Scarica

Distanza

11,83 km

Dislivello positivo

666 m

Difficoltà tecnica

Medio

Dislivello negativo

666 m

Altitudine massima

1.253 m

Trailrank

52 3,3

Altitudine minima

836 m

Tipo di percorso

Anello
  • Foto di Anello Monte Macchia Monte Ruffo e Costasole da Saracinesco
  • Foto di Anello Monte Macchia Monte Ruffo e Costasole da Saracinesco
  • Foto di Anello Monte Macchia Monte Ruffo e Costasole da Saracinesco
  • Foto di Anello Monte Macchia Monte Ruffo e Costasole da Saracinesco
  • Foto di Anello Monte Macchia Monte Ruffo e Costasole da Saracinesco

Tempo

6 ore 11 minuti

Coordinate

1415

Caricato

23 aprile 2017

Registrato

aprile 2017
  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
Lascia il primo applauso
5 commenti
 
Condividi
-
-
1.253 m
836 m
11,83 km

Visualizzato 2459 volte, scaricato 90 volte

vicino a Saracinesco, Lazio (Italia)

Splendida cavalcata di cresta che ho percorso in una bella giornata di fine aprile 2017.
La cima del Costasole è avara di panorami, a differenza del percorso proposto. Sulla carta fotografata il tratto del Monte Ruffo non è indicato (vedi foto Cartina). Da Saracinesco prendiamo con Federico e Dalì (il cane) il sentiero segnato 569 in senso orario. Superata la spalla su terreno scoperto, si arriva alla pineta di rimboschimento. Appena entrati nel bosco il sentiero piega a destra (sud). Seguire i segni sui pini, perché vi sono alcune false piste. Intorno ai 1000 mt il sentiero piega nettamente sinistra (est) e si sale ripidamente in cima del Monte Macchia da cui si godono già ampi panorami. Si prosegue ora in discesa sempre sul 569 direzione sud. Quando il sentiero ad anello piega nettamente per fare ritorno a Saracinesco, bisogna lasciarlo e proseguire lungo la cresta. Lungo il tratto fino al Monte Ruffo non abbiamo trovato segni, ma non vi sono particolari difficoltà (è la prima volta che lo percorro, forse esiste un tratto segnato). Giunti in cima al Monte Ruffo il colpo d'occhio si apre a 360" ed inizia una godibilissima e panoramica cresta. Dal Monte Ruffo troviamo una segnaletica buona, che va comunque seguita con attenzione per non infognarsi in macchie di rovi. si supera una prima moderata elevazione e a seguire una elevazione sempre con pineta da cui si scende a forca Travella. A questo punto si riprende il sentiero 563 A che conduce al Costasole. Ridiscesi a Forca Travella per il 563A e poi 563 (sterrata) che attraversa valle La Prata si rientra a Saracinesco.
Attenzione la curva di livello 1000 mt intorno alla cresta riporta erroneamente 900 mt sul lato nord/est.

Vedi altro external

5 commenti

  • Foto di alessandro.conti14

    alessandro.conti14 21 nov 2019

    Bel percorso un po' impegnativo, fatto circa un mese e mezzo fa. Volevo chiederle se ha una mappa dei sentieri dei Monti Ruffi e dove la si può trovare.

  • Foto di claudio.digennaro

    claudio.digennaro 21 nov 2019

    Non ho una mappa. Purtroppo è una zona poco frequentata. Ci sono dei tabelloni dalle parti di Cerreto laziale con la sentieristica locale. Io ho messo una foto di una cartina che mi è stata inviata. Qualcosa puoi consultare nella sezione CAI di Roma a Via Galvani. Il sentiero che ho percorso ad anello non è segnato sulla carta per il tratto che si segue in cresta.

  • Foto di Giulia Farina

    Giulia Farina 21 feb 2020

    Cioa, dovrei andare domani a fare questa passeggiata. Leggo che non esistono cartine; nemmeno li a Saracinesco secondo voi riusciamo a trovare nulla? COmunque mi sono segnata tutta la desrizione, mi sembra un bellissimo giro!!!

  • Foto di claudio.digennaro

    claudio.digennaro 21 feb 2020

    Non mi ricordo di cartelloni con sentieristica da Saracinesco, Se puoi scarica traccia, stampati foto della cartina che ho messo sul sito, portare se le hai le cesoie. Buona passeggiata e fammi sapere!!

  • Foto di Giulia Farina

    Giulia Farina 23 feb 2020

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Credo di averlo fatto più corto ma è stato comunque molto bello. Siamo arrivate senza difficoltà alla Cima del monte Ruffo, chiaramente individuata grazie alle iscrizioni presenti alla base della croce rossa. Da lì abbiamo proseguito un po’ avanti cercando di mantenere la quota fino a una seconda bellissima radura molto panoramica. Ma non ho idea di cosa fosse. Dalla radura abbiamo proseguito ancora poco ma ornai non c’era più nessun segno bianco e rosso, ci siamo mossi a vista, tanto il paese e la strada da seguire per tornarci erano ben visibili

Puoi o a questo percorso