Tempo  11 ore 54 minuti

Coordinate 2085

Caricato 6 settembre 2020

Registrato settembre 2020

  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
-
-
174 m
-36 m
0
3,4
6,7
13,45 km

Visualizzato 322 volte, scaricato 3 volte

vicino a San Erasmo, Lazio (Italia)

Dislivello totale di circa 200 metri.
Dal centro storico di Gaeta percorriamo il lungomare Caboto fino alla rotonda di piazza Carlo III° dove giriamo a sinistra in via Firenze per la spiaggia Serapo, dal centro dista circa 1,5 km, una distesa di sabbia larga e lunga più di un km. Dalla spiaggia ritorniamo verso il centro ma giriamo presto verso destra per salire sul parco regionale di Monte Orlando. Seguiamo cioè le indicazioni per il santuario della Montagna Spaccata e la grotta del Turco. Attenzione: Ingresso a offerta libera, solo in determinate fasce orarie. A destra dell'entrata alla grotta del Turco sale a tornanti una larga strada sterrata da cui si diramano altri sentieri, tra cui l'anello segnato LH17. Ma la nostra meta è la vetta del monte con il mausoleo, di cui seguiamo le indicazioni sui cartelli posti ai bivi. Scendiamo ora al monumento che si affaccia con panorama sul golfo di Gaeta e con facile strada sterrata e con numerosi tornanti arriviamo alla cattedrale di San Francesco e al centro medievale.

Estratto da www.parchilazio.it
Il promontorio tondeggiante di Monte Orlando si protende nell'azzurro Golfo di Gaeta e termina con una spettacolare falesia a picco su mare. Rappresenta l'estrema propaggine verso il mare della catena dei Monti Aurunci. La sua posizione, estremamente ravvicinata al mare, ha determinato e determina tutt'oggi, caratteristiche climatiche che favoriscono particolari associazioni vegetali. Tale contesto, inserito nella fioritura della macchia mediterranea che avvolge l'intera collina offre numerosi spunti per una visita in ogni stagione dell'anno. Da un punto di vista geologico, le acque meteoriche e l'erosione marina hanno determinato grotte, cavità e crepacci come la "Montagna Spaccata", "La Grotta del Turco" e le caratteristiche falesie a picco sul mare. Da un punto di vista storico, il territorio di Gaeta è stato considerato da Papi e Imperatori un rifugio sicuro nei momenti di difficoltà. Nei secoli, quindi, sono nate numerose opere di edilizia militare quali bastioni, polveriere, depositi di munizioni e piazzole di sparo. Di tali opere è oggi ben visibile la testimonianza all'interno del parco come dei numerosi resti archeologici di epoca romana, tra cui il perfettamente conservato Mausoleo di Lucio Munazio Planco. Nel tratto di mare antistante le falesie è possibile effettuare immersioni subacquee ammirando le numerose specie che vivono sui fondali. L'area naturale, inserita nel tessuto urbano del comune di Gaeta, fu posta in protezione con le L.R. 22 ottobre 1986, n. 47 (B.U.R. 10 dicembre 1986, n. 34) e L.R. 31 dicembre 2016, n. 17 (B.U.R. 31 dicembre 2016, n. 105) a seguito alle istanze di associazioni ambientaliste e numerosi cittadini.
Waypoint

B&B

Waypoint

272

Spiaggia

273

Panorama

274

Foto

BELVEDERE

Foto

BELV

Waypoint

275

Vetta

Torre Orlando

Mausoleo sulla vetta di Monte Orlando
Monumento

276

Waypoint

277

Sito religioso

278

cattedrale di San Francesco e Castello Angioino

4 commenti

  • Foto di giorgiopat

    giorgiopat 10-set-2020

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Percorso che dall'inizio della spiaggia di Serapo attraversa il monte Orlando e ti riporta nella Gaeta medioevale. Durante il percorso, tra salite e discese, ci sono alcuni spunti panoramici che offrono belle vedute sopratutto sulla cittadina e sul Castello Angioino.

  • Foto di leogas

    leogas 13-set-2020

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Giro semplice e altamente panoramico.

  • Foto di Giovanni Di Tucci

    Giovanni Di Tucci 23-feb-2021

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Panorama dalle falesie FANTASTICO

  • Foto di luca berni

    luca berni 23-feb-2021

    Grazie della recensione. Ciao

Puoi o a questo percorso