Tempo in movimento  6 ore 24 minuti

Tempo  11 ore 23 minuti

Coordinate 2096

Caricato 27 giugno 2020

Registrato giugno 2020

-
-
1.766 m
758 m
0
2,8
5,7
11,38 km

Visualizzato 53 volte, scaricato 0 volte

vicino a Forno, Toscana (Italia)

Faccio questa recensione con il sorriso sulle labbra; questa giornata e questo percorso mi hanno dato veramente tanto. Ringrazio Emanuele, targzeta su wikiloc, per averlo proposto.

Nonostante il sorriso, devo fare una doverosa premessa:
ho scelto come attività escursionismo, il livello, però, è sicuramente "per esperti".
Credo (mio parere personale) che non vada sottovalutato e che non sia un percorso da affrontare se:
-non sufficientemente allenati
-non abituati al terreno apuano (chi lo conosce sa di cosa parlo)
-non abituati a dislivelli importanti
-si soffre di vertigini (ultimo non per importanza, vista l'esposizione).

Si parcheggia l'auto alla fine della strada asfaltata in località Pianello poco sopra l'abitato di Forno.
Seguiamo il Cai 38 in salita fino a foce Luccica, passando per il non più abitato paesino di Vergheto.

A foce Luccica abbandoniamo il sentiero cai in favore della cresta sud del Monte Spallone, obiettivo principale del percorso.
La cresta, veramente molto bella e divertente, è quasi sempre esposta, va fatta con molta attenzione.
In un paio di punti presenta delle difficoltà che vanno oltre il "mettere le mani a terra": bisogna soffermarsi un attimo a capire come meglio superare l'ostacolo.
Continuiamo senza perdere la concentrazione puntando la vetta dello Spallone. Da qui si vede bene la nostra prossima tappa, la vetta del monte Sagro. La puntiamo e, senza difficoltà tecniche ma con un po' di stanchezza addosso, la raggiungiamo.
Il panorama è da brivido, così come è da brivido vedere i monti mangiati dalle maledette cave.

Pausa pranzo obbligatoria e si riparte.

Decidiamo di scendere dalla cresta Nord Ovest che non presenta grosse difficoltà se non in un punto più o meno a metà cresta, che abbiamo chiamato "il saltino". Anche qui, come in precedenza, basta soffermarsi un attimo per capire come affrontarlo in sicurezza.

Finita la cresta incontriamo il sentiero 173, classificato EE. Nei punti più esposti è attrezzato con cavo d'acciaio che fa da corrimano e aiuta a superare il senso di vuoto alla nostra sinistra.

[Qui siamo finalmente all'ombra, il sole ha picchiato duro lungo tutto il percorso. Personalmente sono abbastanza provato dal caldo: due litri e mezzo d'acqua sono risultati pochi]

Continuamo in discesa seguendo sempre il 173, direzione foce di Vinca, quindi cai 38.
Bisogna fare attenzione in alcuni punti dove la segnaletica potrebbe trarre in inganno; sicuramente avere un buon senso dell'orientamento è utile in questi casi.
Risaliamo per un breve tratto e "sbuchiamo" a foce di Vinca. Da qui il cai 38 è chiaro e ben visibile, non si può più sbagliare. Passiamo dalla "casa dei pisani" cercando invano una fonte d'acqua.
Proseguiamo fino a foce Luccica dove chiudiamo l'anello, e poi ancora 38 fino al punto di partenza.
fotografia

Innesto sentiero 38

fotografia

...cai 38, Vergheto

fotografia

Foto

fotografia

Foce di Luccica. Abbandoniamo il 38 in favore del sentiero di cresta

fotografia

cresta spallone

fotografia

Si inizia a fare sul serio

fotografia

Foto

fotografia

Ancora cresta!!!

fotografia

...le maledette cave!

fotografia

Cresta dello Spallone

fotografia

Cresta dello Spallone

fotografia

Ancora Spallone, non abbiamo ancora raggiunto la vetta

fotografia

Vetta monte Spallone: l'amara verità!

fotografia

Dall'amara verità dello Spallone alla vetta del Monte Sagro

fotografia

Discesa dalla cresta Nord Ovest del Sagro

fotografia

Il Saltino!!! Cresta Nord Ovest in discesa, Sagro

fotografia

Ancora in discesa, sempre sulla cresta NO

fotografia

Intercettiamo il Cai 173 direzione cai 38

fotografia

173 direzione 38

fotografia

173 direzione 38

fotografia

Ancora 173, manteniamo la destra

fotografia

173 direzione 38

fotografia

'Sbuchiamo',sfatti, a foce di vinca

fotografia

Casa dei pisani

fotografia

Casa dei pisani

fotografia

'...e guardo fuori dalla finestra...'

fotografia

Foto

fotografia

Dal terrazzino di casa dei pisani

fotografia

Foce di luccica, chiudiamo l'anello

fotografia

Ritorno al punto di partenza...e tutto finì a testaroli e panigacci!!!

2 commenti

  • Foto di targzeta

    targzeta 5-lug-2020

    Poi, se uno fa il vero uomo e non vuole mettere la crema solare.... :)

    Emanuele

  • Foto di vzac

    vzac 9-lug-2020

    Ogni riferimento è puramente casuale!

Puoi o a questo percorso