Tempo  10 ore 6 minuti

Coordinate 3686

Uploaded 3 maggio 2015

Recorded maggio 2015

-
-
269 m
111 m
0
12
24
48,82 km

Visto 1827 volte, scaricato 22 volte

vicino Asti, Piemonte (Italia)

Un bellissimo percorso che collega Asti a Casale Monferrato per una lunghezza di circa di 49 km in massima parte su sterrate e comodi sentieri. Si tratta di una facile escursione, da compiere in due tappe fra colline e pianure, sulle tracce di Sant’Evasio. Secondo le cronache, Sant’Evasio fu il primo vescovo della Diocesi di Asti, che resse dal 325 per circa trent'anni , prima di rifugiarsi a Sedula (Casale M.) dove venne successivamente proclamato patrono.
L’itinerario parte dalla stazione di Asti, in poche centinaia di metri raggiunge la chiesa di San Paolo, di fronte alla quale abitò il Vescovo Evasio, attraversa il centro storico fino alla periferia della città, per iniziare a salire per le colline a Pontesuero. Si passa per Castiglione e, successivamente, si transita per i borghi di Castagnole Monferrato, Montemagno, Olivola, la lunga e ombrosa valle Ghenza, da cui si risale verso il castello di Uviglie ed il castello della Mandoletta, ormai affacciato su Pozzo Sant’Evasio e la piana di Casale, nella cui Cattedrale terminerà questo Cammino. A Montemagno sulla grande Piazza Umberto I, sotto il vecchio muraglione, finisce la prima tappa.(km. 21,500).
Noi però abbiamo preferito compiere l’intero Cammino senza questa tappa. Alle 06.20, di fronte alla stazione ferroviaria di Casale M., abbiamo preso l’autobus per Asti che, dopo un lungo giro, ci ha scaricato dietro alla stazione di Asti alle 07.30 da cui abbiamo iniziato la camminata. Il percorso è ben segnato, tuttavia, in qualche occasione, abbiamo avuto alcune difficoltà superate grazie alle indicazioni del percorso scaricato nel nostro navigatore satellitare.
Per la descrizione vi rimando al seguente link: http://www.regione.piemonte.it/retescursionistica/cms/index.php?option=com_content&view=article&id=979:cammino-di-santevasio-asti-11-e-12-novembre-2014&catid=1:notizie-dalla-redazione&Itemid=693

Commenti

    You can or this trail