Tempo  4 ore 40 minuti

Coordinate 1872

Uploaded 20 febbraio 2019

Recorded febbraio 2019

-
-
1.094 m
787 m
0
2,9
5,8
11,58 km

Visto 66 volte, scaricato 1 volte

vicino Orvinio, Lazio (Italia)

a Orvinio si prende il sentiero in salita con il simbolo del Cammino di Benedetto che seguiremo per una parte del tragitto. Si arriva a scollinare presso un punto di ristoro, dove ci sono tavoli e panche e si inizia a scendere attraverso una sterrata che costeggia dei pascoli, fino ad attraversare un tratto piuttosto fangoso, in prossimità di fossi. Si risale attraverso il bosco fino a raggiungere delle abitazioni e poco dopo si arriva in località Pratarelle, dove si incrociano diversi sentieri, tra cui Via dei Lupi e Sentiero Coleman; è la strada che congiunge Scandriglia con Orvinio. Si percorre un tratto di asfalto e al primo bivio dopo le case, si prende a sinistra su sentiero in salita. Si costeggia una recinzione per poche decine di metri e si prende a destra, un sentiero segnato da un omino e dai segni biancorossi. Il sentiero, seppur segnato, è poco battuto ma seguendo la dorsale, non c'è possibilità di errore. Solamente più in alto, gli arbusti complicano un po' la vita, ma si riesce comunque ad aggirarli e riprendere la direzione verso la cima. In breve si arriva su e qui è d'obbligo una sosta, sebbene la vetta non sia delle più panoramiche, vista la presenza di alberi che coprono un po' la visuale. Sosta panino e si riscende per la medesima via, fino alla strada asfaltata che seguiremo per poco più di un chilometro (per fortuna è pochissimo frequentata da macchine). In prossimità di antiche costruzioni, si prende la sterrata in salita che porta a Santa Maria di Vallebona visibile per gran parte del percorso e da un cancelletto laterale, si entra nel giardino prospicente, ma la chiesa è chiusa e non c'è nessuno. Si riscende alla strada asfaltata e si prosegue scendendo e poi risalendo un ultimo strappo, fino a Orvinio ormai ad un paio di chilometri di distanza. Un altra cosa quasi sempre visibile durante il tragitto, è il massiccio del Velino coperto di neve. Imponente!
Piacevole escursione, bel tempo, aria primaverile e natura che accenna i primi risvegli.

Commenti

    You can or this trail