Tempo  7 ore 3 minuti

Coordinate 1368

Caricato 1 luglio 2018

Recorded giugno 2018

-
-
1.608 m
760 m
0
3,0
6,1
12,11 km

Visto 329 volte, scaricato 18 volte

vicino Sovvieco, Campania (Italia)

Caratteristiche tecniche dell’escursione
Lunghezza ca. 12,200 km
Dislivello in salita ca. 820 m
Dislivello in discesa ca. 800m
Tempo percorrenza ca. 6 h (escluse le soste)
Difficoltà EE (Escursionistica)
Il percorso presenta particolari difficoltà tecniche e tratti esposti a circa 2 km.allarrivo in vetta
Alla partenza sono presenti fontane e sorgenti ad inizio percorso.
Partenza dalla caserma forestale dei Piani di Giffoni; dopo qualche km inizia la ripida salita per la Vena d’a Mola fino al bivacco S. Raione e al valico dell’Acqua Fredda dove si raggiunge la lunga e aerea cresta dell’Accellica Sud (il toponimo IGM è Raione). Da qui è tutto un saliscendi verso la vetta dove, lungo il percorso, non manca nulla: passaggi più o meno comodi, ripidi pendii erbosi, qualche tratto roccioso da fare a quattro mani (diff. I grado) e, per finire, un breve tratto esposto attrezzato con cavo di acciaio. Chi soffre di vertigini è meglio che se ne resti ai Piani
Il percorso è sicuramente noto a molti e a coloro che solcano i Picentini, dove inizialmente si attraversano mari di felci e zone ombrose procurate da castagni e grandi faggi, e una volta passato il bivacco S.Raione la vista si apre ad uno dei panorami più spettacolari di questo luogo, dove attraverso spuntoni di roccia e tronchi sferzati dal vento si possono scorgere viste mozzafiato
Il nome della montagna, più anticamente e ancora oggi dialettalmente ‘A Celeca, ‘A Celica, Celica, Celicone, Acellica (Accellica sulle IGM del ‘900 per erronea fusione dell’art. indet. con il nome) dovrebbe significare “Luogo degli Dei”, e l’etimologia sarebbe da collegare al lat., ma con dubbi sugli esiti linguistici. Diverse altre interpretazioni ed etimologie sono state proposte, così come per il gobbone più settentrinale della cresta dell’Accellica Sud, che è detta Pettienessa.
La vista del ‘Varco del Paradiso’ seminascosto tra le nuvole, evoca effettivamente visioni oniriche, luoghi celestiali, magici, incantati o per l’appunto divini: questo toponimo (non indicato sulle carte IGM) relativamente recente (fine ‘800?) nonchè assai affascinante indica il pauroso baratro che separa i due tronconi principali della montagna, al cui centro svetta il Ninno o Nenne (‘poppante’ opp. ‘capezzolo’), un’appuntita guglia piramidale che dà all’Acellica la sua riconoscibilissima forma, oltre che un’aria imperiosa, quasi minacciosa e, qui al sud, insolitamente ‘dolomitica’.
Waypoint

002 GROTTA DINUCCIO

30-GIU-18 11:02:41
Waypoint

004 VETTA ACCELLICA SUD M. RAIONE

30-GIU-18 12:49:44
Informazione

1 INIZIO E FINE ESC.EX CASERMA FORESTALE

Waypoint

3 BIVACCO RAIONE

Bivacco Raione
Informazione

5 GROTTA SCALANDRONE

Commenti

    You can or this trail