 4630 volte, scaricato 150 volte

vicino Maion, Veneto (Italia)

Col Bechei da Antruiles ed il ritorno per Val di Fanes rimane uno dei giri più selvaggi, seppur segnato, nei dintorni di Cortina d'Ampezzo. Si può sempre fotografare il camoscio sulle rocce. Il percorso è lungo, va fatto con calma ed allenamento, nel verso opposto da quello descritto è anche un classico di sci-alpinismo.
Il tour ha pure una valenza storica in quanto si snoda per le prime linee di guerra Austriache nei dintorni di Antruiles e per il centro della logistica austriaca militare di Fanes.
L'escursione inizia dai parcheggi gratuiti di S.Uberto, vicino al primo tornante della statale per Dobbiaco, in località Podestagno (ruderi del castello sul roccioso pulpito).
Si segue il sentiero n.418 (attenzione! vi sono due piste forestali vicine, seguire quella più a monte in leggera discesa) che, superato una mangiatoia con foraggio per le bestie oltrepassa un ponte metallico in corrispondensa di una gola rocciosa e poi, in salita porta al pulpito ove sono ancora visibili i trinceramenti della prima linea austriaca della guerra '15-'18. (panchina)
Si prosegue sino alla casera privata di Antruiles (fontana) a m.1542. - bivio - si prende ad ovest per il sentiero segnato n.418. Si sale dapprima con lieve pendenza e poi in buona salita sulla sx orografica. Si sale poi al centro dei ghiaioni e quindi sulla dx orografica per sentiero in mezzo ai mughi si sbocca dopo un ripido canalino roccioso nel Ciadìn del Tae. Quì si può sostare a nord dello stesso vicino ad un rivo d'acqua presso il sentiero (sorgente - m.2110).
Si sale la ripida pala erbosa superando le roccette sempre per buon sentiero, poi il sentiero si fa più dolce e rimonta le creste (posizioni di artiglieria della prima guerra - m-2530).
Con un semicerchio spettacolare su ghiaione di rocce rosse si giunge poi alla forcella di Col Bechei a mt. 2589.Da quì si scende per buon sentiero (sul bordo dei prati ancora fortificazioni di guerra) superando una fontana di sorgente e calando sino al lago del Limo, ben visibile anche il ristoro di Malga Fanes.
Raggiunta la stradina bianca in corrispondenza del Passo del Limo, la si segue sino a Malga Fanes (ristoro-bar).
Il ritorno viene fatto totalmente per la stradina della Val di Fanes, quasi al fondovalle sono visitabili (indicazioni) le vicine Cascate di Fanes (piccolo sentiero attrezzato con corde metalliche). C'è anche un sentiero alla fine della valle che passando sopra alle cascate riporta al parcheggio, ma lungo la stradina vi sono le tabelle indicanti le varietà della flora locale, sono indicazioni da non perdere ed inoltre il panorama mozzafiato sull'orrido di Ponte Alto non è da trascurare. Passati alla fine sulla sx orografica della Val di Fanes, dopo un ponticello (indicazioni) si sale una ottantina di metri nuovamente sino al parcheggio.

Ore 8 circa - sviluppo km. 20 - dislivello complessivo m.1350

Cartografia Tabacco 1:25000- GPS-WGS84 - Cortina d'Ampezzo e Dolomiti Ampezzane
Waypoint

ANTRU

18-AGO-11 8:12:54 - Cason de Antruilles -ACQUA
Waypoint

ACQUA

18-AGO-11 10:29:38 - Sorgente
Waypoint

COL BECHEI

18-AGO-11 12:41:04 Forc. Col Bechei
Waypoint

FONTANA

18-AGO-11 13:16:00 Fontana da sorgente
Waypoint

SENT

18-AGO-11 15:51:44- Bivio sentiero cascate
Waypoint

FANES

Ristoro di Malga Fanes

Commenti

    You can or this trail