-
-
759 m
5 m
0
2,6
5,2
10,41 km

Visto 3064 volte, scaricato 19 volte

vicino Arenzano, Liguria (Italia)

Il percorso inizia da Via Olivette, attraversa il Torrente Cantarena sulla copertura che ha sostituito il Ponte Sant'Antonio e prosegue fino alla scalinata del Santuario delle Olivette da dove iniziano i percorsi della famosa marcia non competitiva “Mare e Monti” e del lungo sentiero contrassegnato da un A Rossa su Sfondo Bianco che conduce al Rif. Padre Rino e poi a S. Anna di Lerca. Il titolo Olivete deriva dalla presenza, nell’area circostante il Santuario, di numerosi alberi di ulivo. Tale intestazione fu poi trasformata in Olivette, in riferimento al frutto delle piante di ulivo, appunto le olive. Seguendo il contrassegno A Rossa su Sfondo Bianco si supera a destra la Chiesa e poco dopo a sinistra si prosegue per Via Bicocca, si attraversa l’autostrada e si continua a salire tra gli orti fino al termine della via svoltando a destra alle case Chè (195 m). Al fondo della via inizia il sentiero che ripidamente, porta subito nel bosco, facendo attenzione al contrassegno si svolta a sinistra, continuando per la ripida salita, fino alle case Càsuin. (276 m) Svoltando appena dopo a destra il sentiero continua a salire, passando per il Bric dell’Omo (394 m), Simma Gexa (437 m), Bric Nero (502 m), Bric del Vento (517 m) e proseguendo in costa fino al Collettu Gabba (532 m). Da qui si abbandona a sinistra il sentiero con la A Rossa e si prosegue con il contrassegno M Bianca che sale subito sulla Cima di Mezzo (565 m) e poi, sempre in salita, fino al Rfugio Ex Dazio, (780 m) attrezzato a riparo con piccola stufetta. Si prosegue ora in direzione Sud-Est seguendo il Contrassegno X Rossa e dopo un piccolo colletto (747 M), passando a Nord del Monte Pennone, si continua a scendere tra i pietroni di una vecchia mulattiera fino al Bri Brigna. (464 m) Si prosegue passando a Ovest del Bricco Grosso si passa vicino ad una fonte, e tra castagni e pini marittimi si raggiunge la stradina asfaltata Via Superiore dell’Olba che in breve porta all’abitato di Crevari. (152 m) Seguendo le “creuze” e poi la strada asfaltata si arriva a Voltri dove subito in fondo all'ultima scalinata, nelle vicinanze di un baretto, si trova la fermata ATP per ritornare a Varazze.

Commenti

    You can or this trail