Tempo  5 ore 25 minuti

Coordinate 1808

Uploaded 14 gennaio 2018

Recorded gennaio 2018

-
-
797 m
35 m
0
5,4
11
21,56 km

Visto 427 volte, scaricato 5 volte

vicino Genoa, Liguria (Italia)

Questo percorso attraverso i forti e le mura di Genova, per poi proseguire fino a Casella, permette di sfruttare il trenino per il ritorno, una ferrovia a scartamento ridotto molto caratteristica che percorre un lungo tratto montano nell'entroterra di Genova. Infatti per la partenza del nostro percorso, abbiamo parcheggiato l’auto in un garage in Corso Monte Grappa (40 m) e poi abbiamo incominciato a salire dapprima per una scalinata e poi per il Passo dei Balestrieri fino alla Stazione di arrivo del trenino. (80 m) Da qui abbiamo proseguito per un tratto di strada costeggiando le Mura di San Bartolomeo, successivamente le Mura di San Bernardino, le mura di Sant’Erasmo e le Mura delle Chiappe. Proseguendo si passa sotto al Forte Castellaccio fino al parcheggio di Righi (360 m) da dove si continua per Via delle Baracche. Tralasciando il percorso a sinistra che sale per il Forte Sperone, si segue la strada per la Trattoria “Ostaia de Baracche”. (430 m) Il percorso si snoda lungo la strada “a costa” dove a sinistra si trovano le colline su cui si ergono le fortificazioni, mentre a destra la valle in cui è ben visibile il tracciato della ferrovia del Trenino di Casella e un bellissimo panorama sulla città. Appena superato l’osteria inizia il Sentiero delle Farfalle, un percorso per valorizzare la Via del Sale, utilizzata da generazioni per collegare le zone collocate nelle immediate vicinanze della città con le località appenniniche e della pianura Padana. Lungo il tracciato vengono prese in considerazione le 14 specie di farfalle che si possono incontrare più facilmente durante un’escursione nel Parco, e a tale scopo appositi tabelloni mostrano le foto degli esemplari e le loro principali caratteristiche. Superato il Passo Gandino (440 m) si scende per il bosco fino ad incontrare la strada per il Valico di Trensasco che viene raggiunto poco dopo. (390 m) Attraversato quest’ultimo, si prosegue per Via dell’Acquedotto e poi mantenendo la destra per Via Costa di Pino. Dopo poco più di un chilometro, in località Crociera di Pino o Colla Torrazza in prossimità della piccola cappella di S. Bernardo, si inizia per una carrareccia in leggera salita, fino ad incontrare, dopo circa 2,5 km, un sentiero alla sinistra sempre contrassegnato da una X Rossa. (460 m) Si abbandona la carrareccia per iniziare una salita tra castagni ad Est del Monte Butegna, poi roccette al Monte Mezzano (637 m) fino alla sella a Sud Ovest del Monte Alpe, sulle tracce del metanodotto. Qui il sentiero devia a sinistra e passando per boschi di castagni arriva fino ad incrociare l’Alta Via poco a Nord del Monte Carossino. (740 m) Proseguendo a sinistra seguendo l’Alta Via dopo poco si arriva alla Cappelletta di Sella. (733 m) Si percorrono pochi metri su asfalto poi, seguendo l’AVML, si sale per il pendio del Monte Sella (778 m) dove si trova un croce metallica appoggiata a due querce. Il sentiero, seguendo il lato del Polcevera, attraverso sali scendi a mezza costa, dopo circa un chilometro inizia a scendere ripidamente per Crocetta d’Orero. Arrivati in fondo si svolta a sinistra per una carrareccia che passa nei pressi di una chiesetta in località Tiggia. (579 m) Ora si prosegue per la strada asfaltata fino al secondo tornante dove a destra si segue il sentiero che porta direttamente alle case di Crocetta d’Orero (468 m) Svoltando a sinistra per la SP 3 dopo circa due chilometri si raggiunge la stazione del trenino a Casella. (400 m)
Il ritorno può essere effettuato per mezzo del trenino che dopo circa un’ora di percorrenza riporta alla stazione di Piazza Manin. La linea ferroviaria a scartamento ridotto, elettrificata sin dall'origine in corrente continua a 2.400 V (recentemente elevata a 3.000 V), percorre un tracciato molto ardito, con curve dal raggio minimo di 60 m e pendenza massima del 45 per mille senza l’ausilio della cremagliera, spesso a mezza costa fra le montagne che dividono le valli solcate dai torrenti Bisagno, Polcevera e Scrivia, attraverso numerosi viadotti e brevi gallerie.
799m
Monte Mezzano 637m
Ostaia de Baracche (2) Restaurant Via delle Baracche 2 Genova, ITA
Passo Gandino 445m
Valico di Trensasco 392m

Commenti

    You can or this trail