Tempo in movimento  9 ore 49 minuti

Tempo  2 giorni 3 ore 48 minuti

Coordinate 7556

Uploaded 2 aprile 2018

Recorded aprile 2018

-
-
1.508 m
517 m
0
13
25
50,4 km

Visto 238 volte, scaricato 10 volte

vicino Campigna, Emilia-Romagna (Italia)

Lungo itinerario di trekking ad anello nel cuore delle foreste casentinesi.
1° giorno
Con partenza da Campigna (Rif. Scoiattolo), ho preso il sentiero CAI 247 fino ad arrivare al passo della Calla; da qui, ho risalito il crinale appenninico che divide la Toscana dalla Romagna, lungo il quale corre l'Alta Via dei Parchi ed il Sentiero delle Foreste Sacre, come anche il sentiero GEA 00. Superato il Prato al Soglio, ho tenuto la destra, sentiero 68, fino a scendere all'Eremo di Camaldoli, poi sentiero 74 per risalire fino al Prato alla Penna, e da qui lungo la carrabile ho raggiunto il passo Fangacci (ricovero invernale), per poi scendere fino a Badia Prataglia sempre lungo il sentiero GEA. Pernotto in struttura in paese.
2° giorno
Dal centro del paese si prende la strada forestale CAI 60, dopo alcuni tornanti ed un vecchio castagneto da frutto ho tenuto la sinistra (indicazioni per Buca delle Fate) ed ho preso il CAI 64 fino al Passo della Crocina; da qui ho proseguito verso nord per il CAI 207 fino ad arrivare al Passo della Bertesca. Mi sono tenuto sul crinale della Scaramuccia, per poi scendere liberamente attraverso il bosco fino a ritrovare il CAI 223, fino alla casa forestale de La Lama. Ho imboccato la carrabile per un paio di km, fino ad incrociare sulla sinistra il sentiero CAI 235; attraversato il fosso del Molino, ho seguito il CAI 237 fino al rifugio Cà di Sopra.
3° giorno
Dal rifugio, per facile sentiero 239, sono arrivato fino alla diga di Ridracoli; attraversato il tunnel, in corrispondenza del primo tornante che ho trovato, ho imboccato una traccia - non segnata ma sempre ben visibile sul terreno - che risale il ripido pendio fino al crinale; da qui, sempre per crinali, sono arrivato fino a San Paolo in Alpe, superato il quale ho preso il 255 fino a scendere a Case Fiumari; da qui, sentiero 249 fino a Villaneta, passando per San Agostino, Castagnoli e Case Franchetto. Da Villaneta, ho continuato lungo il 243 che brevemente mi ha riportato a Campigna.
  • Foto di Passo del Porcareccio
  • Foto di Passo Fangacci
  • Foto di Albergo La Foresta
  • Foto di Buca delle Fate
  • Foto di Passo della Crocina
  • Foto di Passo della Bertesca
  • Foto di Scaramuccia
  • Foto di La Lama
  • Foto di Rif. Ca di sopra
  • Foto di San Paolo in alpe
  • Foto di Fiumari

Commenti

    You can or this trail