Tempo  7 ore 18 minuti

Coordinate 1601

Uploaded 3 giugno 2018

Recorded giugno 2018

-
-
1.473 m
700 m
0
2,6
5,1
10,27 km

Visto 103 volte, scaricato 4 volte

vicino Campagrina, Toscana (Italia)

Effettuata il: sab. 2-6-18
Mappa usata: Apuane 1:25.000 Multigraphic Quadro 101
Part. e arrivo: Loc. Tre Fiumi, sent. 128 (circa km 1,5 dopo galleria del
Cipollaio)
Perc. Auto da Firenze: A12 fino all’uscita Versilia; Seravezza; Ruosina; Retignano;
Levigliani; Galleria del Cipollaio; Tre Fiumi. A circa 1,5 km
dall’uscita della Galleria (SP 10) sulla sinistra si trova un piccolo
parcheggio dove si lascia l’auto, di fronte all’inizio del sent. 128
Percorso tipo: EE
Dati GPS rilevati: ore 7,15 km 11,000 disl. m 860

DESCRIZIONE

ATTENZIONE: percorso non banale nei tratti non segnati

Dal parcheggio auto (m. 780) imboccare, di fronte, il sentiero CAI 128 che entra nel bosco e lo percorre per circa due chilometri in salita fino ad una capanna in pietra (m 1010). Continua poi sempre nel bosco, ma quasi in quota. Dopo circa un’ora e mezza dalla partenza si lascia il sent. 128 e si prende un sentiero non segnato a destra, in salita.
Iniziamo a risalire la cresta Est/Nord-Est del Monte Freddone, che deve essere seguita fino alla vetta, con tratti di facile arrampicata, poi con esile traccia, mantenendosi sempre nel punto più alto della cresta. La salita non è difficile ma è faticosa per la pendenza; si incontrano passaggi di 1° grado su lastre di roccia non scivolosa e che offrono appigli.
Dopo una ripidissima risalita del pendio tra roccette e paleo si raggiunge la cima panoramica a quota m. 1340. Questo è il tratto più impegnativo dove occorre prestare molta attenzione fino alla vetta del Freddone (m. 1479). Il pianoro sommitale è abbastanza ampio e la vetta è indicata da una piccola croce di metallo.
Nonostante la modesta altezza il panorama è molto bello sulle montagne circostanti; in particolare sulle Apuane Centrali ed il Monte Sumbra, ma è interessante anche la vista sulla Valle della Tùrrite e sul lago di Isola Santa. Ben visibili anche il Monte Sella, il Macina, il Fiocca, l’Altissimo, la Pania della Croce con il Pizzo delle Saette ed il vicino Corchia. Sullo sfondo, da una parte l’Appennino e dall’altra la costa.
La discesa (NON BANALE) segue la cresta Sud/Est su sentiero della via normale (verso Fociomboli) evidenziato da segni azzurri, ma non numerato. Dalla vetta, scesi in direzione Est i pendii sommitali fino ad una sella, si superano un paio di tratti piuttosto ripidi, ma semplici; poi il sentiero inizia a virare per continuare in direzione Sud in falsopiano nel bosco seguendo il fianco orientale del monte a mezza costa fino a raggiungere una Marginetta, restaurata di recente, dove si trova il sentiero CAI 11, proveniente da Puntato, che in breve risalita ci porta a Fociomboli (m. 1270).
Da qui si prosegue sul sentiero CAI 129 che inizia cento metri più in basso presso una maestà (m. 1233) e raggiunge il paese abbandonato- ma comunque ben tenuto- di Campanice (m. 1053) dotato di bella chiesa ristrutturata.
Alla chiesetta di Campanice si lascia il sentiero CAI 129 e si continua diritti, a mezzacosta, su un sentiero abbastanza evidente che prosegue verso Ovest su paleo e ravaneti fino a un rudere. Attenzione: si costeggia il rudere e appena finito il rudere salire a destra, in alto, dove ritroviamo un sentiero evidente che prendiamo a sinistra. Si arriva ad un minuscolo taglio di cava sulla cresta Ovest del Monte Freddone (in moderata salita fino a quota m. 1080); si scavalca la cresta e poi si deve individuare tra piccoli faggi l’inizio di un bellissimo sentiero inizialmente poco evidente, ma comunque segnalato da un piccolo ometto tipo cippo confinario; da qui la traccia sempre ben evidente scende nel versante Nord/Ovest del Freddone fino a ritrovare il sentiero CAI 128 (ometti, m. 970) da cui, a sinistra e in discesa sul sentiero già percorso, si torna al parcheggio in località Tre Fiumi (m. 750).

Commenti

    You can or this trail