• Foto di 2012-03-25 Lierna-Varenna
  • Foto di 2012-03-25 Lierna-Varenna
  • Foto di 2012-03-25 Lierna-Varenna
  • Foto di 2012-03-25 Lierna-Varenna
  • Foto di 2012-03-25 Lierna-Varenna
  • Foto di 2012-03-25 Lierna-Varenna

Tempo  3 ore 8 minuti

Coordinate 6638

Uploaded 25 marzo 2012

Recorded marzo 2012

-
-
1.013 m
218 m
0
3,3
6,5
13,01 km

Visto 1598 volte, scaricato 37 volte

vicino Lierna, Lombardia (Italia)

Questa escursione percorre il tratto forse più interessante e panoramico del 'Sentiero del viandante, lungo itinerario (circa 35-40 km.), che costeggia la sponda orientale del Lago di Lecco e collega vari sentieri a mezza costa che un tempo mettevano in comunicazione tra loro i borghi rivieraschi. Il 'Sentiero del viandante è indicato da appositi segnavia color arancione collocati dalla Comunità Montana lungo tutto il tragitto. Fermato l’autobus sulla SP72, si prende per Via A. Volta, poi a destra per Via E.V. Parodi, fino ad incrociare a sinistra Via della Libertà e superato il bar 'Blue Flower' si imbocca sulla destra la via che si dirige a Genico. Si attraversa questo caratteristico borgo di case antiche con una bella piazzetta con la fontana e all'incrocio con la strada asfaltata prendiamo il sentiero per Ortanella che sarà sempre la destinazione da seguire. Dopo aver sottopassato la superstrada si continua sul sentiero 71 verde e dopo circa 10 minuti ad un bivio poco evidente si prende la mulattiera a destra. Attraverso un bosco si risale gradualmente il pendio per addentrarci poi dopo una curva decisa in un ombroso valloncello che si chiude in una stretta e suggestiva forra sovrastata da massicce pareti rocciose. Da qui seguendo dei tornanti, si guadagna quota, sino a riaffacciarci sul versante al lago. Arrivati all'Alpe di Mezzedo, a lato di un bel casolare in posizione stupenda, si può osservare la curiosa costruzione di una antica 'nevera' in pietra, ora ristrutturata, usata un tempo per la conservazione degli alimenti. Di qui si prosegue per la bella mulattiera e dopo l'ultima salita si arriva alla chiesetta di S. Pietro, risalente al XIII secolo e radicalmente ricostruita in stile romanico con un ampio e panoramico pratone circostante. Proseguendo sempre seguendo le indicazioni del sentiero si raggiunge la località di Ortanella. (958 m) Si riprende il cammino seguendo le frecce arancioni del 'Sentiero del Viandante e lasciando alle spalle l'abitato di Ortanella al primo bivio nel bosco si devia a sinistra per un’ ampia sterrata in falsopiano fino all'incrocio col sentiero che in netta discesa punta decisamente verso Varenna. Questa è la parte più panoramica dell'escursione, con scorci a strapiombo su un paesaggio spettacolare. Attenzione, alcuni passaggi sono decisamente a picco sul lago e quindi richiedono una certa attenzione. Si raggiunge Varenna facendo un giro nell'antico centro storico, con i suoi tortuosi vicoletti che scendono verso il lago fino al pittoresco porticciolo. Varenna ha origini molto antiche, secondo alcuni storici forse etrusche o gallo-romane; il suo più forte sviluppo si ebbe dopo il 1169 quando giunsero qui i profughi dell'Isola Comacina, che diedero impulso all'economia locale. Per il suo microclima particolarmente favorevole, Varenna fu rinomata come località di villeggiatura, specie nell'800 dove in questo periodo furono costruite ville splendide con parchi e giardini.

Commenti

    You can or this trail