Tempo  3 ore 51 minuti

Coordinate 199

Caricato 12 dicembre 2018

Recorded dicembre 2018

-
-
1.186 m
672 m
0
2,4
4,8
9,65 km

Visto 308 volte, scaricato 17 volte

vicino Lucese, Toscana (Italia)

|
Mostra l'originale
CONSIDERANDO IL TEMPO NUVOLOSO E LA BREVITA' DELLE ORE DI LUCE DI QUESTO PERIODO HO DECISO DI FARE UN PERCORSO POCO IMPEGNATIVO MA DI SODDISFAZIONE ANCHE PER FARE UNA PAUSA DAGLI IMPEGNATIVI (E TALVOLTA RISCHIOSI) PERCORSI FATTI NEGLI ULTIMI MESI.
QUESTO PERCORSO E' A MIO AVVISO DI FACILE LIVELLO DI DIFFICOLTA' MA L'HO CLASSIFICATO MEDIO PER L'ULTIMO RISALTO ROCCIOSO DA RISALIRE PRIMA DI ARRIVARE SULLA VETTA DEL PRANA E PER I POSSIBILI PROBLEMI DI ORIENTAMENTO CHE PUO' FAR INSORGERE LA DISCESA DEL MONTE PEDONE.
ARRIVATI A PASSO LUCESE CON L' AUTO SI SALE LA RIPIDA E STRETTA SALITA (ASFALTATA) CHE IN BREVE PORTA AD UNO SPIAZZO RICAVATO DA UN VECCHIO SAGGIO DI CAVA (POSTO PER 3/4 AUTO MAX) OLTRE IL QUALE NON SI PUO' ANDARE PER LA PRESENZA DI UNA SBARRA CHIUSA CON LUCCHETTO.
SIAMO GIA' SUL CAI 101 E CHE VA SEGUITO FINO ALLA FOCE SAN VINCENZO.
IL SENTIERO PER IL PRIMO KM CIRCA E' UN' AMPIA MULATTIERA CHE SALE DOLCEMENTE FINCHE' SI ARRIVA AD UN BIVIO DOVE BISOGNA USCIRE DA ESSA E PROSEGUIRE SU UNO STRETTO SENTIERO NEL BOSCO BEN VISIBILE, BEN SEGNATO E CHE E' SEMPRE IL CAI 101.
AL BIVIO C'E' UN' INDICAZIONE CHE DICE ANDARE A SINISTRA CON SCRITTO "PRANA" PERO' QUESTO PERCORSO PREVEDE DI PROSEGUIRE AVANTI E USCIRE DALLA MULATTIERA COSTEGGIANDO LE PENDICI ORIENTALI DEL PRANA IN DIREZIONE BAITA BARSI - FOCETTA DEL PUNTONE - CAMPO ALL'ORZO.
ANDANDO A SINISTRA COMUNQUE NON SI SBAGLIA IN QUANTO IL SENTIERO ARRIVA COMUNQUE IN PROSSIMITA' DELLA FOCE SAN VINCENZO; L'UNICA DIFFERENZA E' CHE ESSO SI SVILUPPA LEGGERMENTE PIU' IN ALTO MA SEMPRE PARALLELO AL SENTIERO CHE HO FATTO IO.
DOPO CIRCA 2 KM DI QUESTO PIACEVOLE SENTIERO SI ARRIVA ALLA FOCE SAN VINCENZO CHE SI TROVA A CIRCA 1000 METRI DI ALTITUDINE.
A QUESTO CROCEVIA CON BELLA VISTA SULLA CONCA DI CAMAIORE E IL LITORALE VERSILIESE SI LASCIA IL CAI 101 CHE PROSEGUIREBBE VERSO CAMPO ALL'ORZO, FOCE DEL PALLONE, ECC...E SI PRENDE IL CAI 104 IN DIREZIONE METATO.
DOPO MENO DI UN KM HO DECISO DI RAGGIUNGERE L'EVIDENTE CROCE DI VETTA DEL PRANA SEGUENDO FEDELMENTE IL PENDIO DEL VERSANTE NORD E QUINDI DI USCIRE DAL CAI 104.
IN ALTERNATIVA SI PUO' SALIRE SUL PRANA DIRETTAMENTE DALLA FOCE SAN VINCENZO MA PUR ESSENDO UNA SALITA MENO RIPIDA E' UN SENTIERO POCO INTERESSANTE IN QUANTO IN MOLTI TRATTI LA VISUALE E' NEGATA DALLA VEGETAZIONE.
ALTRA ALTERNATIVA E' SALIRE DAL SENTIERO SEMPRE DAL VERSANTE NORD DAL PENDIO PROSEGUENDO POCO PIU' AVANTI USCENDO SEMPRE DAL CAI 104 CHE E' MOLTO PANORAMICO, A TRATTI UN PO' ESPOSTO, NON SEGNATO MA BEN EVIDENTE (CHE IN ALCUNE CARTE E' CHIAMATO DIRETTISSIMA METATO - PRANA).
LA SALITA DAL VERSANTE NORD CHE HO FATTO IO FUORI QUALSIASI SENTIERO SEGNATO O BATTUTO E' RIPIDA MA FACILE E REGALA SCORCI SULL' AMBIENTE CIRCOSTANTE DI PRIM'ORDINE ANCHE OGGI CHE IL CIELO ERA NUVOLOSO!.
IL CIELO ERA DI UN NUVOLOSO UNIFORME MA NON NEBBIOSO, IL TIPICO CIELO CHE PREANNUNCIA L' ARRIVO DELLA NEVE....QUALCHE FIOCCO E' CADUTO ANCHE DURANTE L'ESCURSIONE RENDENDO L'ATMOSFERA ANCOR PIU' PARTICOLARE.
ARRIVATI AD UNA GROSSA ROCCIA LA SI AGGIRA DA DESTRA O DA SINISTRA.
IO L'HO AGGIRATA DA DESTRA PERCHE' DA LI SI VEDE BENE L'ALTO RISALTO ROCCIOSO DEL PRANA CHE CADE VERTICALE PER CIRCA 60 METRI E CHE E' BEN VISIBILE DAL MARE IL QUALE, PER CERTI VERSI, STONA CON TUTTO IL RESTO VISTO CHE IL PRANA E' UN MONTE COSTITUITO DA UN'IMMENSA DISTESA DI PRATI E ROCCETTE.
AGGIRATA QUESTA ROCCIA CI SI TROVA SU UNA SELLETTA, POCO SOTTO LA CROCE DI VETTA CHE DA QUI NON E' VISIBILE.
BISOGNA RISALIRE A QUESTO PUNTO UN RISALTO ROCCIOSO DI CIRCA 10 METRI PIUTTOSTO RIPIDO CHE LA FOTO NON RENDE ASSOLUTAMENTE.
SI TRATTA DI UNA BREVE ARRAMPICATA DI 2° GRADO SENZA VIA OBBLIGATA.
ISTINTIVAMENTE VERREBBE DA SALIRLO A SINISTRA DOVE CI SONO GLI ARBUSTI MA DA DESTRA E' MEGLIO PERCHE' CI SONO PIU' APPOGGI E GRADINATI SU TERRENO COMUNQUE INSTABILE. GLI APPIGLI INVECE SONO RAPPRESENTATI DALLE POCHE ROCCETTE E, PIU' IN ALTO, ANCHE DAI PICCOLI ALBERELLI.
SI GIUNGE ALLA CROCE DI VETTA E DOPO AVER AMMIRATO IL PANORAMA SI PROSEGUE SUL SENTIERO DI CRINALE SEGUENDO DAPPRIMA I SEGNI ROSSO-BLU E NEL MOMENTO IN CUI IL ROSSO VA A SINISTRA E IL BLU A DESTRA (VEDI WAYPOINT CON FOTO) SI SEGUE QUELLO BLU SU SENTIERO CHE INIZIALMENTE NON SI VEDE MA CHE DOPO DIVENTA ABBASTANZA CHIARO.
IL SENTIERO DI CRINALE A TRATTI E' POCO VISIBILE MA MOLTO INTUIBILE PER CUI SBAGLIARE E' IMPOSSIBILE.
SUL CRINALE LA VIA NON E' OBBLIGATA AL 100% E POI BISOGNA TENERE PRESENTE CHE VA RAGGIUNTA L'ULTIMA VETTA, QUELLA PIU' MERIDIONALE E CIOE' IL MONTE PEDONE.
IL TRATTO CHE VA DAL PRANA AL PEDONE E' BELLISSIMO PERCHE' TUTTO CARATTERIZZATO DA MORBIDE CURVE ONDULATE E OTTIMA VISUALE' A 360° IN QUANTO NON CI SONO BARRIERE CHE OSTACOLANO TIPO ALBERI....GLI UNICI CHE SONO PRESENTI (ABETI) SI TROVANO SOLO NELLA PARTE CENTRALE DI QUESTA SPECIE DI ALTOPIANO DOVE C'E' UN AVVALLAMENTO DEL SUOLO NEL PUNTO IN CUI SI TROVA ANCHE IL RIFUGIO "LA CASA DEL MAESTRO" (INDICAZIONI POCO SOTTO LA CROCE DI VETTA) .
DOPO TUTTI QUESTI PIACEVOLI SALI E SCENDI SI GIUNGE, DOPO UN ULTIMA E PIU' SOSTENUTA SALITA, SULLA VETTA DEL MONTE PEDONE, IL PIU' MERIODIONALE DI TUTTE LE ALPI APUANE (1074 METRI DI ALTEZZA).
LA VETTA E' ERBOSA IN STILE APPENNINO ED E' INDICATA DA UN GRUPPO DI SASSI CON UN CIPPO SDRAIATO E DA UN RUSTICO BASTONE DI LEGNO CON COPERCHIO DI PENTOLA SMALTATA.
DALLA VETTA SI SCENDE VERSO IL LATO OPPOSTO SU UN SENTIERO (SENTIERO MIRABELLO) CHE SULLE CARTE ESISTE MA CHE IN PRATICA NON C'E' ... AIUTANO SOLO ALCUNI RARI OMETTI IN PIETRA CHE BISOGNA SEGUIRE ANCHE SE NON E' FACILE.
LA DISCESA E' ABBASTANZA RIPIDA MA FACILE SU FONDO COSTITUITO DA ROCCETTE E TERRENO.
IN QUESTO PUNTO, SEMBRA STRANO, MA POSSONO ESSERCI PROBLEMI DI ORIENTAMENTO (C'E' ANCHE CHI CI SI E' PERSO) MA BISOGNA TENERE PRESENTE CHE OLTRE A SEGUIRE LA TRACCIA GPS OCCORRE SEGUIRE IL FILO DEL RIPIDO CRINALE IN DIREZIONE SUD-EST E TENERE PRESENTE DOVE SI TROVA IL PUNTO DI PARTENZA CHE DA QUI E' VISIBILE E CHE NELLA FOTO DELLO WAYPOINT HO CERCHIATO IN ROSSO.
SEGUENDO A FATICA GLI OMETTI E IL FILO DEL PENDIO PRIMA DI GIUNGERE AL BOSCO SI TROVA IL SENTIERO ABBASTANZA EVIDENTE CHE TAGLIA A MEZZA COSTA LE PENDICI DEL PEDONE.
SI PRENDE QUESTO SENTIERO ANDANDO SINISTRA E DOPO POCO SI ENTRA NEL BOSCO RAGGIUNGENDO UN ANNESSO AGRICOLO O CASA VACANZA E A QUEL PUNTO IL SENTIERO SI ALLARGA E DIVENTA PIU' CHE EVIDENTE.
SI RAGGIUNGE COSI UN PUNTO DOVE ANDANDO A DRITTO SI VA DOVE CI SONO DUE UNITA' ABITATIVE CHE SULLE CARTE SONO CHIAMATE "CASA BERNARDI" (CREDO ABITATE SOLO NEI FINE SETTIMANA ESTIVI) MENTRE A DESTRA IL SENTIERO CHE BISOGNA SEGUIRE PROSEGUE IN LEGGERA DISCESA E' APPARENTEMENTE BLOCCATO DA UN CANCELLO CHE PERO' SI PUO' APRIRE (BASTA SFILARE E POI RIMETTERE IL LEGACCIO CHE TIENE CHIUSE LE DUE ANTE).
SUPERATO IL CANCELLO SI CAMMINA PER ALTRI CIRCA 700 METRI E SE NE TROVA UN ALTRO CHE E' CHIUSO MA SI PUO' APRIRE SFILANDO IL CHIAVISTELLO.
QUESTI DUE CANCELLI LI HO TROVATI COSI OGGI 12 DICEMBRE 2018 MA NON CREDO ABBIANO INTENZIONE DI CHIUDERLI DEL TUTTO IN QUANTO NON CE NE SAREBBE IL MOTIVO, PERCHE' E' UN SENTIERO SEGNATO SULLE MAPPE E COMUNQUE FACILMENTE SCAVALCABILI ANCHE SE LO FOSSERO.
SUPERATO QUESTO SECONDO CANCELLO IN BREVE CI SI RICONGIUNGE AL CAI 101 E SI FA RITORNO AL PUNTO DI PARTENZA.

ATTENZIONE: EVITARE QUESTO ITINERARIO IN CASO DI NEBBIA PERCHE' ORIENTARSI SUL CRINALE CHE COLLEGA IL PRANA E IL PEDONE E SULLA DISCESA DI QUEST' ULTIMO SAREBBE MOLTO DIFFICILE!.
Waypoint

Partenza - Arrivo

Waypoint

Andare a destra

Waypoint

Monte Piglione da CAI 101

Waypoint

Foce San Vincenzo

Waypoint

Versante Nord Monte Prana

Waypoint

Pendici del Prana

Waypoint

Salto roccioso Prana

Waypoint

Vetta Prana

Waypoint

Verso il Pedone

Waypoint

Al segno di colore blu andare a destra

Waypoint

Verso il Monte Pedone

Waypoint

Vetta Monte Pedone

Waypoint

Discesa pedone

Waypoint

Casa

Waypoint

Cancello 1

Waypoint

Cancello 2

Commenti

    You can or this trail