-
-
2.511 m
1.705 m
0
3,6
7,2
14,39 km

Visto 2230 volte, scaricato 72 volte

vicino Ciampie, Trentino - Alto Adige (Italia)

Una classica escursione attorno al Col Ombèrt, con ricco panorama sulla Costabella, Cima Uomo, Marmolada, Cima Ombretta, Sass Pordoi e Piz Boè.

NB: Il tour offre anche una valenza storica in quanto si snoda tra le prime linee austriache della guerra mondiale. Lo stesso Col Ombèrt è attrezzato sul versante ovest con una via ferrata che era utilizzata durante il conflitto per le molte postazioni di alta quota che si contrapponevano alle altrettanto formidabili posizioni di Cima Uomo e della Cime Cadine presidiate dagli Alpini.

Si può parcheggiare l'auto a circa 1,5 chilometri dalla fine della rotabile della Val di S.Nicolò, presso il park a pagamento (3 euro al 2012) sulla sx orografica della valle.
Si segue in salita la pista forestale dieci metri a monte del parcheggio che diviene poi mulattiera e si snoda sempre sulla sx orografica costeggiando il torrente sino quasi a sfiorarlo fino alla Baita alle Cascate (ore 1 - m.2000 - ristorante).
Dalla Baita si segue il sentiero verso est che presenta un bivio alla quota m.2011 dove si seguono le indicazioni per Passo Paschè sent. n.609.
Passando per il bel prato di Jonta (bivio per la Costabella - passo Selle) di segue il sentiero che a tornanti rimonta la costa sud del Col Ombèrt, traversando quindi sino al Passo Paschè. (ore 1.30 dalla Baita alle Cascate -m.2498 - Segnaletica)
Dal passo si tralasciano le traccie che volgono verso nord e verso sud perchè sono vecchi sentieri militari, si cala giù diritti verso est per terreno roccioso con stretti tornanti puntando verso un piccolo laghetto (rudere di costruzione).Il percorso volge quindi a nord per terreno roccioso con traccia incerta (segni sui massi) sino ad un bivio con segnaletica.(30 min.) dove si seguono le indicazioni per Rif.S.Nicolò verso nord.
NB: Questo punto del percorso è ricco di fortificazioni e trinceramenti visibili nettamente anche da Google-Earth, vi sono gallerie e postazioni interrate a zig-zag delle linee austriache.
Il sentiero cala con qualche stretto tornante per terreno roccioso sino ad una grande grotta che era sede di comando militare e logistico - sono ancora visibili le cucine in muratura. (15 min dal bivio precedente)
Quì vi sono due possibilità per salire al rif. S.Nicolò: rasentare le pareti del Col Ombèrt tagliando in salita i ghiaioni per buon sentiero non segnato sulle carte oppure, come da traccia gps, traversare mantenendosi in quota per terreno erboso sino al raccordo con sent. n.608 proveniente dal rif. Contrin.
Seguendo la traccia gps si cala per sentiero ben battuto circa 20 m.sino ad un grande masso con infisso un paletto, poi si traversano tre piccole vallette sempre in quota sino al sentiero che con cento metri di dislivello porta al rif. S.Nicolò. (ore 0,40 dalla grottona)
Il rif. S.Nicolò è sito a m. 2340. Si scende a valle dall'omonimo passo per sent. n.608 sino alla Baita alle Cascate in circa 30 minuti.
Dalla Baita, volendo compiere un'itinerario leggermente diverso rispetto alla salita, si scende per la strada lastricata cinque minuti e poi si prende una stradina a sinistra verso ovest (indicazioni) che , attraversando magnifici prati ci riporta a percorrere la pista forestale già percorsa al mattino facendoci giungere al Park in circa 40 min..

Ore 5.30 - 6.00 Dislivello complessivo m.900 - Sviluppo km. 14.5
Cartografia Tabacco n.06 Val Di Fassa e Dolomiti Fassane 1:25000 GPS-WGS84


Commenti

    You can or this trail