Tempo  2 giorni 22 ore 33 minuti

Coordinate 3481

Caricato 24 settembre 2012

Recorded settembre 2012

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
3.108 m
1.034 m
0
11
22
43,67 km

Visto 7351 volte, scaricato 101 volte

vicino Vezza d'Oglio, Lombardia (Italia)

L'alta via camuna inizia a Vezza d'Oglio e termina a Ponte di Legno, passando per il Passo Gavia.
L'itinerario sovrasta la parte settentrionale dell'alta Val Camonica in provincia di Brescia, all'interno del Parco nazionale dello Stelvio.
Frequentissimi sono gli incontri con la fauna: cervi, camosci, stambecchi, marmotte, aquile sono gli incontri più frequenti, la val Grande è il luogo frequentato nella stagione degli amori dai cervi (ne sono stati censiti 700)
Lungo il percorso si trovano i resti di insediamenti militari della prima guerra mondiale: trincee, muraglie, caverne, e altre opere. Inoltre presso il rifugio Bozzi è visitabile il museo Gianni De Giuli dedicato alla grande guerra e alle vicende del Montozzo.

Questo trekking ha una lunghezza di circa 40 km a quote comprese fra i 2000 e i 3000 m., si attraversano due valichi a quota superiore ai 3000 metri, la bocchetta dei Tre Signori (3100) e il passo di Pietra Rossa (3050).
Va affrontato con adeguata esperienza e attrezzatura, la presenza di neve ancha a stagione avanzata può rendere difficoltoso l’attraversamento dei passi.
Specialmente la salita alla Bocchetta dei Tre Signori, una scarpata rocciosa di un centinaio di metri, pur facilitata dalla presenza di catene, va affrontata con particolare attenzione alle condizioni della montagna, l’esposizione a nord e la quota rendono normale la presenza di neve e ghiaccio, le catene possono essere sepolte spezzate dalle scariche di sassi.

Il percorso, segnalato dai segnavia del CAI ed identificato con il numero 2, come difficoltà è classificabile EE.

Percorso
1) Da Vezza d'Oglio (m.1080) al bivacco Saverio Occhi (m.2047) ore 3
Da Vezza d’Oglio si segue il torrente che scende dalla Val Grande, prima lungo una stradina asfaltata poi lungo una carrareccia incobtrando malghe e baite private lungo la dolce valllata fino al Bivacco.

2) Dal bivacco Saverio Occhi (m.2047) al bivacco Linge (m.2273) ore 5
Si risale la val Grande fino a quota 2600, poi il sentiero devia a destra e attraversa una scarpata rocciosa (brevissimo tratto attrezzato) poi risale un vallone fino a quota 3050 (croce) da dove si scende (tratto esposto) verso il passo di Pietra Rossa, da qui lungo il sentiero fino al bivacco Linge che si vede su un pianoro in fondo alla vallata.

3) Dal bivacco bivacco Linge (m.2273) al rifugio Bozzi (m.2478) ore 6
Il sentiero sale su un dosso erboso per poi attraversare una dorsale rocciosa (breve tratto attrezzato) per poi scendere lievemente fino al lago Nero.
Da qui attraversata la strada si sale lungo dossi erbosi al Passo Gavia (Rifugio Bonetta) ore 1.30.
Lungo l’ampia strada militare si sale verso il Corno dei Tre Signori, la si abbandona fino alla morena che si risale fin sotto la bastionata che difende il passo.
Superato il tratto attrezzato si arriva alla bocchetta dei Tre Signori.
Il setiero, agevole, dopo un brevissimo tratto attrezzato scende in direzione dei laghi di Ercavallo.
Arrivati all’ultimo lago inizia la strada militare che dopo una breve salita percorre i finchi dirupati del Montozzo fino al Rifugio Bozzi.

4) Dal Rifugio Bozzi (m.2478) a Ponte di Legno (m.1256) ore 4
Il sentiero 2 si separa dalla strada che sale dalle Case di Viso poco sotto il rifugio, lo si segue in leggera discesa lungo le pendici del Monte Tonale. Arrivati in vista di Ponte di Legno si scendere decisamente zizzagando su un dosso erboso per poi entrare nel bosco, attraversata una strada si contnua fino a fondovalle in prossimità dell’isola ecologica, seguendo la strada si arriva in paese.
Il Bivacco Linge si trova alla testa della splendida Valle delle Messi, in una bucolica conca erbosa sotto la Punta di Pietra Rossa e la Punta Valmalza. Trascorsa l'estate, quando ormai le mandrie di bovini sono a valle, è molto comune trovare interi branchi di camosci che si dissetano presso i torrenti che alimentano il Rio di Valmalza.
Il Bivacco Saverio Occhi è situato in località “Plas de l’Asen” a quota 2.047 m. nella maestosa Val Grande inserita all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio. Dedicato alla memoria dell’alpinista originario di Vezza d’Oglio Saverio Occhi, tragicamente caduto il 17 maggio 1992 mentre saliva in solitaria la parete nord del Lyskamm occidentale (vetta di 4.470 m. del Massiccio del Monte Rosa), venne inaugurato il 25 settembre 1994 e da allora costituisce un fondamentale punto di riferimento per chi voglia scoprire le stupende vallate dell’Alta Valle Camonica. SCHEDA BIVACCO - Aperto tutto l’anno - Non gestito - N. 2 piani - N. 40 posti letto con coperte (piano superiore) - Cucina attrezzata con gas (piano terra) - Ampia zona pranzo (piano terra) - Dispensa (piano terra) - Acqua all’interno e all’esterno - Servizio igienico con doccia (piano terra) - Stufa a legna (piano terra) - Energia elettrica tramite pannello solare
edificata nel 1898, dalla famiglia Gregorini e dedicata alla Madonna del Carmelo
23-SET-12 11:02:50
Inaugurato nel 1928 come adattamento alquanto modesto di una casermetta costruita nel 1910 dal Genio Militare, nella solitaria conca dell'Albiolo a m. 2478, per il presidio e la sorveglianza del vicino confine col Tirolo austriaco, il Rifugio fu dedicato alla memoria di Angelino Bozzi, aspirante Ufficiale e medaglia d'argento caduto sul vicino Torrione di Albiolo nel 1915. Devastato durante la seconda guerra mondiale e in seguito abbandonato, il Rifugio è rinato a nuova vita con modeste opere di ristrutturazione e nuovamente inaugurato nel 1968. Importanti lavori negli anni 80 e 90 del secolo scorso lo hanno ampliato e reso il frequentato e confortevole attuale RIfugio.

2 commenti

  • randoov 9-nov-2017

    I have followed this trail  View more

    I recommend doing it in 4-5 days

  • tomasino lucia 11-mar-2018

    I have followed this trail  View more

    a breathtaking trail recommended in 4 or 5 days

You can or this trail