-
-
562 m
124 m
0
2,9
5,8
11,52 km

Visto 258 volte, scaricato 20 volte

vicino Triei, Sardegna (Italia)

Sentiero descritto in Andalas e Caminus di Nieddu.
Dalla loc Piredda il sentiero abbandona quello per Ispuligidenie scendendo a Sx verso il bacu, in prossimità di una baracchetta per i maiali salire a Sx, quindi traversare in quota sopra il bacu Mudaloro (loc. irove de su rbirru) fino alla genna de su Pentrosu (chiudenda) da cui si scende seguendo il Selvaggio Blù. Arrivati a q. 190 m. si gira a Dx per seguire delle tracce talvolta nascoste dalla vegetazione. A q.160 m. da un panoramico sperone roccioso, da cui lo sguardo spazia verso S, si scende leggermente verso SE per poi risalire con una facile arrampicata verso SW. Si entra quindi nel bosco di Ispuligidenie, superata la grande frana si incontra un sentiero ben evidente che scende verso la spiaggia di Ispuligidenie, invece noi abbiamo seguito la traccia che, dopo esser risalita brevemente, traversa in quota fino ad incontrare (vicino alla sorgente di as Aregas) il sentiero classico che da Ispuligidenie riporta facilmente a Piredda passando per un arco e scale 'e fustes.
Lungo il percorso abbiamo fatto una deviazione fino al franoso canaletto di "s'Aschissolu e as Crabas" che scende ripido alla spiaggia di Ispuligidenie; lungo il percorso si trova anche l'attacco dell' iscala di" su fronte as postas" (descritta da Sebastiano Cappai) che con difficoltà risale fino a Serra Lattone.
salire a Sx prima del recinto maiali con capanna dentro
Sx Selvaggio B., Dx su Pentosu q 190m
incrocio Ispuligidenie-Pentrosu
sella con resti chiudenda, scendere lato mare x ghiaione molto ripido

Commenti

    You can or this trail