Tempo in movimento  un'ora 49 minuti

Tempo  un'ora 52 minuti

Coordinate 2227

Caricato 4 febbraio 2020

Recorded febbraio 2020

-
-
178 m
109 m
0
3,3
6,6
13,26 km

Visto 3 volte, scaricato 0 volte

vicino Bergamasco, Piemonte (Italia)

L'anello ripercorre le tracce della seconda guerra mondiale e dei sentieri che percorrevano i partigiani. La zona è ricca di riferimenti storici relativi al conflitto e fa parte di quella che fu la Repubblica Partigiana dell'Alto Monferrato nell'estate del 1944.
Il percorso permette di visitare anche i due centri storici e poter godere nel tragitto nelle campagne di un bel panorama sulle colline considerate patrimonio UNESCO del Monferrato e della langhe e roero.
.
fotografia

PARTENZA

Si parte da Via Piccarolo, storico del paese, il muro fronte all'incrocio con Via Garibaldi porta ancora i segni del conflitto della battaglia di Bergamasco tra partigiani e repubblichini nazifascisti avvenuta il 4 dicembre 1944.
Waypoint

A dx

svolta a destra verso la chiesa di San Pietro
fotografia

A dx

al bivio prendi la strada sterrata. Se si va a sx si segue la strada asfaltata che porta a Castelnuovo Belbo.
fotografia

Inserzione con sentiero della costa

Proveniente dall'alto si incrocia il sentiero della costa alta che arriva dal campo sportivo di Bergamasco.
fotografia

stai a sx

al bivio dopo la salita nel boschetto mantieni la sinistra e prosegui verso Collina Carlson
fotografia

Alle spalle concentrici bergamasco e carentino

Bella panoramica che ci permette di osservare nelle giornate di sole il concentrico di Bergamasco, del quale possiamo notare la chiesa e il suo campanile e il comune di Carentino con il caratteristico acquedotto, alla sinistra le colline che in costa arrivano a Bruno lungo il sentiero della val sarmassa
Waypoint

Dritto

fotografia

Passaggio a lato della vigna

tenendo i filari della vigna alla nostra sinistra al termine proseguiamo girando prima a destra e poi rapidi a sinistra.
Waypoint

cambi direzione multipli

Deviazione a dx e 30 m dopo sx
Waypoint

Sx giù dalla vigna

fotografia

Collina Carl edward carlson

Waypoint

Dx

Waypoint

Dx

Waypoint

Dx

fotografia

Superata la valgrossa

fotografia

VIA ROMITA

l'arrivo a Castelnuovo Belbo è caratterizzato da questa via che ci accompagna sino alla strada centrale del paese.
fotografia

PIAZZA VINCENZO TERZANO

la piazza intitolata all'appuntato nativo di Castelnuovo Belbo, insignito della medaglia d’argento al valor militare perchè perito in servizio insieme al carabiniere Francesco Bellinzona, a Castellaro de' Giorgi nel 1926 dalla Banda Pollastri. Sante Pollastri, uno dei banditi più famosi del primo dopoguerra e del fascismo. Sante Pollastri nacque a Novi Ligure, in Piemonte, il 14 agosto 1899 e ancora oggi è considerato uno dei criminali più famosi italiani tra le due guerre. Il movente che spinse Pollastri a diventare uno dei più acerrimi nemici delle forze dell'ordine e dei carabinieri non è ancora stato del tutto chiarito. Secondo alcuni fu l'uccisione di suo cognato, con cui stava fuggendo dopo aver svaligiato un appartamento, da parte dei carabinieri, per altri sarebbe legato alla vicenda di uno dei suoi fratelli prelevato a forza per la chiamata alle armi, poi morto in caserma e la terza riguarderebbe la sorella Carmelina, che sarebbe stata violentata da un militare dell'arma dei carabinieri, poi ucciso da Sante. Pollastri fu arrestato a Parigi nel 1927, grazie al lavoro degli uomini del commissario Guillaume, che avrebbe poi ispirato allo scrittore belga Georges Simenon il suo personaggio più famoso, il commissario Maigret. Secondo la leggenda Pollastri venne catturato grazie al tradimento di un amico cui aveva fatto una confidenza, diventato poi informatore della polizia. Uno dei suoi migliori amici fu Costante Girardengo, il ciclista che con le sue imprese fece sognare l’Italia, i due, infatti, erano entrambi di Novi Ligure, si conoscevano da quando erano bambini e frequentavano il massaggiatore Biagio Cavanna.
Waypoint

Sx

fotografia

Punto ristoro Bar centro a Castelnuovo Belbo

Waypoint

Sx

fotografia

Chiesa Parrocchiale di San Biagio a Castelnuovo Belbo

fotografia

PALAZZO MUNICIPALE

fotografia

A sx

fotografia

Vecchia cantina sociale

fotografia

Dx

fotografia

R23

Relais 23 appartamenti e resort di lusso
fotografia

Rientriamo in provincia AL

fotografia

panoramica

in vista Bergamasco
fotografia

dx

fotografia

Torrente belbo

fotografia

ARRIVO IN PAESE

La strada sterrata lungo il Belbo si conclude vicino ad un vecchio silos usato per la raccolta delle sementi. Il circolo Acli si può raggiungere sia a dx andando verso il ponte e poi salendo verso la chiesa lungo la salita oppure passando a sinistra. Noi scegliamo la seconda ipotesi che ci permette di osservare prima il palazzo marchionale o castello e poi il muraglione dove si trovano le insegne con il racconto delle azioni partigiani del 1944.
fotografia

Palazzo marchionale

l'attuale giardino di impianto ottocentesco poggia su un alto muro di sostegno coronato su due lati da due torrette, area divisa da vialetti in terra battuta. E' il tipico esempio di GIARDINO DI CASTELLO AL SUO INTERNO: CEDRO SECOLARE Tasso Sophora japonica Magnolia Grandifora Abeti e alberi da frutto di recente piantumazione
fotografia

Circolo acli

il monumento ai caduti di Bergamasco, nella stessa piazza la chiesa parrocchiale, l'ufficio postale e poco più sotto la piazza. Nelle immediate vicinanze il palazzo marchionale con la caratteristica torre e il municipio.

Commenti

    You can or this trail