Tempo  5 ore 56 minuti

Coordinate 2358

Caricato 27 febbraio 2020

Registrato febbraio 2020

-
-
915 m
576 m
0
2,9
5,8
11,56 km

Visualizzato 31 volte, scaricato 1 volte

vicino a Ponte Brandola, Emilia-Romagna (Italia)

Il percorso parte dal cimitero di Brandola. Vicino alla entrata del cimitero troviamo acqua potabile. Prendiamo il sentiero al lato del cimitero e saliamo verso il Castello di Brandola.
NB: In questo momento (25 febbraio 2020) sono impegnati a ripristinare un muretto poco prima della entrate del castello. Lo hanno indicato un po 'più in basso con due nastri. Ho continuato lo stesso sul sentiero e mi è stato permesso di passare senza problemi. In caso di necessità, in alternativa è facile camminare dal cimitero sull'asfalto fino al castello.
Passiamo questo ben tenuto borgo e entriamo nel bosco. I primi chilometri del percorso sono caratterizzati dalla presenza di molti ruscelli. In questo periodo del anno possiamo vedere molte piante del Campanellino sulle rive dei torrenti. È una pianta piuttosto rara che appartiene alla stessa famiglia come la bucaneve.
In questo primo tratto continuiamo a seguire la direzione di Casa Messer Polo. È composto da poche case e si trova a circa 2 km dall'inizio. Dopo questa frazione attraversiamo pezzi di foresta con diversi tipi di alberi con il torrente occasionale. Vediamo faggi, querce e castagni.
Non molto più avanti arriviamo ai Bagni di Brandola. Molto è stato scritto sui Bagni, ma secondo me non c'è molto da vedere. La cosa più interessante è probabilmente sapere che questa è stata la prima acqua minerale curativa che è stata imbottigliata e venduta in Italia. È stato quindi anche la prima acqua minerale contraffatta........
Dopo i Bagni di Brandola saliamo a tratti piuttosto ripidamente. Ma la qualità del sentiero nel bosco è buona, quindi nessun problema.
Passiamo praticamente sulla cima del Monte Moro e da lì in poi ci dirigiamo verso Punta d'Ercole. In questa zona vediamo alcune bancate arenacee e anche il molto conosciuto Ponte del Diavolo. Il monolite che dà il nome al sito è una formazione di arenaria, modellata a forma di ponte dall'azione erosiva e millenaria degli agenti naturali: per la sua figura suggestiva e imponente diverse leggende attribuiscono al diavolo la sua modellazione.
Al lato del Ponte del Diavolo troviamo una zona picnic con tre tavoli e anche un BBQ.
In questa area si nota la presenza di piante di Erica. Nella stagione della fioritura sarà bello rosa-viola su alcune parti qui.
Da qui iniziamo a scendere molto lentamente e vediamo ancora occasionalmente una bancata arenacea.
Superiamo alcuni praterie e pianure ed entriamo di nuovo nella foresta. In questo momento (seconda metà di febbraio) vediamo molti fiori in questo pezzo di foresta. In particolare: elleboro, erba trinità, primule (in fioritura adesso) ma anche ginestra, ginepro e erica e infine molto muschio.
Non lontano da qui arriviamo su una strada asfaltata dove quasi non passa traffico.
Ora stiamo tornando a Brandola e poiché ci sono molte aree aperte abbiamo molti panorami. Vediamo la valle del torrente Mocogno che sfocia ulteriormente nel torrente Rosenna.
In lontananza vediamo il Monte Mocogno, il Croce Lovera e poi Polinago. Alla fine vediamo il castello di Brandola magnificamente di fronte a noi.

Qualche dettaglio in più:
Il percorso è ideato in senso orario.
Tempo impiegato: totale = 5 ore 56 minuti di cui in movimento = 3 ore 20 minuti
Presenza di tavoli picnic: vicino al Ponte del Diavolo a 5 chilometri.
Presenza di acqua potabile: al punto di partenza e nel borgo Castello di Brandola a 500 metri.
Il percorso è facile dal punto di vista tecnico.
Presenza di segnavia:
C'è segnavia di colore bianco-azzurro in quasi tutto il percorso. Sembrava un percorso per MTB ma non so quale numero.

Se pensi che sia una bella passeggiata, lascia un feedback. Se hai avuto problemi, scrivimi un messaggio.
Ricorda che ci vuole molto meno tempo per scrivere un commento o una recensione che per creare e pubblicare un percorso! Ma solo cosi l'informazione rimane aggiornata.
Informazione

Segnavia bianco - azzurro

Gran parte del percorso segue la segnavia bianco - azzurro
Waypoint

Castello di Brandola - presenza di acqua potabile

Informazione

Guado

Waypoint

Luogo sacro

Informazione

Andare diritto - a poca distanza verso la destra c'è un belvedere

panoramica

Belvedere - un pò al lato del percorsa

Intersezione

Tenere la destra

Informazione

Andare diritto

Waypoint

Bagni di Brandola

Intersezione

Andare diritto

fotografia

Ponte del diavolo

Picnic

Picnic e BBQ

panoramica

Belvedere arenaria

Informazione

Sentiero

panoramica

Belvedere

Intersezione

Andare a destra sul asfalto

Waypoint

Fine asfalto

Intersezione

Andare a sinistra verso Casa Bertinotti

Informazione

Fiori nel sottobosco - seconda metà di febbraio

fotografia

A sinistra del sentiero una prateria

Intersezione

Andare a destra - inizio asfalto

panoramica

Belvedere Monte Mocogno e Croce Lovera

Waypoint

Strada asfaltata

panoramica

Vista Polinago

fotografia

Vista Castello di Brandola

Commenti

    Puoi o a questo percorso