-
-
613 m
173 m
0
4,4
8,8
17,54 km

Visto 830 volte, scaricato 16 volte

vicino Vaglia, Toscana (Italia)

VAGLIA-LEGRI-VAGLIA
(liberamente tratta dalla Locandina del Circolo Arci Chiari di Luna di Fontebuona)
Effettuata il: 6-5-15
Mappa usata: M. Morello, Monti della Calvana, Valle del Bisenzio Scala 1:25.000
Ed. Multigraphic
Luogo di partenza: Vaglia
Luogo di arrivo: Idem
Percorso tipo: E
Dati GPS rilevati: Km 20 Ore 6,30 Disl. m 810
DESCRIZIONE
Un’escursione inusuale fra due paesi che pur trovandosi molto vicini (non più di 4,5 km in linea d’aria), sono separati dal Poggio Scarabone, privo da sempre di strade transitabili, tanto che con l’automobile è necessario percorrereun tragitto di almeno 32 km.
La partenza avviene dal bar accanto al Municipio di Vaglia. Di fronte al bar si imbocca via Sala e la si percorre fino ad un incrocio con altre strade sterrate. Prendiamo a destra, traversando un ruscello, e arriviamo prima ad un casolare e poi oltre a Torre dei Mulini e Torre dei Nocenti. Qui siamo sul sentiero 64 del Comune di Vaglia. Lo seguiamo in ripida salita fino ad incrociare il sent. CAI 00 che proviene dal Monte Gennaro. Noi lo seguiamo verso sinistra, verso il Poggio Scarabone. Prima del Poggio Scarabone lo lasciamo andando a destra, in discesa, subito dopo un cancello di ferro. Questo sentiero in discesa, non segnato, ci porta ai bordi di uno stagno.
Seguendo verso destra lo stradello che lì si incontra, arriviamo a Fulignano di Qua e poi a Fulignano di Là. Da ora in poi procediamo sempre su strada sterrata fino a Salenzano, La Massa e Legri.
A Legri andiamo a sinistra verso il Lago di Legri (dove è consigliata una sosta per il pranzo presso il Bar-Ristorante “Il Bosco delle Fate”). Adiacente il lago imbocchiamo il sent. CAI N. 8 che percorriamo fino a oltre Mattiano dove incrociamo il sent. 00 proveniente da Monte Morello e diretto verso il Poggio Scarabone e Monte Gennaro. Lo percorriamo per qualche centinaio di metri verso Monte Gennaro fino ad incontrare un sentiero non segnato a destra. Lo imbocchiamo e ci porta, in fondo alla discesa, sullo stradello che ci conduce a Oliveta. Ad Oliveta, sulla destra, prendiamo uno stradello erboso che seguiamo fino ad entrare nella strada sterrata che è la continuazione di via Sala fatta la mattina.
In breve risiamo a Vaglia.

Commenti

    You can or this trail