Tempo  5 ore 3 minuti

Coordinate 1845

Uploaded 4 giugno 2018

Recorded giugno 2018

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
870 m
-91 m
0
4,8
9,7
19,3 km

Visto 600 volte, scaricato 38 volte

vicino Urzulei, Sardegna (Italia)

LUNGHEZZA PERCORSO....7 Km
DISLIVELLO IN DISCESA....900 mt circa
TEMPO DI PERCORRENZA..5 ORE

Descrizione del passaggio nella cengia di Su Marinau.
Una volta esaurita la cengia di S'Istrada Longa ed aver disceso la "solude" che vi farà raggiungere il fondo del bacu Su Orruargiu,spostarsi di un centinaio di metri verso il mare.
In corrispondenza di una deviazione verso sx per aggirare una perete rocciosa c'è un omino alla base di una salita su pietraia in riva destra (Wpoint)
E' il punto per guadagnare la cengia vera e propria che si raggiunge dopo due arrampicate su roccia intervallate da un piccolo tratto di sentiero (segnato con omini).
La prima arrampicata è su roccia e parte dove c'è un pezzo di rete metallica,la seconda è agevolata da un paio di tronchi in ginepro (ishala 'e fusti)
Risalite per un piccolo tratto puntando verso la vostra sinistra.
In cima la vista si apre sul restante del bacu Sa Ena e sotto di voi avrete l'attacco della cengia di su Marinau con la grotta di Sa Ena bene in vista (vedi foto).
I passaggi sono su roccia in forte pendenza ed in un punto dovrete disarrampicare.
(Occhio al terreno un po scivoloso).
Proseguendo,una sorta di "unglone" roccioso vi costringerà a scendere nuovamente verso il fondo del bacu sfruttando il passaggio INCONFONDIBILE di un canaletto fra l'unglone stesso ed un'altra parete.
E' una sorta di scala incassata tra due pareti di roccia agevolata da due gradini di legno.
Una volta arrivati al fondo del bacu si procede a vista in mezzo alla macchia ed agli alberi,con tratti di sentiero misto a pietrame.
Dopo circa 700 metri si arriva alla grotta con i resti nuragici.(conosciuta dagli escursionisti più anziani col nome di "LUCY" che gli diede Elio Aste negli anni '80).
Inutile dire che il luogo è bellissimo e troverete le tracce dei numerosi bivacchi ospitati.
Poco oltre la grotta c'è la grande radura dove,nella riva sinistra, dietro un enorme fico sgorga la sorgente che da il nome all'intero bacu.
Per uscire dalla radura bisogna scavalcare un gruppo di grossi massi perdendo quota e successivamente percorrere gli ultimi 500 mt del bacu in mezzo a pietrame e alberi di frassino.
L'arrivo a Planu 'e Murta (o magari a Sisine - altri 20 minuti su buon sentiero) metterà fine alle vostre fatiche.
Se qualcuno avesse dubbi o bisogno di ulteriori chiarimenti domandi pure.
Buoni passi a tutti!!

4 commenti

  • Foto di EscurSandro.com

    EscurSandro.com 17-feb-2019

    Ciao,è possibile sapere quanto è lungo il passaggio della cengia e sopratutto quanto è largo il passaggio? Grazie

  • Foto di Natbaloo

    Natbaloo 17-feb-2019

    Ciao.In questo percorso le cengie sono due.La prima de S'istrada Longa e la seconda di Su Marinau.
    A quale si riferisce la tua domanda?

  • Foto di EscurSandro.com

    EscurSandro.com 18-feb-2019

    Mi riferivo a s istrada longa.grazie

  • Foto di Natbaloo

    Natbaloo 18-feb-2019

    La cengia stretta è nella parte terminale.La larghezza è sufficiente per esser percorsa in sicurezza da chi non soffre di vertigini o non si impressiona per l'altezza.Solo in un punto è veramente infida ma basta sangue freddo e piede fermo ed il gioco è fatto.
    Il tutto dura "troppo poco" rispetto alla fatica che si fa per compiere l'intera escursione,sia ad anello risalendo il bacu Urutzo' o come in questo caso dovendo affrontare poi il passaggio di Su Marinau.
    A conti fatti S'Istrada Longa è più impressionante su foto o video che dal vivo.
    A mio modo di vedere il sistema migliore per vivere questa magnifica escursione è farsi accompagnare da una guida qualificata.
    Il resto lo farà la natura del luogo veramente spettacolare scatenando ottima adrenalina & sudore!

You can or this trail