-
-
1.539 m
872 m
0
3,1
6,2
12,36 km

Visto 1084 volte, scaricato 37 volte

vicino Carpineto Romano, Lazio (Italia)

L’anello da Pian della Faggeta e’ sicuramente il percorso piu’ frequentato per salire al Semprevisa, ma gli ambienti che si incontrano, le faggete, le cavita’ ed i panorami che si aprono una volta approssimatasi la cresta, ne giustificano il motivo. Si sale ai piani arrivando con una lunga stradina da Carpineto Romano; proprio dal parcheggio parte una sterrata in salita, sulla dx, che in breve si lascia per prendere un sentierino a zigzag che si inerpica tra le rocce (sentieri 7 e 15, o 707 con nuova numerazione). Si percorre un profondo e silenzioso valloncello fino alla cisterna dell’Acqua di Mezzavalle (non potabile !) per poi attraversare una zona di grandi alberi isolati abbattuti dalle intemperie ed uscire alla larga Sella del Semprevisa. A dx si va per il Monte Croce di Capreo, a sx, invece, si segue un poco marcato sentierino che entra nel bosco e, passata una panoramica sella con vista sul Circeo, incrocia il sentiero proveniente da Bassiano. Il sentiero ora e’ il 710 (ex 10) che segue la cresta incontrando dei punti molto caratteristici, con affacci verso il roccioso e spoglio versante S del Semprevisa. Giunti in vetta, il panorama e’ notevole su tutti i Lepini ed il mare (giornate terse permettendo). Si continua in discesa verso SE, con segni “fosforescenti” arancioni e verdi che si mischiano ai classici segni CAI ma che, comunque, vanno nella giusta direzione (sent. 8, o 708). Si lascia a sx la diramazione per Fonte del Samubuco, si passa senza rendersene conto sul Monte La Croce (poco dopo, attenzione ad un profondo buco proprio in cresta !) e si piega verso S, perdendo quota. Una deviazione a sx permette di curiosare presso l’imbocco dell’Abisso Consolini (attenzione !!) e poi si continua a scendere seguendo la cresta fino alla sella prima del Monte Erdigheta. Ora occorre piegare a sx verso il pratone sottostante (segni su rocce per terra). Incontrata un’altra profonda cavita’, si esce sulla sterrata che si lascia poco dopo per seguire i segni scendendo nel bosco, fino ad un’altra sterrata che si seguira’ fino al parcheggio. Prima di arrivare, pero’, si passa per la Fonte dell’acquicciola, poi per un bel riparo molto caratteristico, una zona picnic, la deviazione per l’Abisso Capodafrica ed altri due capanni.

4 commenti

  • Foto di Nebulah

    Nebulah 6-feb-2018

    I have followed this trail  verificato  View more

    Traccia precisissima, grazie!

  • Foto di dandy81

    dandy81 12-mag-2019

    Salve volevo sapere se il percorso e'agevole e ben segnalato...c'e'possobilita di imbattersi in cani pastore?grazie

  • Foto di mauriziogps

    mauriziogps 12-mag-2019

    Ciao. Il percorso, per la natura del terreno calcareo, e' a volte pietroso, soprattutto giungendo in vetta e all'inizio della discesa. La segnaletica e' stata rifatta di recente, infatti nella traccia ho evidenziato che la numerazione puo' differire da quella della carta precedenta; comunque in generale e' ben segnato. L'unico accorgimento e' quando si arriva dopo l'Abisso Consolini, dove occorre piegare a sx e scendere per il pratone senza salire al Monte Erdigheta. Attenzione in caso di nebbia se non se ha una traccia gps da seguire o se non si conosce la zona. Cani da pastore non ne ho mai incontrati perche' non e' zona da ovini. Ciao, buone escursioni !

  • Foto di dandy81

    dandy81 12-mag-2019

    Grazie mille

You can or this trail