Tempo  2 ore 45 minuti

Coordinate 1983

Caricato 16 ottobre 2017

Recorded ottobre 2017

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
363 m
252 m
0
3,1
6,3
12,55 km

Visto 1610 volte, scaricato 57 volte

vicino Manziana, Lazio (Italia)

Manziana - Foresta di Macchia Grande - Ponte del Diavolo

Ho fatto questo percorso ad anello nel bosco di Macchia Grande presso Manziana; fino ad arrivare ad un antico ponte romano detto Ponte del Diavolo.
Sono partito dall'entrata della foresta sulla Braccianese Clodia al km 30.
Di lì ho seguito un sentiero ben tracciato interno al bosco molto suggestivo e sono arrivato, dopo circa 4 km ad una strada sterrata. Qui è necessario fare uno scavalco dentro una proprietà privata (solo campi); all'interno della quale è presente, ben riconoscibile, seppur a tratti "mangiato" dai rovi, l'antico basolato romano che collegava le terme di Stigliano con la via Clodia. Una strada romana dentro una proprietà "privata"...
Dopo circa 200mt si esce da quella proprietà e si entra in una zona boscosa molto fitta...la traccia del sentiero è flebile ma riconoscibile e, a tratti, si ritrovano ancora i resti del basolato di cui sopra.
Dopo circa 1 km si arriva nella zona del Ponte del Diavolo. Tuttavia l'accesso è stato chiuso con una recinzione da un altro proprietario... e continuando a seguire il sentiero il Ponte, molto nascosto tra la vegetazione, può sfuggire alla vista; come è accaduto a me.
Proseguendo si arriva ad un'altra zona misteriosa, una "vecchia" (?) proprietà delle ferrovie italiane, dalla quale, attraverso un ponte moderno, si può attraversare il piccolo corso d'acqua ferrosa che scorre nel bosco. Dall'altro lato del piccolo fiume si arriva alla strada del ponte del diavolo che però, a un certo punto, risulta sbarrata da una fitta vegetazione.
Era ormai l'imbrunire e mi sono avviato sulla strada del ritorno, mantenendo una piccola speranza di poter vedere il Ponte dall'altro lato del fiume.
E in effetti, prestando attenzione, semi nascosto dalla vegetazione, ecco rivelarsi il magnifico Ponte del Diavolo. Basta poi scendere sul greto del fiume per ammirarlo in tutto il suo splendore.
Tornando indietro ho chiuso l'anello ritornando, ormai di notte, lungo la via di Mezza Macchia, che taglia in due il Bosco ed è essa stessa un'antica via romana di collegamento con la via Clodia.

3 commenti

  • Foto di Principio Solare

    Principio Solare 16-ott-2017

    Approfondimenti:
    Il ponte del diavolo, risalente all’età repubblicana (I-II sec. a.C.), era un viadotto della strada romana che collegava le Antiche Terme di Stigliano con la via Clodia. Costruito con pietra vulcanica è alto 9 metri, lungo circa 90 ed è formato da un blocco unico centrale con arco a tutto sesto.
    La via Clodia era l'antica strada romana, denominata anche “via delle terme”, che congiungeva diverse località termali e secondo alcuni terminava a Saturnia. Costruita tra le vie consolari Cassia e Aurelia, la sua origine non è certa, ma la maggior parte degli studiosi concorda sul fatto che fosse una via costruita dai Romani su un tracciato etrusco preesistente.
    [ fonte:https://www.geocaching.com/geocache/GC5DTFC_ponte-del-diavolo?guid=63b36a54-f997-4c36-9ed7-07db1dcaacf9 ]

  • Orgut 25-dic-2017

    I have followed this trail  View more

    Il percorso è in realtà una semplice passeggiata nel parco, che non pone assolutamente nessuna difficoltà. I sentieri sono larghi, in terra battuta, tanto che passano persino macchine e moto. Il paesaggio è comunque piacevole, boscoso, e si incontrano mucche e cavalli, ma la descrizione è assolutamente fuorviante. Abbiamo completato il giro in un'ora e mezza, senza neanche affrettarci.

  • Foto di Principio Solare

    Principio Solare 5-dic-2018

    Signor Orgut, non ha nulla di meglio da fare che creare inutili polemiche?
    Nella mia descrizione, che mi ha richiesto tempo e con la quale credo di rendere un servizio a chi sia interessato a fare il percorso, c'è semplicemente e brevemente descritto il cammino che ho fatto e fornisco delle indicazioni utili per arrivare al Ponte del Diavolo, che è molto difficile da trovare, nascosto com'è nella vegetazione.
    Non ho scritto da nessuna parte che sia un percorso difficile da affrontare o che non siano sentieri ben tracciati; eccetto per la parte nella selva che conduce al Ponte. Quello che lei chiama "parco", come se essere un parco fosse una cosa da meno, è in ogni caso uno storico bosco, denominato Bosco di Macchia Grande.
    Non mi interessano "i tempi" , mi godo le cose che faccio. Se lei ha bisogno di fare delle gare col cronometro o di raccontarsi la sera di aver fatto percorsi irti di difficoltà fatti suoi, ma si risparmi le critiche a chi non vive le cose come lei.
    Sono peraltro certo che per qualcuno la mia descrizione sarà stata utile.

You can or this trail