-
-
1.091 m
570 m
0
1,5
3,0
6,05 km

Visto 68 volte, scaricato 3 volte

vicino Isola Fossara, Umbria (Italia)

4 commenti

  • Bensi Francesco 23-ott-2016

    Ciao Ruggero sono francesco bensi vorrei chiederti due cose se è possibile, perchè ho il desiderio di fare la tua escursione ma alcuni mi dicono visto che sono di solito un solitario... di non affrontare questa escursione da soli, e secondo che l'escursione non è ben segnalata, che mi dici è così...?
    Ringraziandoti anticipatamente aspetto tue notizie.
    francesco bensi.

  • Foto di Ruggero Montesi

    Ruggero Montesi 24-ott-2016

    1/2
    Salve Francesco,
    rispondo brevemente alle tue domande: a mio avviso è bene non affrontarla da soli e che inoltre non è ben segnalata.

    Qualche parola sulla escursione per motivare le risposte sopra, non sapendo quanto conosci di quel sentiero
    e la tua esperienza/preparazione escursionistica e più in generale in montagna:

    il sentiero 29, che sale la cresta del Corno del Catria è probabilmente il sentiero più impegnativo all'interno del massiccio del Monte Catria.

    E' considerato un sentiero "alpinistico" poichè comprende tratti esposti, alcuni passaggi di arrampicata, I, II grado ,
    un tratto di cresta molto affilata
    dove è installata una corda fissa, un breve canale di discesa in mezzo agli alberi
    e infine una lunga traversata su un pendio erboso ripido in cui il sentiero è ben poco segnalato.

    Il tratto di cresta affilata con corda fissa è quello più delicato sia perchè, da un alto, è ben non affidarsi mai completamente a corde fisse
    di cui non si conosce a priori lo stato (il 25 settembre era in ottimo stato, in questo momento non lo so) sia perchè
    , viceversa, affrontarlo non affidandosi alla corda significa fare un passaggio sciolti molto esposto e delicato anche se non difficile.

    Il sentiero richiede quindi una buona esperienza di montagna, capacità di orientamento, assenza di vertigini,
    capacità di muovere qualche breve passo di arrampicata.
    Inoltre è necessario che ci sia ottima visibilità e la roccia non sia bagnata, la cresta è esposta a sud
    quindi questo non è un problema nel primo tratto, mentre lo potrebbe essere nel secondo, dopo la sella del Corno, esposta a est.

    Il sentiero è quindi al limite tra l'escursionismo e una breve ma non banale ascesa alpinistica.

    Il sentiero non è sempre ben segnalato, spesso sono sovrapposte tracce di animali al pascolo, nella parte bassa.

    L'ideale sarebbe percorrerlo con una persona esperta che lo conosce, meglio ancora con un accompagnatore di media montagna o all'interno di una escursione
    CAI Anche se a mio avviso il CAI organizza poco frequentemente escursioni passando per quel sentiero.

  • Foto di Ruggero Montesi

    Ruggero Montesi 24-ott-2016

    2/2

    Il percorso dell' escursione del 25-09 arriva fino alla Sella del Corno (non sulla cima del Corno del Catria ), per poi svoltare a sinistra
    e ridiscendere per boschi attraverso un sentiero poco segnalato, normalmente utilizzato dagli alpinisti per arrivare alla
    alla base della parete dove partono alcune vie alpinistiche che giungono in cima al Corno di Catria vero e proprio.



    Sella del Corno N43.430846 E12.720881 1000mslm
    Corno del Catria : N43.434146, E12.72154 1200mslm
    (tra i due punti ci sono circa 800 m di distanza su sentiero e 200 m di dislivello in salita)

    Per arrivare al Corno di Catria vero e proprio, salendo, passando per la sella, non si svolta a sinistra ma si prosegue, vedi ad esempio i percorsi :
    1)http://it.wikiloc.com/wikiloc/spatialArtifacts.do?event=setCurrentSpatialArtifact&id=14651151
    2)http://it.wikiloc.com/wikiloc/spatialArtifacts.do?event=setCurrentSpatialArtifact&id=14561320

    Arrivati in cima poi ci sono diverse possibilità di discesa , la più semplice ma desimente lunga è arrivare al Boccatore e ridiscendere per la strada forestale
    che scende a ca' la strada e di li per asfalto fino al parcheggio dell'auto.

    A mio avviso è sconsigliabile ridiscendere per lo stesso percorso,almeno da soli e la prima volta che lo si percorre.


    Si può ridiscendere seguendo il percorso da me fatto il 25-09 ma girando a sinistra alla Sella del Corno e Non arrivando fino al Corno del Catria.

    io personalmente l'ho percorso tre volte con delle persone che già conoscevano
    il percorso per poi affrontarlo da solo la prima volta l'8 dicembre 2015.



    Una descrizione ulteriore e a mio avviso ben fatta si trova in :

    http://www.pesarotrekking.it/monte-catria/sentiero-29.html.

    spero di aver fatto, almeno in parte chiarezza.

  • Bensi Francesco 24-ott-2016

    Carissimo Ruggero, sei stato fantastico nel descrivermi l'escursione con particolari che vengono da un' esperienza sul campo. terrò in altissima considerazione dei tuoi consigli. Sono un tipo abbastanza preparato per la montagna con un po di esperienza, nonostante non abbia più una giovanissima età 59. So dove trovare chi mi può accompagnare tra gli amici di Fabriano, semmai fosse troppo tardi la prossima volta che vai fammelo sapere che con una persona così come sei verrei in cima al K2.... sto scherzando. Di nuovo ti ringrazio del prezioso aiuto
    Un'abbraccio
    francesco bensi

You can or this trail