marco-car
277 20 0
  • Foto di Anello del Biancone
  • Foto di Anello del Biancone
  • Foto di Anello del Biancone
  • Foto di Anello del Biancone
  • Foto di Anello del Biancone
  • Foto di Anello del Biancone

Tempo  3 ore 53 minuti

Coordinate 929

Uploaded 4 giugno 2016

Recorded giugno 2016

-
-
383 m
18 m
0
1,9
3,7
7,49 km

Visto 378 volte, scaricato 4 volte

vicino La Scaglia, Lazio (Italia)

Il primo tratto è caratterizzato da una salita con una discreta pendenza, c'è uno stretto tracciato tra le piante tipiche della macchia mediterranea che in qualche punto invadono il sentiero. In generale però è percorribile, il tracciato è be visibile e in una buona parte dei tratti sassoso, caratterizzato da tufo e altre pietre molto belle.

Poi si incrocia la Ippovia, da quel punto il percorso è largo e decisamente ben visibile, si percorre piacevolmente fino alla vetta del Monte Cavone. La vista è molto bella, arriva fino al mare.

Dalla vetta del Monte Cavone si può o proseguire sulla Ippovia o scendere a destra su un sentiero. Noi siamo scesi verso destra, che porta fino alla strada statale, a questo punto il percorso diventa più impegnativo. Nella prima parte il sentiero è stretto ma visibile, piuttosto in pendenza ma percorribile, qui e lì bisogna spostare un po' di piante per percorrerlo. Superati i primi 200 metri pian piano il sentiero tende a diventare meno visibile e meno battuto, sempre più invaso dalle piante, sempre vegetazione mediterranea bassa, che per passare è necessario spostare o comunque abbassarsi. Ad un certo punto, poco prima di metà del tratto in discesa (tra la vetta e la strada) il sentiero sparisce quasi completamente e la vegetazione inghiotte praticamente buona parte di quelle che sembrano delle tracce. Anche i classici segnali rossi tondi che indicano il sentiero del Biancone spariscono e non se ne vedono più. Proseguire qui è stato abbastanza difficoltoso, in alcuni punti ci siamo dovuti abbassare e passare in quelli che in pratica erano i percorsi e sentieri battuti dai cinghiali, infatti siamo passati quasi carponi. In più di qualche punto abbiamo dovuto fare più prove prima di trovare una specie di sentiero praticabile. Il sentiero è continuato così quasi fino alla strada, solo circa un centinaio di metri prima della statale il sentiero è nuovamente visibile (e tornano a vedersi i segnali rossi).
Su questo tratto tra il Monte Cavone e la strada in due o tre punti abbiamo anche dovuto scacciare i cinghiali, che sono piuttosto insediati nella zona.
Non ho purtroppo fatto foto perchè troppo preso dalla ricerca del percorso.

Abbiamo effettuato questo percorso seguendo una traccia GPS, altrimenti quasi sicuramente non avremmo trovato il modo di scendere da quel lato.

L'ultimo pezzo l'abbiamo fatto sulla statale, essendo stanchi dal tratto subito precedente e dalla ricerca del percorso, però il sentiero che prosegue tra la strada ed il ruscello (rio Fiume) è bello e ben percorribile, quasi in pianura.

Commenti

    You can or this trail