• Foto di Anello del Gorga
  • Foto di Anello del Gorga
  • Foto di Anello del Gorga
  • Foto di Anello del Gorga
  • Foto di Anello del Gorga
  • Foto di Anello del Gorga

Tempo  6 ore 47 minuti

Coordinate 18786

Uploaded 14 maggio 2014

Recorded maggio 2014

-
-
1.488 m
808 m
0
5,7
11
22,94 km

Visto 1529 volte, scaricato 41 volte

vicino Gorga, Lazio (Italia)

I Monti Lepini sono delle montagne bellissime vicine a Roma. Poco prima di arrivare al centro del paese, di Gorga (766 m), il più alto dei Monti Lepini sulla destra (in prossimità di una statuina) si prende una strada asfaltata (via della Libertà) fino ad arrivare ad incrociare sulla sinistra della strada un ampio parcheggio con un fontanile buona per rifornire le boracce. Il percorso è ad anello con partenza ed arrivo a Gorga. Parcheggiata l’auto si continua per la strada asfaltata che presto diventerà sterrata fino ad arrivare ad una deviazione; da qui sulla sinistra parte un evidente sentiero, che entra in una straordinaria faggeta, situata tra i monti Alto e Pisciarello e seguendo i segni bianco rossi (attenzione non ce ne sono molti ed è facile perderli) si sale sul Monte Sprone Maraoni (1.328 m) con la sua croce metallica, da qui si può ammirare un affascinante panorama sulla Valle del fiume Sacco e sui Monti Simbruini; dopo esserci goduti del panorama circostante si continua lungo la cresta per un evidente sentiero fino ad arrivare al traverso sulla nostra destra orografica del Monte Alto (1416mt). Non esiste sentiero per salire in vetta, ma il sottobosco è pulito e senza troppe difficoltà si arriva in cima evidenziata da un cumulo di sassi all’interno della faggeta, da qui non c’è nessuna vista panoramica salirci sopra è solo per pura soddisfazione, da qui si ridiscende per il medesimo punto di salita e si riprende il sentiero di cresta che ci porterà sul Monte Semprevina (m. 1430), anche qui la sommità della cima è data da un cumulo di sassi, continuando sempre per la cresta si raggiunge l’ultima cima dell’anello il Monte Malaina (1480) da qui la vista a 360° è superlativa verso il Circeo e le isole pontine. Dal Malaina dovrebbe esserci il sentiero (io ho fatto fatica a seguirlo ed ho seguito una traccia che mi ero creato sul GPS) che ci porterà alla Fonte San Marino (1.143 m). Da qui si prende la sterrata che ci porterà al punto di partenza. L’itinerario è per l’80% all’interno della bellissima faggeta si oltrepassano deliziose doline, personalmente lo consiglio l’itinerario è abbastanza lungo circa 23 Km il dislivello accettabile per una escursione di questa lunghezza circa 1400 mt difficoltà tecniche non ce ne sono richiede comunque un buon allenamento.
Monte Semprevina

Commenti

    You can or this trail