Scarica
furanko
147 32 0

Distanza

22,14 km

Dislivello positivo

475 m

Difficoltà tecnica

Medio

Dislivello negativo

475 m

Altitudine massima

502 m

Trailrank

21

Altitudine minima

260 m

Tipo di percorso

Solo andata

Coordinate

1972

Caricato

6 novembre 2021

Registrato

novembre 2021
Lascia il primo applauso
Condividi
-
-
502 m
260 m
22,14 km

Visualizzato 5 volte, scaricato 1 volte

vicino a Pienza, Toscana (Italia)

Lunga escursione tra le colline della Val d'Orcia. La partenza è da Pienza, splendida cittadina che merita una visita: si esce dal centro cittadino dalla Porta al Santo, subito dopo la Cattedrale dell'Assunta, si imbocca a sx (direzione ovest) la circonvallazione (SP.18) che si percorre per pochi metri imboccando una strada secondaria sulla sx che scende tra i campi fino ad incrociare di nuovo ad un tornante la SP.18 che si percorre per un breve tratto per imboccare, prima di un ampio curvone, una sterrata sulla dx (direzione ovest) che si immette poco più avanti in una più ampia carrareccia che è contrassegnato come VB o sentiero della Via Barlettaia. Il Sentiero prende nome dai barlettai", artigiani amiatini che costruivano le barlette, botticelle di legno per conservare l'acqua che venivano vendute ai pellegrini che transitavano lungo la Francigena. Si prosegue lungo il S.VB per circa 2,4 Km, abbandonandolo in prossimità del podere Selvoli, dove si piega a sx in direzione est, quindi si prosegue a sud (alla sx Poggio Montertine 398 msl.) fino a raggiungere la SP.53 in località La Grancia Spedaletto, antico castello sulla via Francigena già di proprietà dello Spedale di S.Maria della Scala di Siena. Dalla Grancia si attraversa la SP e seguendo una sterrata di fronte si raggiunge un altra area fortificata poco distante. Tornati sulla SP53 si attraversa il torrente Pienza per imboccare più avanti sulla dx (direzione nord) una sterrata che porta al podere Commenda. Si continua per la sterrata piegando leggermente a dx, raggiungendo il podere Ca Bella e quindi il podere Marciano. Si supera il podere Ginestra fino ad immettersi, sotto il piccolo abitato di Rigo in una sterrata più ampia (S.6 o SQ7) che si percorre fino alla deviazione per la Cappella della Madonna di Vitaletta, che si raggiunge con un breve A/R. Tornati sulla sterrata si prosegue verso Pienza, passando per la Pieve di Corsignano e risalendo in Viale S.Caterin

Commenti

    Puoi o a questo percorso